Utente
Buongiorno,

sono un ragazzo di 29 anni.
due giorni fa sono stato dimesso dall'ospedale in seguito a questi sintomi:

Da 20 gg debolezza sintomalgia influenzale senza febbre con herpes labiale. Lamenta lo stancarsi troppo facilmente, Debolezza, dolori muscolari, e parestesie ad arti inf e in maniera minore anche degli arti sup.

accertamenti durante degenza: Esami ematici, ECG, RX Torace, TAC encefalo, NMR rachide in toto basale e con gd, EMG, visite specialistiche

ESAMI EMATICI:

EMOMETRIA:
G.ROSSI / HB / HT / VGM / EGM / CEGM / G. BIANCHI / PIASTRINE

LEUCOCITARIA:
neut / eos / bas / linf / mon / metamielo / mielo / promielo / blasti

CHIMICA CLINICA:
glucosio / urea / creatinina / ac. urico / bilirubina

ELETTROLITI PLASMATICI:
sodio / potassio / cloro / co2 totale / anion gap

calcio / fosforo / magnesio / calcio ionizzato

ENZIMI PLASMATICI:
TRANS G.O. / TRANS. G.P. / GAMMA G.T.
CK / LDH / LIPASI

ELETTROFERESI DELLE PROTEINE SIERICHE:
PROTEINE / ALBUMINA / ALFA1 / ALFA2 / BETA / GAMMA

URINE:
P.sp / PH / PROT / GLU / C.CHET / BIL / EMOG / UROB

ORMONI TIROIDEI:
T3 / T4 / TSH / T3 LIBERA / T4 LIBERA / TBG

TEST REUMATICI:
TAS / PCR / REUMATOIDE / A1 GELCO / ANTI CCP / HS - PCR

TUTTI I VALORI NELLA NORMA

RISONANZA MAGNETICA:
RMN COLONNA S/C MDC- LOMBOSACRALE
RMN COLONNA S/C MDC- CERVICALE
RMN COLONNA S/C MDC- TORACICA

REFERTO: esame del rachide in toto effettuato mediante sezioni sagittali T1, T2 E STIR Ripetizioni sezioni sagittali T1 dopo contrasto.
>Regolare allineamento corpi vertebrali. modeste alterazioni spondiloartrosico, un poco più evidenti nel tratto cervicale e dorsale medio. Non ernie discali. Non alterazioni del segnali corpi vertebrali. Non alterazione del segnale nè compressioni focali midollo. Assenza impregnazioni patologiche dopo contrasto.

TAC ENCEFALO:
Non sicure lesioni encefaliche acute.
Strutture linea mediana in asse
Normali dimensioni solchi e ventricoli

ESAME ELTTROMIOGRAFICO:
Conclusioni: dati neurografici ed elettromiografici nei limiti di norma

purtroppo i sintomi di debolezza, dolori muscolari, rimangono ieri dopo essere tornato a lavoro ed aver fatto mezza giornata in piedi a spostare delle poltrone di peso modesto (10kg) questa notte mi sono svegliato alle 5.00 e subito ho avvertito un maggiore dolore muscolare alle gambe derivante dallo "sforzo" di ieri ed anche un leggero inizio di mal di gola, pur non avendo sudato, o preso aria. Ormai va a concludersi la terza settimana con questi sintomi corporei.

Ci vuole pazienza? dovrei rivolgere la mia attenzioni su altre cose? rimane difficile non preoccuparsi.

Grazie per il servizio che prestate.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

mi pare che la SM possa essere esclusa (a rigore di diagnosi mancherebbe solo la RM encefalica che è in tal senso piu attendibile della TC).
Ritengo che abbia già effettuato la visita neurologica, con quale esito?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Bene, questa mi sembra una risposta che allarga i miei orizzonti, e mi fa sentire un pelo piu tranquillo.
Il problema però è quello che succede nel mio corpo..

La mia sensazione è quella di avere un continuo dolore, come se nelle gambe ci fosse sempre troppo acido lattico. Mescolata ad una debolezza che arriva dopo un minimo sforzo.
Ormai sono una ventina di giorni che non riesco ad uscirne.

ma se la SCLEROSI è grazie a dio un ipotesi da scartare,la sindrome di BARR è una delle maggiori cause per cui hanno deciso di ricoverarmi, quindi da scartare. la SLA credo abbia tutt'altri sintomi.

la natura quale può essere REUMATICA? o dagli esami si può escludere anche questo?

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Alcune malattie reumatiche sono da escludere in base all'esito negativo degli esami di laboratorio effettuati ma un approfondimento tramite visita reumatologica andrebbe fatto.
Invece ha fatto la visita neurologica?

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
ok, ma cosa intende per visita neurologica? in cinque giorni di ricovero credo proprio di averla fatta.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Una visita effettuata da un neurologo, l'ha fatta?
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
si, la prima visita neurologica l'ho fatta in pronto soccorso, e la decisione è stata quella di ricoverarmi per fare tutti i controlli.

sono stato ricoverato nel reparto di neurologia giovedì sera della settimana scorsa, e sono uscito mercoledì scorso.
In reparto c'erano 6-7 dottori che per 5 giorni mi hanno visitato ogni mattina e fatto fare tutti gli esami sopra elencati.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Le avranno dato il foglio di dimissione che riporta anche la diagnosi o il sospetto diagnostico, cosa c'è scritto al riguardo?
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Ok, trovato! mi scusi..


esame all'ingresso: vigile collaborante, nc indenni, in particolare non deficit del facciale, nella norma la stenia agli arti superiori con ROT normoevocabili dopo facilitzioni.
Arti inferiori: stenia segmentaria nella norma (lieve deficit dorsiflessione del piede dubbia) non ipoestesia obiettivabile (tuttora sensazione parestesie/dolori) in particolare non livelli sensitivi; ROT ipovalidi simmetrici tranne per rotuleo asimmetrico per dx minore di sx. Sfinteri controllati. Deambulazione nella norma, possibile anche su punte e talloni.

Evoluzione clinica: durante degenza miglioramento clinio- non evidenza di alterazioni alla RMN in totro, nell norma esame EMG. L'ob neurologica alla dimissione è nella norma

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La visita neurologica è nella norma, se la sintomatologia dovesse persistere sarebbe utile una valutazione reumatologica.

buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
Salve dottore, mi sono imposto di lasciar passare un po' di tempo, quasi forzatamente.. Purtroppo questo problema non e' passato.. Dopo essere stato dimesso, (mercoledì 22 o 23) fino al sabato dopo ero ancora messo molto male.. Poi ho avuto un bel miglioramento, ma mai un giorno senza questi fastidi.. Fino a settimana scorsa quando a metà settimana ero ancora a pezzi.. Ora sono ancora in una via di mezzo.. Nel senso che il "male alle gambe e alle braccia" c'è ogni giorno, e anche dei piccoli formicolii ai piedi..Può essere un discorso di somatizzazione? Devo comunque basarmi sul fatto che se gli esami fatti in ospedale dicono che non ho niente quindi cercare di dimenticare, e abituarmici, oppure cercare altri specialisti? Ormai ogni notte appena sono nel dormiveglia e sento questi dolori mi agito mi sveglio e ormai ci perdo il sonno..

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

oltre una possibile condizione psicosomatica si potrebbe prendere in considerazione, sempre a livello ipotetico, una possibile sindrome fibromialgica e proprio per questo motivo Le avevo consigliato di rivolgersi anche ad un reumatologo, consiglio che ritengo di potere riproporre.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente
Buongiorno dottore e grazie per la disponibilità..
ha ragione dottore, per ora ho visto solo un chiropratico
che mi ha diagnosticato una carenza di vitamina b12
per cui stò facendo una cura.

ma le mia domanda secche rimangono queste:

1) ALLA LUCE DI QUESTI ESAMI POSSO ESCLUDERE AL 100% CHE NON SIA SM?

2) QUESTI SINTOMI CHE DURANO DA DUE MESI, ANCHE NEL CASO CONTINUASSERO, SAREBBERO DA IMPUTARE A QUESTA MALATTIA, O DOVREI COMPLETAMENTE LEVARMI DALLA TESTA QUESTA PARANOIA?

Scusi la schiettezza.. ma sò che la mia salute fisica e mentale ha bisogno di risposte forti.

Grazie ancora, fate un mestiere pazzesco.

[#13]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E' stata effettuata anche la RM encefalica?
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente
No, solo TAC ENCEFALO:

[#15]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E allora, risposte secche:

1) Manca la RM encefalica.

2) Attualmente sembrerebbe di no, il futuro non possiamo conoscerlo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente
mmm..dottore
direi che queste risposte non mi lasciano per niente tranquillo..

[#17] dopo  
Utente
Buongiorno dottor Ferraloro.

Le scrivo in merito a quanto mi è successo Venerdì mattina.
sveglia verso le 5.00 causa agitazione, data dal non trovare tranquillità e una spiegazione razionale per questi sintomi.

Decido allora di andare in ospedale per fare delle domande ai neurologi che mi hanno tenuto ricoverato il mese scorso.
Parlando a due di loro, cerco di spiegare che a distanza di un mese i miei sintomi non sono regrediti di un centimetro e che la mia paura più grande è quella di avere la sclerosi.

Loro mi guardano in modo sorpreso, quasi ridendo e in modo molto gentile mi spiegano che da tutti gli esami fatti non c'è neanche un motivo per pensare che io abbia questa malattia, mi dicono che se voglio possono rifare gli esami in ambulatorio, tra due mesi, ora dicono non ha senso..
E congedano tutto dicendo che secondo loro sono sintomi psicosomatici.

Io da Venerdì pomeriggio a oggi domenica sono uno straccio, il sabato l'ho passato sul letto, non tanto per stanchezza, quella non è eccessiva.
Più che altro per questi dolori muscolari alle gambe, braccia, misti a formicolii..
da venerdì sono come riesplosi, tanto che il sabato l'ho passato a letto dato che non me la sentivo di stare in piedi.

-Dottore a me non convince il fatto che si possa ridurre tutto a sintomi psicosomatici, infatti sto cercando di prenotare altre visite, anche se i tempi di attesa sono lunghissimi e questa attesa mi uccide..

-E' normale passare dall'essere ricoverato per paura a detta loro del morbo di BARRE all'essere dimesso per sintomi psicosomatici? in mezzo non ci sarebbe un mondo di cause da escludere?

-i dolori muscolari/nervosi li sento solo quando muovo i muscoli, se stò seduto fermo praticamente non sento dolore, appena muovo qualcosa ritorna tutto. può essere psicosomatico? in vita mia non ho mai provato cose simili, e adesso sono tre mesi che le ho..prima andavo a correre due volte la settimana, ora già camminare mezzora a volte è uno sforzo..

-dall'altra parte se provo a ragionare in modo razionale devo dire che

i sintomi pro sclerosi: sono dolori muscolari/formicolii/debolezza

accertamenti che contribuiscono ad escludere la sclerosi:
5 giorni di ricovero / le RM / TAC / gli esami del sangue / visite neurologiche

ha senso fissarmi su questo sintomo e ricondurlo a questa malattia?
per farle capire il mio senso di ansia mi ha colpito la sua frase "il futuro non possiamo conoscerlo"
significa in linea generale, oppure che se questo sintomo perdura va riferito a questa malattia?

Grazie molte, e scusi se sono stato prolisso..



[#18]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

io oggi sto bene, domani posso ammalarmi di una determinata malattia, è ovvio che questo è un ragionamento generale non riferito al Suo caso in particolare.
Oltre l'ipotesi psicosomatica si può prendere in considerazione anche quella reumatologica, fibromialgica in particolare, non ricordo se l'avevo già ipotizzata in passato.
Si fidi di quello che Le hanno detto i neurologi che l'hanno seguita.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#19] dopo  
Utente
Ok dottore.
Non immagina nemmeno il sollievo che può darmi sentendo queste parole e la velocità con cui risponde.

Grazie davvero. Buona giornata

[#20]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla, buona giornata anche a Lei!
Dr. Antonio Ferraloro

[#21] dopo  
Utente
Buonasera dottore, e buon anno!
volevo solo dirle che il problema è passato, e che ci tenevo a ringraziarla
per il suo servizio. Le auguro il meglio.

[#22]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi fa particolarmente piacere che abbia risolto il Suo problema.
Siamo noi a ringraziare Lei per averci scelto e adesso fatto partecipi del lieto fine.
Buon anno anche a Lei ed auguri.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro