Utente 273XXX
Gentili Dottori,
Ieri notte mi trovavo sul divano verso l'1:30 e guardavo la tv, improvvisamente sento una fitta pungiglione durata pochissimo e successivamente un'alta, alla testa, sulla parte alta ma più verso sinistra. La seconda è duratache qualche secondo (circa 3 sec) è stata abbastanza forte quindi ho premuto con la mano la zona.
Mi sono spaventata, perchè sono un tipo ansiosa....specie questo periodo per me non è dei più tranquilli.
Dopo un po' sono andata a letto....spaventata.
Diciamo che per via dell'ansia, sono riuscita ad addormentarmi alle 4:30- 5:00 di mattina, alle 7:30 mi son svegliata e mi sono riaddormentata verso le 8:30 per poi risvegliarmi verso le 11:00. Ma per tutta la giornata ho accusato qualche dolore intermittente ancora sempre sullo stesso lato della testa e in fronte sulla parte sinistra...non eccessivamente frequente...al mattino ho preso una tachipirina e non ho notato molti risultati. Questa sera dopo cena invece ho preso una pillola di voltaren ed il mal di testa adesso sembra più pacato.
Adesso il mio problema, parlando con sincerità, conoscendomi, è uno....ho avuto paura fosse un'aneurisma o qualcosa di brutto.....ho cercato i sintomi su internet e mi sono spaventata....e adesso che credo che il dolore mi sia passato....dalla paura sono quasi convinta di sentirlo ancora.... Secondo voi posso stare tranquilla????
Altre volte mi è capitato,a distanza di tantissimissimo tempo l'uno dall'altro, nella mia vita, qualche pungiglione alla testa: alle tempie, o alla fronte laterale a sinistra. Ma non ho mai pensato cose simili, ho sempre pensato che ogni tanto può capitare qualche dolore alla testa improvviso, tutto qui....adesso invece sarà perchè non mi sendo molto bene psicologicamente mi sto spaventando....secondo voi sto esagerando??? grazie anticipatamente per la risposta (aggiungo che ho 24 anni)

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

non vedrei motivi di particolare preoccupazione, il Suo infatti è un sintomo comune a tanti, queste fitte dolorose alla testa generalmente non hanno un significato patologico specifico.
In alcuni casi sono di origine ansiosa, in altri configurano quella condizione definita "cefalea trafittiva idiopatica o primaria" (senza causa conosciuta e assolutamente benigna). Ovviamente sono solo due possibili ipotesi a distanza, non c'è la pretesa della certezza.
Se dovessero persistere ne parli col medico curante.

Cordiali saluti e buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 273XXX

Gentilissimo Dr. Antonio Terraloro,
Ho subito letto la sua risposta che mi ha tranquillizzata parecchio ma ho potuto risponderLe soltanto adesso.
In questi giorni non ho accusato altre fitte, solo un po' di dolore ogni tanto alla tempia sinistra, ma ho notato che è l'osso a farmi male anche quando lo tocco.
Ho notato di avere la mascella costantemente in tensione, di sentirla molto stanca e rigida all'apertura, forse perchè dato il mio nervosismo, durante la notte soprattutto e durante la giornata, tendo a stringere i denti....probabilmenete i dolori dipendono anche da questo o dalla spinta dei denti del giudizio che sono cresciuti storti e tentano ancora di farsi spazio.
La ringrazio ancora per i chiarimenti.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

un'origine della sintomatologia da problemi della bocca sarebbe possibile, in questo caso è utile una valutazione odontoiatrica, meglio se gnatologica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro