Ma soprattutto se questi nervi cosi infiammati possano crearmi anche tachicardia e vuoti allo

salve,sono una ragazza di 26anni edho problemi alla schiena da qualche anno per via del troppo seno in effetti ho una taglia settima che mi crea molti disturbi.l anno scorso ho fatto alcune sedute dall osteopata che mi hanno dato sollievo per alcuni mesi,con i risultati che ho qualche vertebra spostata e il bacino più basso rispetto l altro di un centimetro per via della postura sbagliata!ora le spiego i sintomi che mi accompagnano per lunghi periodi:
dolori alla cervicale che partono al centro della testa e si propagano fin alla mano sinistra
dolori sotto le ascelle
dolori alla mandibola
dolori lungo tutta la schiena con avvolte scariche che arrivano al petto
vertigini
ed intorpidimento delle gambe e dolore ad i polpacci
oltre questo soffro di attacchi di panico e capisco che il petto prorompente e le contratture muscolari che ho durante i miei attacchi d ansia possano peggiorare il dolore muscolare che ho ma vorrei conferme se si tratti effettivamente di cervicalgia che può procurarmi tutti questi dolori sparsi per tutto il corpo;ma soprattutto se questi nervi cosi infiammati possano crearmi anche tachicardia e vuoti allo stomaco o questi due sintomi siano legati ad attacchi di panico.
ho fatto circa una decina di sedute dall osteopata , poi dopo qualche mese ho messo anche i cerotti per stendere i nervi ed uso a periodi le pomate anidolorifiche,intanto vi ringrazio anticipatamente
buona giornata attendo una vostra risposta
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

innanzitutto si dovrebbe conoscere l'esatto problema che potrebbe avere a livello della colonna cervicale perchè dire "ho la cervicale" non ha un senso definito. Pertanto indagherei, mediante i consilgli del Suo medico curante, in tal senso.
Alcune manifestazioni si possono correlare con problemi cervicali (dolore alla testa, all'arto superiore, vertigini), altre invece è più probabile che abbiano altre cause, per es. ansiose, come la tachicardia.
Per ciò che riguarda gli arti inferiori invece sarebbe opportuno indagare la colonna lombo-sacrale.
Importante anche perdere peso, considerati i valori che ha scritto all'atto della registrazione.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
buonasera e la ringrazio per la risposta repentina,facendo alcune visite in passato mi dissero che avevo la c5 e la c6 spostate e la l4 ed l5 anch esse spostate.spero di essermi ricordata bene e non aver detto un eresia.che potrebbe combaciare con la sua risposta riguardo agli arti inferiori,però mi chiedevo se appunto la tachicardia e i vari formicolii che accuso fossero legati all infiammazione del nervo vago o come già detto per causee ansiose.per la perdita di peso la ringrazio e sto provvedendo anche se essendo vegetariana ed intollerante a molti alimenti mi è difficile perdere peso velocemente.
grazie vivamente
buona serata
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

il nervo vago non c'entra nulla.
Per quanto riguarda i formicolii questi potrebbero avere origine sia da alterazioni della colonna vertebrale sia dall'ansia. Una visita medica può essere chiarificatrice.
La tachicardia invece è spesso sintomo d'ansia.
Le alterazioni vertebrali di cui parla sono state riscontrate mediante esami diagnostici (Rx, TC, RM)?

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
buongiorno iun realtà non feci nessun accertamento in quanto dopo 10 seduta dall osteopata stavo decisamente meglio,mi rendo conto che senza acer fatto accertamenti è inutile parlare e dare delle diagnosi,la ringrazio e una volta che provvederò agli esami specifici le risponderò correttamente nel caso dovessero continuare i sintomi.grazie mille per la sua disponibilità

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test