Utente 176XXX
Salve,ho gia' un problema di fibromialgia con la quale convivo da circa 3 anni.ma da ieri e' comparso uno strano fenomeno,forte fitta trafittiva alla testa,credo sia il parietale (lato destro sopra la tempia in alto,dolorosissima che dura una decina di secondi per poi scomparire,ieri ne avro' avvertite 3 forse 4 di queste fitte,oggi l'intervallo tra l'una e la successiva si e' ridotto a meno di 10/15 minuti e si presentano con scariche multiple,sono preoccupato poiche' a cio si stanno accompagnando instabilita' di tipo perdita di equilibrio e giramenti di testa(anche seduto)avendo perso mio padre per un ictus a 56 anni(io ne ho 52)sono preoccupato,ho fatto una tac circa 2 mesi fa'al pronto soccorso a seguito di uno svenimento che risulto' nella norma,mi potete tranquillizare?Grazie

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

le fitte dolorose alla testa possono riconoscere diverse tipologie, tra le più frequenti Le ricordo le nevralgie e la cefalea trafittiva idiopatica. Ovviamente a distanza non è possibile stabilire la natura del problema. Dovrebbe effettuare una visita neurologica presso un collega esperto in cefalee anche per valutare la sintomatologia di accompagnamento che riferisce.
Se le fitte sono ravvicinate, essendo sabato, può recarsi presso un P.S. di un ospedale che abbia il reparto di neurologia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 176XXX

La ringrazio,oggi per esempio ho avuto un solo episodio,anzi 2 uno al solito posto al capo ed uno analogo molto intenso anche se breve nell'orecchio,persistono solo questi sbandamenti ai quali si e' associata una debolezza muscolare alle braccia,in modo particolare a lato sinistro all'altezza del tricipite

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per stabilire la natura del problema va fatta, serenamente, una visita neurologica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per stabilire la natura del problema va fatta, serenamente, una visita neurologica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#5] dopo  
Utente 176XXX

egregio,oggiho ritirato RMN cerebrale-cervicale dorsale e lombosacrale,consigliatami dal medico della terapia del dolore;
regolarei le strutture della fossa cranica posteriore;Non evidenza di definitive alterazioni del segnale a caratter patologico in sede sovraventoriale,sistema ventricolare regolare.
modica alterazione del segnale dei metameri vertebrali su base artrosico-degenerativa.Ridotto lo spessore e il segnale del discoC5-C6 su base disidratativa-degenerativa.Protrusione mediana e paramediana dx a livello dello spazio discale c4-c5 e nella stessa posizione dello spazio discale C6.C7con anche riduzione di ampiezza del canale foraminale omolaterale.Evidenza di piccola protrusione paramediana sx a livello dello spazio discale L5-S1.Segnale midollare omogeneo.Regolare rapporto cono.cauda.Dottore cosa ho?Tutto cio' puo essere la base dei dolori persistenti h24?Dei disturbi visivim,vertigini,e fitte alla testa?Vi ringrazio

[#6] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

alla RM encefalica non è stato riscontrato nulla, a livello cervicale invece sono diverse le alterazioni riscontarate che potrebbero giustificare la sintomatologia riferita.
E' necessario visionare direttamente le immagini ed effettuare una correlazione clinica. Le consiglierei pertanto di rivolgersi ad un fisiatra o ad un neurochirurgo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro