Utente
Salve,

Sono un adolescente che circa una settimana fa a subito un Trauma Cranico sbattendo con moderata violenza sullo spigolo dell'armadio.
Mi ero procurato una piccola escoriazione di circa 2x2(cm) e pensando che non fosse nulla di che lasciai correre fino alla tarda sera del giorno del Trauma, quando durante la cena ho avuto dei cedimenti dovuti a della mancanza di forza o meglio svenimenti.
Mia madre mi portò subito in pronto soccorso, dove dissero che avevo un trauma cranico lieve e di rimanere sotto osservazione per qualche giorno. Pensando di stare bene ripresi la scuola, fino ad oggi Lunedì 25 Febbraio che ho notato strani problemi mai riscontrati prima del trauma.
Il primo e che mi ha preoccupato maggiormente è stato un problema alle braccia dato da un tremolio dopo avere fatto uno sforzo decisamente piccolo , come alzare una cassa di bottiglie d'acqua, che subito dopo si trasformò in una mancanza quasi totale di forza nel braccio sinistro durante un esercizio di sollevamento pesi ( 20 kg), mi sono stupido dato che non ho mai avuto problemi del genere fino al trauma. Sto risentendo anche di letargia di solito di pomeriggio non riposo, ma nel periodo dopo il trauma ho un bisogno molto elevato di riposarmi.
Spero di essere stato abbastanza chiaro...

Grazie!

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

può dirci quanti anni ha?
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Certo, ho 17 anni.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Caro ragazzo,

questo servizio è riservato ai maggiorenni, per cui non ti posso dare risposte.
L'unica cosa che ti posso consigliare è di effettuare, d'accordo con i tuoi genitori, una visita neurologica per avere una valutazione diretta del problema.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio..