Utente 276XXX
Salve, spero sia la sezione giusta per scrivere di questi sintomi.
Tutto è iniziato 3 giorni fa, con una sensazione di pressione nella parte alta della testa dall'interno all'esterno, come se ci fosse qualcosa che spingesse verso fuori, successivamente sono apparsi dolori alla testa, che cambiano spesso di punto ma sostanzialmente rimangono spesso sulle tempie e sempre in quel punto più che mal di testa sento come pressione forte.
Il tutto è accompagnato da una sensazione di intontimento e calore al viso e sul petto in particolare, che poi si diffonde a tutto il corpo, nonostante sia inverno anche se mi scopro continuo a sentire caldo come fossi in una sauna, ma senza sudore.
In più spesso ho la nausea.
Qualcosa di simile ma senza nausea mi era già successo 2 anni fa quando prendevo il cortisone e quindi pensavo fosse un effetto collaterale del cortisone siccome per 2 volte che l'ho preso tutte e due le volte sono comparsi questi sintomi ma senza la nausea.
Attualmente non sto prendendo nessun farmaco, l'unica cosa che ho fatto, ma non credo c'entri molto, è stato sospendere l'antistaminico che prendevo da 5 mesi per le graminacee.
Sono già andato dal mio medico di base che mi ha prescritto una visita neurologica, ma siccome è fissata al 21 di questo mese, vorrei sapere approssimativamente cosa potrebbe essere.
Grazie mille saluti.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

una delle ipotesi possibili potrebbe essere una forma di cefalea di tipo tensivo che a volte si manifesta col senso di pressione che Lei riferisce. Ovviamente è solo un'ipotesi a distanza, senza alcuna pretesa di diagnosi e non potrebbe essere altrimenti.
Le consiglio di effettuare pure gli esami del sangue di routine e i dosaggi ormonali tiroidei.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 276XXX

Grazie della sua risposta dottore, volevo chiederle siccome sono comunque preoccupato soprattutto perchè la visita è lontana e i sintomi non accennano a diminuire, diciamo che anche tutt'ora che scrivo ho mal di testa, la sensazione che spiegavo di calore e bruciore alla testa e agli occhi, diciamo che i sintomi peggiorano con la sera e alcune volte diminuiscono ma comunque rimangono per la maggior parte del giorno.
Io non sono esperto in materia e tendo sempre a pensare la cosa peggiore, secondo lei riesco ad aspettare fino al 21?
Se fosse qualcosa di grave avrei altri sintomi?
Grazie per la sua attenzione e mi perdoni se risulto insistente.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se può aspettare fino al 21 novembre per la visita neurologica?
Direi di sì, al momento non vedo sintomi allarmanti, in caso di peggioramento si rivolga al Suo medico curante.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro