x

x

Aneurisma cerebrale congenito familiare

Buongiorno,
sono una ragazza di 22 anni e circa due settimane fa mio fratello (21 anni) è stato operato d'urgenza per un aneurisma congenito andato incontro a fissurazione. Volevo sapere se il fatto di avere un parente di primo grado affetto da questa patologia in forma congenita aumenta le mie probabilità di esserne portatrice, e se sarebbe opportuno che io facessi qualche esame per verificarne la presenza o moneo.
Rongrazio anticipatamente,
cordiali saluti

Giulia
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71,1k 2,2k 23
Gentile Utente,

la familiarità degli aneurismi congeniti è un argomento molto dibattuto, ancora non si è giunti ad una conclusione certa. La stragrande maggioranza degli aneurismi è acquisita e non congenita, questi si formano in zone di maggiore debolezza della parete vascolare e sono determinati da diversi fattori non tutti conosciuti.
La dizione "congenito familiare" implica che altri membri della stessa famiglia abbiano avuto lo stesso problema, Le risulta? Le dico questo in quanto "congenito" non vuol dire "familiare", infatti per congenita s'intende un'alterazione che si è formata in utero ed è presente fin dalla nascita ma questo non vuol dire necessariamente familiare. Poi che ci siano alterazioni congenite familiari di tipo genetico è ovviamente possibile.
Pertanto, Le risultano altri casi di aneurismi cerebrali in famiglia, compresi gli ascendenti?

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille della risposta.
Che mi risulti non ci sono precedenti in famiglia, solamente un caso di ictus da parte della nonna paterna. I chirurghi che lo hanno operato ed i medici che lo hanno in cura adesso, hanno parlato di malformaziona artero-venosa congenita, soprattutto a fronte del fatto che mio fratello è molto giovane, non fuma e non ha altre patologie in atto.

Cordiali saluti
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71,1k 2,2k 23
Gentile Utente,

le malformazioni artero-venose (MAV) sono invece congenite, cioè presenti fin dalla nascita, e sono ben diverse dagli aneurismi. Generalmente non presentano familiarità. Comunque se vuole togliersi questo dubbio l'esame non invasivo di prima scelta è la RM encefalica con sequenze angio.

Cordialmente