Utente 291XXX
Buonasera,
Premetto che sono anni che a causa di problemi familiari gravi sono sempre ansioso e ho spesso tachicardia.
A Marzo 2012, mi è capitato di svegliarmi di notte con un forte e opprimente dolore localizzato all' altezza del cuore, durato pochi minuti ma che mi ha spaventato molto. Mi è capitato nuovamente a distanza di una settimana circa. Ero nel dormi veglia e ho avuto la sensazione di dover morire da lì a poco.
Poichè avevo anche tachicardia mi sono rivolto a un cardiologo il quale mi ha fatto un ECG, e un ecocardiogramma. Dal primo non è venuto fuori nulla, dal secondo risultava un foro del SIA, considerato irrilevante.
Faccio anche le analisi del sangue complete dalle quali risulta solo la ferritina un pò alta.Nulla di rilevante.
Un giorno d' estate ero ad un bar dopo pranzo, avevo finito di bere un digestivo e fui colto da una sensazione strana alla testa, come se il flusso di sangue si fosse ridotto in quel momento. Una sensazione improvvisa di intontimento e "ovattamento" mentale, come se stessi per svenire ma sapevo che non sarei svenuto. Mi passa dopo pochi minuti.
Dopo pochi giorni mi capita di nuovo, ma questa volta non mi passa e rimango a letto per ore con questa sensazione alla testa sempre in agguato, e tachicardia. La sera esco ma mi sento distrutto, in più avevo la sensazione di avere problemi di equilibrio, difficoltà nel pronunciare alcune parole, difficoltà cognitive, avevo spesso necessità di chiedere di ripetere cosa mi era stato detto.
Riferisco tutto al mio medico, indicando i sintomi che comprendevano anche tremore delle mani, acufeni più o meno accentuati in particolare all' orecchio destro, e lievi mal di testa concentrati sul lato destro.
Radiografia toracica:NEGATIVA
Radiografia cranica: Evidenzia una sinusite
Visita dall' Otorino c/prove vestibolari: NEGATIVA
2a Visita Cardiologica completa: NEGATIVA tranne il foro del SIA già diagnosticato.
Fra Ottobre e Novembre faccio 2 viaggi in aereo di molte ore. Dal secondo viaggio, fino ad ora, ho un fischio diffuso nella testa che non va più via.
Una notte vengo colto da improvvisa tachicardia, lieve sudorazione, lievi dolori a braccio sinistro e gamba sinistra.
Il 20 Dicembre, sono colto da un malore improvviso, svengo, ho formicolio a mano sx. Interviene il 118. Tutto negativo.
Attualmente, ho questo fischio continuo nella testa aumentato da quando è insorto,questa strana sensazione di intontimento, cefalea, a volte difficoltà a pronunciare alcune parole, dimentico spesso fatti avvenuti di recente. A volte ho difficoltà a seguire un discorso. Ho inoltre sensazione di spilli nella testa e occhi.
Ho spesso un tremore a testa e mani.
Sono stato dal neurologo qualche settimana fa.Ritiene che parte dei sintomi siano dovuti all' ansia. Mi ha prescritto un ansiolitico, un doppler transcranico e la risonanza magnetica. RISULTATI:
Doppler transcranico: non ancora effettuato
Risonanza magnetica encefalo: Tutto nella norma. Sinusite in fase sub-acuta.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

prima di finire la lettura del Suo post mi ero fatta già un'idea sull'origine psicosomatica di almeno la maggioranza dei sintomi, confermata poi leggendo cosa Le aveva detto il neurologo e l'esito negativo della RM encefalica.
Evidentemente la visita neurologica è risultata negativa.
Quale farmaco è stato prescritto, con quale dosaggio e per quanto tempo?
Ho l'impressione che una cura basata soltanto sull'ansiolitico sia insufficiente.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 291XXX

Buongiorno Dottore,
grazie per il celere riscontro.

Che ci sia una componente ansiogena (si dice così?), ne sono assolutamente consapevole e pronto a curarla, ma so anche che alcuni sintomi non sono ad essa correlati. (La sinusite subacuta che a breve curerò, provoca vari dei sintomi elencati).

Comunque il neurologo mi ha prescritto CIPRALEX 1/2 compressa la mattina per 7 giorni, poi una compressa intera la mattina. Io francamente eviterei di prendere qualunque tipo di psico-farmaco, anzi, nel caso, preferirei più andare da uno psicoterapeuta.

Il neurologo mi ha prescritto il doppler transcranico perchè ritiene che alcuni dei sintomi possano essere dovuti al foro del SIA che potrebbe non far confluire bene il sangue al cervello. Ritiene inoltre che se dovesse essere uguale o superiore agli 8 mm. sarebbe bene chiuderlo con un' operazione effettuata in endoscopia.

Poichè questo esame mi dicono che viene effettuato raramente ed è invasivo per l' utilizzo del liquido di contrasto, secondo lei potrei anche non farlo alla luce degli esami già effettuati?

Grazie


[#3] dopo  
Utente 291XXX

Scusi, Dottore, ho dimenticato di menzionare un altro esame:

RX RACHIDE CERVICALE
Metameri ossei nella norma
Assenza di megapofisi
Rigidità della lordosi fisiologica
Rodotto lo spazio intersomatico tra C6-C7

[#4] dopo  
Utente 291XXX

Le riporto in maniera pedissequa quanto riportato nel referto della RM

Esame eseguito con tecnica SE per immagini pesate in T1 e T2 e con tecnica FLAIR secondo piani sagittali e assiali

Minuta alterazione gliotica si osserva alla sostanza bianca in sede frontale a sinistra; non aree di alterato segnale al restante parenchima cerebrale; il sistema ventricolare è in asse, regolare per ampiezza e morfologia; normale ampiezza degli spazi liquorali alla base della convessità.
Si segnala patologia flogistica al seno frontale sinistro, alle cellule etmoidiali, al seno sfenoidale a destra ed ai seni mascellari con cisti mucosa al sinistro.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la RM encefalica, a parte la sinusite, si può considerare nella norma.
Per quanto riguarda il doppler transcranico, questo non è invasivo e il mezzo di contrasto consiste nell'iniettare soluzione fisiologica "agitata".
Si dovrebbe inoltre stabilire la causa del ridotto spazio intersomatico C6-C7 (ernia? protrusione? e i vari rapporti che l'eventuale discopatia contrae con le strutture circostanti) mediante un esame di neuroimaging che lo specialista potrebbe richiedere, per es. RM cervicale.
La terapia col cipralex (non è un ansiolitico) mi sembra indicata per il Suo caso ma se la Sua volontà consiste nel non assumere il farmaco la psicoterapia potrebbe essere una valida alternativa.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 291XXX

La ringrazio molto per la disponibilità. E' stato molto chiaro ed esaustivo.

Comunque nel frattempo riconsulterò l' otorino al fine di ottenere una terapia per la sinusite.

Andrò nei prossimi giorni nuovamente dal neurologo per fargli visionare la RM, e magari accenno a quanto da lei suggerito per la cervicale.

La terrò aggiornato sugli sviluppi.

Grazie ancora.

Cordiali saluti

[#7] dopo  
Utente 291XXX

Buongiorno Dottore,
volevo aggiornarla sullo stato del problema.

Ho portato tutti i referti degli accertamenti fatti al medico di base (che mi aveva chiesto di poterli visionare una volta ultimati) e mi ha dato un antibiotico per la sinusite che ho preso per una settimana senza miglioramenti significativi.

Sono stato poi dall' otorino (c'ero già stato a Ottobre scorso) per fargli vedere la RM. Gli ho fatto presente che continuavo ad avere da Novembre questo fischio CONTINUO nella testa. Mi ha detto prima di tutto che l' antibiotico per la sinusite potevo anche non prenderlo, e mi ha prescritto un farmaco (CINAZYN FORTE), da prendere 20 giorni al mese per 2 mesi. Ritiene che il fischio che sento nella testa, così come altri dei sintomi, possano essere dovuti a un problema di micro-circolazione.

Lo sto prendendo da 7 giorni, ma l' acufene continuo ad averlo e non si è accentuato.

In questi giorni continuo ad avere tremore agli arti superiori e nella testa che va e viene durante il giorno. Ieri ho avuto questo sintomo in maniera abbastanza accentuata, accompagnato da mal di testa pulsante che sentivo anche nelle orecchie, e vista che si offuscava a tratti in base ai movimenti che facevo. Ad esempio dopo essermi chinato o abbassato. Avevo l' orecchio sinistro "accalorato", poi ad un certo punto mi sono reso conto che avevo dei capillari rotti ben visibili sul naso e sotto l' occhio sinistro. Il tutto mi è durato parecchie ore, poi mi è sembrato di sentirmi meglio.
Ho notato anche, che quando ho questi sintomi, non so se è un caso, ma accuso un lieve dolore nella parte bassa della schiena, come delle fitte simili ad un mal di schiena che però cono concomitanti agli altri sintomi indicati.

Stamattina mi sono svegliato e non avevo nulla (a parte il fischio che ho sempre), e dopo essere uscito da circa 20 minuti, ho avuto ed ho ancora questo senso di tremore alle mani e nella testa e in alcuni momenti per pochi secondi la vista leggermente offuscata.

