Utente 202XXX
Buonasera, scusate in anticipo, ma non sono sicura di aver scelto la specialità corretta.
Da circa due settimane mi sono accorta di un fatto per me strano, quando deglutisco liquidi provo un dolore direi una mialgia alla nuca, stasera mi sono accorta che il fastidio, un paio di volte, si è manifestato, anche solo muovendo il capo. Penso di avere problemi di cervicale, che però al momento non ho ancora verificato da un punto di vista medico, di notte, da circa 2 anni uso la CPAP, a causa di apnee notturne e da quando la utilizzo mi sembra di essere affetta da sinusite, ho sempre un po' il naso chiuso e le orecchie talvolta mi sembrano "tappate". La mialgia è sopportabile, ma non vorrei sottovalutare un sintomo, che non ho mai provato in precedenza......... Grazie anticipatamente, cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, é ben difficile potersi esprimere in un caso come il suo via reter, senza poter visitare il paziente.
Rilevo però che i problemi che lei cita per primi sono un disturbo di deglutizione collegato ad un problema di cervicalgia-cefalea nucale.
Spesso questo tipo di sintomi sono collegati ad una malposizione mandibolare, sostenuta da una malocclusione dentaria.
Sottolineo che anche altri sintomi da lei descritti potrebbero riferirsi allo stesso problema.
Il russare notturno e l’apnea ostruttiva nel sonno rappresentano un conflitto tra la lingua e le strutture molli del faringe, in particolare palato molle, ugola, e, specie nei bambini, tonsille e adenoidi. Il russare è dovuto al fatto che l’aria inspirata (in questi casi per lo più attraverso la bocca, e non il naso come sarebbe auspicabile), trova uno stretto passaggio in cui viene accelerata. Le strutture molli che circondano appunto questo passaggio, entrano in vibrazione originano il caratteristico e sgradevole rumore del russamento. L'apnea si verifica quando il passaggio si occlude del tutto. Al senso di soffocamento segue di solito un brusco e angoscioso risveglio.
Dal punto di vista terapeutico, oltre all'approccio chirurgico, meno indicato nell'adulto, e alla ventilazione notturna con maschera respiratoria collegata ad apparecchi a pressione continua (CPAP), si può oggi in molti casi optare per l'applicazione , durante la notte, di un dispositivo intraorale simile ad un apparecchio ortodontico che, riposizionando correttamente la mandibola, è spesso in grado di migliorare o risolvere il problema.
Potrebbe infatti trattarsi, anche nel suo caso, di un problema legato ad una mal posizione della mandibola, che, a causa dello scorretto “ingranamento” dei denti, rende più stretto il passaggio attraverso il quale l’aria transita nel retrobocca (faringe). inoltre la malposizione mandibolare potrebbe generare un conflitto fra il condilo mandibolare e la tuba di Eustachio, e generare così il "tappamento" alle orecchie da lei lamentato.
L'apnea nel sonno potrebbe giustificare anche la stanchezza diurna e il reflusso gastro esofageo.
Per tutto quanto sopra le consiglio di chiedere un consulto anche ad un dentista-gnatologo esperto in problemi dell'Articolazione Temporo Mandbolare e neo problemi respiratori e nel sonno.
Le suggerirei di dare un'occhiata, in questo stesso sito, agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema. Cordiali saluti ed auguri.

http://www.medicitalia.it/minforma/Otorinolaringoiatria/961/Otite-che-non-guarisce-colpa-dei-denti

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf

http://www.studiober.com/pdf/Malocclusioni%20e%20patologie%20respiratorie%20ostruttive.pdf

http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/983/Problemi-di-naso-chiuso-a-volte-la-causa-sta-in-bocca

http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1315-reflusso-gastro-esofageo-notturno-attenti-russare-apnea.html

http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1684-enuresi-nicturia-incontinenza-attenti-russare-apnea-sonno.html

http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1934-nodo-gola-bolo-isterico.html




Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com