Attivo dal 2012 al 2020
Salve, scrivo a riguardo di alcuni disturbi che mi accompagnano ormai da 3 settimane. Premesso che sono un ragazzo piuttosto ansioso e ipocondriaco, una ventina di giorni fa, a cena, ebbi una strana sensazione di confusione, simile a un calo di pressione, e da lì ho iniziato ad avere diversi disturbi. Con molti alti e bassi ho iniziato a sentirmi un po' come dentro ad una bolla, separato dal mondo; molto spesso sentivo il collo indolenzito e pesante e in un paio di occasioni mi sono svegliato nel pieno della notte sudato e disorientato. Una decina di giorni dopo la situazione era molto migliorata, finché l'altro ieri , sempre di sera, mi sono risentito come se separato dalla realtà e stanotte non ho praticamente chiuso occhio (formicolio al collo, fischi alle orecchie e disorientamento con gli occhi chiusi, anche se sveglio). Senza dubbio la mia ansia ha peggiorato il tutto, e in più di una occasione, semplicemente distraendomi mi sono sentito molto meglio. Non capisco però fino a che punto sia colpa dell'ansia...
Ho fatto da poco degli esami del sangue che sono a posto, ves compresa.
Grazie dell'attenzione

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

dal contenuto del post la sintomatologia sembrerebbe di tipo ansioso ma per mia formazione prima di essere certi sarebbe opportuno effettuare una visita neurologica, se negativa, come ritengo, si può orientare sul fattore ansioso rivolgendosi ad uno psichiatra.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Attivo dal 2012 al 2020
Grazie per la veloce risposta, provvederò ad effettuare una visita!
Se posso chiedere un'ultima cosa, come mai questi disturbi sono insorti così improvvisamente? Nel senso, sono sempre stato ansioso ma non mi era mai capitato di avere questo genere di sintomi, peraltro sorti in un periodo non particolarmente stressante... Scusi per il il disturbo e grazie ancora

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sempre che la sintomatologia sia di origine ansiosa, non si conosce ancora la causa che scatena i sintomi né il perché questi si manifestino in un determinato momento. Faccia la visita consigliata e stia tranquillo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Attivo dal 2012 al 2020
Gentile dottore
Ho capito, grazie per l'attenzione, provvederò.
Buona giornata

[#5] dopo  
Attivo dal 2012 al 2020
Gentile dottore
Le avevo chiesto un consulto prima di dire qualsiasi cosa a mio padre (medico) perché volevo essere sicuro che non fossero solamente delle mie ossessioni immotivate.
Di fronte a quanto lei mi ha detto ho riferito i miei sintomi a mio padre ma lui mi ha detto che ho preso solamente paura e che non c'è bisogno di alcuna visita. Io però non sono ancora convinto di stare bene.
La maggior parte dei disturbi sono spariti ma rimane quella terribile sensazione di confusione mentale e derealizzazione. Soprattutto ho iniziato ad avere paura di non riuscire a controllare i miei pensieri, motivo per cui dormo male (non appena chiudo gli occhi e i pensieri iniziano a "girare" liberamente mi sveglio impaurito) e di giorno non riesco a pensare ad altro, come se avessi paura di estraniarmi dal mondo rimanendo nei miei pensieri. Aggiungo che, da quando sono piccolo, sono sempre stato affetto da disturbi ossessivo compulsivi, cosa che non aiuta per nulla.
Secondo lei sono disturbi che meritano di essere approfonditi (da uno psicologo immagino) o sono solo paure transitorie?
Grazie per la pazienza e l'attenzione

[#6]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se soffre di disturbo ossessivo-compulsivo vale la pena affrontare il problema, anche i sintomi che riferisce sono di tipo psichico.
Una visita psichiatrica, come Le dicevo sopra, mi pare senz'altro consigliabile.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Attivo dal 2012 al 2020
Grazie dottore, cordiali saluti

[#8] dopo  
Attivo dal 2012 al 2020
Gentile dottore

A distanza di due mesi la mia situazione è migliorata nel senso che mi sono tranquillizzato e la maggior parte dei sintomi "ansiosi" è sparita. Permane però una sensazione di testa ovattata, più precisamente una sorta di pressione sulla fronte, soprattutto tempie e occhi. Inoltre mi sono accorto di vedere alcuni puntini-filamenti neri o trasparenti, alcuni vaganti (ma questi li vedo solo fissando superfici chiare) altri invece che seguono il movimento degli occhi; infine se tengo (ma solo lateralmente) lo sguardo fisso su un oggetto dopo qualche minuto lo vedo doppio. Ho eseguito sia una visita oculistica che una neurologica, ed entrambe sono risultate negative. Il neurologo mi ha detto che sono tutti disturbi vaghi e aspecifici, l'unico un po' strano sarebbe questa diplopia, che comunque non lo preoccupa particolarmente: a suo parere non ho nulla ma, ha aggiunto, si potrebbe fare una risonanza, facendomi capire che sarebbe più che altro per tranquillizzare me. Ora, senza dubbio questa sensazione di pressione è migliorata nel tempo, ma mi sembra troppo strano che io non abbia mai avuto nulla, soprattutto per queste "mosche volanti" che vedo, ché in certe situazioni sono troppo evidenti perché io non le abbia mai notate prima d'ora.
Lei cosa ne pensa?

[#9] dopo  
Attivo dal 2012 al 2020
Mi sono dimenticato di aggiungere che sono miope e ho (da quando sono nato) un lieve distacco di retina in un occhio (non mi ricordo quale).

[#10]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per il disturbo visivo cosa Le ha detto l'oculista?
La sensazione di pressione sulla fronte potrebbe, sottolineo "potrebbe", assimilarsi ad una cefalea tensiva, anche senza un vero e proprio mal di testa, infatti non è una condizione rara a riscontrarsi.
La RM avete deciso di farla?

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Attivo dal 2012 al 2020
Gentile dottore
Grazie per la risposta, purtroppo la visita oculistica l'ho fatta prima di notare i punti neri e la diplopia quindi ho chiesto solamente informazioni sulla pressione che sentivo e mi ha detto che per quanto vedeva lui andava tutto bene (a parte la retina che comunque non è peggiorata).
Per la RM pensavamo di aspettare un paio di settimane e vedere come andava, e comunque anche il neurologo mi ha detto che se la facessi e risultasse negativa si potrebbe iniziare la terapia per la cefalea tensiva... Mi ha anche detto che dai sintomi poteva venire in mente la neurite ma io calo della vista non ce l'ho e neanche alterazioni dei colori (non ho fatto un esame per i colori ma immagino che me ne sarei accorto).
Grazie del tempo e dell'attenzione

[#12]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in funzione del nuovo disturbo visivo sarebbe opportuno farsi controllare dall'oculista considerato anche il problema retinico.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Attivo dal 2012 al 2020
Va bene, grazie dottore, le farò sapere, anche dell'eventuale RM
Cordiali saluti