Io sono assolutamente consapevole del mio stato ansioso abbastanza importante, infatti la settimana prossima andrò dallo psicoterapeuta, ma ritengo anche che certi sintomi siano obiettivi quindi potenzialmente associabili ad altri problemi e non alla sola ansia.

Cosa ne pensa?

Grazie in anticipo per la sua disponibilità, come sempre.

[#8] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per potere obiettivare un sintomo è necessaria la visita medica in quanto al paziente quasi ogni sintomo sembra di tipo organico e spesso rifiuta l'origine psicosomatica.
Non ha iniziato il cipralex?

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente 291XXX

Buonasera Dottore,
certo, non cerco una diagnosi, nè una visita medica "on line" :) E' solo che dopo esperienze avute in famiglia, ed anche per il mio modus operandi in generale, preferisco avere varie opinioni che possano darmi spunti pratici e che mi facciano razionalizzare meglio su ogni problema.

Infatti mi sono reso conto, grazie a questo mio modo di fare che molti sintomi avevano una radice psicosomatica ed ho imparato a controllarli o eliminarli del tutto (ad esempio le vertigini e la tachicardia)

Però, ad esempio il fischio continuo nella testa da mesi ce l' ho, oppure i sintomi di cui le ho parlato nel messaggio precedente. Non è mica un' invenzione. Altrimenti non starei qui a parlarne, visto che per il lavoro che faccio (ho una piccola azienda), preferirei di gran lunga non perdere un minuto della mia giornata a chiedere opinioni sulla mia sintomatologia, nè tanto meno andare in giro a fare accertamenti (cosa che mi secca molto). Mi scusi per la lunga premessa, e per il tempo sottrattole.

Comunque il Cipralex non l' ho preso, e preferisco non prenderlo. Voglio sentire cosa ne pensa lo psicoterapeuta. Il medico di base mi aveva anche detto che potevo prendere 5 gocce di Minias durante il giorno, e 5 la sera, ma non voglio stare intontito.

Sto prendendo invece 1-2 capsule di valeriana al giorno quando sento di averne bisogno.

Ho preso per alcuni giorni 7-8 gocce di Minias prima di dormire, che ora ho ridotto a 5 e credo di eliminarle definitivamente la prossima setttimana. (So che va ridotto gradualmente).

Cordiali saluti

[#10] dopo  
Utente 291XXX

Salve Dottore,
volevo informarla che con l' uso del Cinazyn (mi mancano 5 giorni di cura su 20) sembra che li acufeni si siano ridotti abbastanza ed anche il tremore di cui le parlavo. Non ho più quella sensazione di pesantezza alla testa, insomma sto molto meglio.

Ho fatto le analisi del sangue per completare questo "percorso" di accertamenti (mi manca poi il doppler transcranico perchè sto aspettando che mi fissino la data...) e i risultati sono i seguenti:

(Fatti il 13/03, specifico che domenica e lunedì ho avuto l' influenza con febbre sui 38, dolori addominali, dissenteria, vomito)

ELETTROFORESI SIERICA
Tutto nella norma tranne ALFA1 5,8%
Gli ALFA2 sono al limite cioè 11,8%
ESAME CHIMICO DELLE URINE:
Tutto nella norma tranne 0,03% di sangue nelle urine
ESAME MICROSCOPICO DEL SEDIMENTO
Nella norma
ESAME EMOCROMOCITOMETRICO
Tutto nella norma tranne PDW - 9,6 fL
FORMULA LEUCOCITARIA
Tutto nella norma tranne EOSINOFILI 7,5%
COLESTEROLO TOTALE, TRIGLICERIDI, COLESTEROLO HDL, TRANSAMINASI, PROTEINE TOTALI, tutto nella norma

Cosa ne pensa?

La dottoressa mi ha prescritto l' urinocultura per verificare che non ci siano infezioni.
La farò la prossima settimana.


P.S. Ho finalmente preso appuntamento con lo psicoterapeuta :)


Cordiali saluti

[#11] dopo  
Utente 291XXX

Salve Dottore,
anche se non mi ha risposto, la aggiorno ugualmente. A distanza di alcuni giorni dalla sospensione del Cinazyn, ho nuovamente il fischio nella testa, tremore "interno" e alle mani, sensazione di ovattamento alla testa.

Avevo dimenticato di dirle che fra le tante cose mi usciva anche sangue dalle gengive, anche quest' ultimo sintomo scomparso con l' uso del Cinazyn e ricomparso con la sospensione.

Oggi riprenderò la cura del Cinazyn perchè il periodo di sospensione di 10 giorni è terminato e dovrò riprendere la cura per altri 20 giorni.

Le farò sapere se i sintomi scompariranno nuovamente.

Cordiali saluti

[#12] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

La ringrazio per l'aggiornamento e colgo l'occasione per augurarLe una buona Pasqua.
Dr. Antonio Ferraloro