Utente
Salve,ho già scritto a proposito,io tra gennaio e marzo scorso,per un mal di testa,ho assunto depakin 500 mg chrono,e tra fine febbraio ed inizio marzo,per 5-6 giorni,ho sentito un mal di testa intenso unito a confusione mentale,difficoltà di parola,labilità emotiva;potrebbe essere stato un caso di encefalopatia iperammoneica?
premetto che sono molto ipocondriaco, e leggendo il foglio illustrativo ho letto che tale farmaco può dare come sintomi neurologici la iperammonemia.
Quali sono i reali sintomi della encefalopatia iperammoneica?posso esserne stato colpito?

grazie 1000

[#1]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Ritiene di aver qualcuno dei seguenti sintomi?

ENCEFALOPATIA
IPERAMMONIEMICA
l’ammonio attraversa
rapidamente e velocemente
la barriera ematoencefalica
SEGNI CLINICI:
LETARGIA
VOMITO
RIFIUTO ALIMENTAZIONE
IPOTERMIA
CONVULSIONI
ANOMALIE TONO E POSTURA
COMA.

Giacchè è qui a scrivere su Medicitalia ritengo di NO.

Pertanto non penso possa avere una "Encefalopatia Iperammoniemica"?

Ha fatto un dosaggio ematico della Ammoniemia?
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente
Dott.Poli,grazie per la pronta risposta,vede ultimamente sono un po depresso ed ipocondriaco,e lei sa che spesso una persona depressa crede di avere cose che non ha,o comunque si insospettisce di tutto.Vede io,sin da bimbo,sono stato abituato a stare attento a tutto,soprattutto ad i sintomi di possibili malattie.Vede tra fine febbraio ed inizio marzo per circa 6 giorni ho sentito i sintomi che le ho descritto,ed ho sospeso all'istante il depakin 500 mg chrono,poi una cosa che mi è venuta in mente dopo è che il 25 febbraio ero stato,causa un infortunio sul lavoro,in pronto soccorso dove mi fu somministrata una fiala di PERFALGAN in flebo;secondo lei ci può essere stata una interazione fra il depakin 500 chrono e la fiala di perfalgan che mi fu somministrata in pso per il dolore?.Le chiedo ciò perchè i sintomi che ho avvertito in quei 5-6 giorni non li avevo mai provati,ed io sono una persona che prima di prendere un farmaco,come prescrittomi,leggo attentamente il foglio illustrativo.
Mi risponda pure

grazie 1000

[#3]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Stiamo parlando di almeno 6 (sei) mesi or sono.
Una interazione tra due farmaci che vengono metabolizzati entrambi a livello epatico è pur sempre possibile ma tornando alla valutazione:
-quanto tempo è trascorso,
-e quali sono le sue attuali condizioni fisiche al momento,
riterrei come sia importante trattare i disturbi nervosi per il quale le era stato prescritto il Depakin Chrono (disturbo bipolare, in fase depressiva? o altro?).

Mai sospendere improvvisamente gli psicofarmaco o almeno contattare lo specialista di riferimento.

Una nuova "valutazione neuropsichiatrica" ovverosia una "seconda opinione" appare, a mio avviso, indicata.

Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#4] dopo  
Utente
Dott.Poli,grazie per la risposta,vede,come già detto,io sono una persona estremamente paurosa ed ipocondriaca,mi preoccupo eccessivamente per tutto,forse anche troppo,ma la cosa che mi ha fatto stare male era che in quei giorni,fra fine febbraio ed inizio marzo,ho provato quella sensazione che non avevo vissuto mai prima di allora.Il depakin chrono 500 mg mi era stato prescritto sia per un mal di testa
sia per un disturbo dell'umore,secondo lei il depakin chrono 500 mg,1 cp la sera,può avermi causato un qualche danno,una qualche alterazione delle funzioni mentali,anche se assunto per poco meno di due mesi?quali possono essere state le conseguenze di 50 giorni di depakin 500 mg,che lei sappia è un farmaco che arreca danni irreversibili?

grazie 1000

[#5]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Perdono ma credevo di aver già risposto in maniera esaustiva al suo quesito nel precedente contatto.

Cordialmente.

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it