Neuropatite daoxaliplatino e capecitabina

Soffro di epatite c da 30 anni. Trattato con interferone e ribavirina mi trovo le transaminasi che oscillano da 60 a 100. Vengo operato ADK al colon destro con successivo trattamento con oxaliplatino e capecitabina. Mettendo assieme tutte le informazioni raccolte con l'esame di elettromiografia che ha rivelato forte sofferenza agli arti inferiori, iniziata due anni fa, in coicidenza della fine del trattamento con oxaliplatino, penso che il tutto sia la causa del mio facile affaticamento muscolare anche salendo 50 gradini, smaltibile in due giorni. Da un mese è comparso un forte formicolio agli arti inferiori. I medici di infettivologia e oncologia dicono che tale fenomeno non è legato a queste patologie. Mi sono rivolto a un neurologo che prescrive un integratore, Lyrica e L-acatilcarnitina. Nessuno dei medici mi ha dato risposte sul mio futuro. Non ho notato nessun cambiamento dall'assunzione di questi farmaci. Sono molto preoccupato per il mio futuro in quanto dopo piccoli sfozzi mi sento i muscoli delle braccia e delle gambe molto affaticati. Chiedo cortesemente consigli a chi ha conoscenze su questa patologia e sopratutto se esistono terapie praticabili. Ringrazio infinitamente.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Utente,

dei due farmaci citati l'oxaliplatino potrebbe essere maggiormente responsabile della neuropatia periferica che descrive, essendo un effetto collaterale comune a verificarsi, specailmente nei periodi freddi.
Nella stragrande maggioranza dei casi questa condizione è reversibile nel giro di alcuni mesi dopo la sospensione della terapia. Purtroppo in alcuni pazienti tale neuropatia tende a cronicizzarsi.
Ovviamente non è possibile stabilire se questo sia il Suo caso.
Spetta al neurologo che La segue approfondire il problema.
La terapia che sta effettuando, in linea generale, è quella tipica delle neuropatie periferiche, non esiste infatti una grande varietà di farmaci per la cura di questa patologia.
Si affidi ad un centro per la cura delle neuropatie periferiche per avere una valutazione attendibile del Suo caso.

Cordiali saluti ed auguri

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ringrazio i medici che attraverso medicitalia mi hanno dato consigli e sopratutto chiarimenti sulla patologia cui soffro. Sono stati altrettanto utili i chiarimenti sulle varie patologie. A questo punto concludo che se avesi dato più fiducia al vostro modo di operare non avrei perso tutto questo tempo prima di iniziare questa cura. A breve avrò una visita in centro specializzato. Saluti e buon lavoro.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test