Dubbio su r.m. encefalo per parto naturale

Salve, sono una ragazza di 24 anni alla 35 settimana di gestazione.
4 anni fa in seguito a mal di testa costanti per un lungo periodo mi sono rivolta ad un centro cefalee che mi ha consigliato di fare un r.m, riporto l'esame.:
Presenza di focale alterazione iperintensa nell ambito della sostanza bianca periventricolare e, immediatamente sottocorticale in sede parietale destra, da rivalutare con esami di controllo a distanza. L'alterazione è di aspetto ovalare, con contorni ben definiti e demarcati, rappresenta verosimile interessamento di carattere gliotico-cicatriziale.
Il sistema ventricolare è simmetrico, non dilatato.
Regolare aspetto degli spazi subaracnoidei della volta e della base.
Strutture della linea mediana in asse.
Normale aspetto della sella turcica, con regolare morfologia della ghiandola ipofisaria.
Non apprezzabili alterazioni a carico degli angoli ponto-cerebellari, con normale visualizzazione dei nervi acustico-vestibolari nel tratto intracanalare.

Il riscontro finale è stato che la mia cefalea era di tipo muscolo tensiva e che non c entrava nulla con quello riscontrato, anche se non mi hanno saputo mai dare una spiegazione sul perché ho questa specie di "ematoma" (cosi mi hanno detto)

Ora ho un grosso dubbio: Mi puo causare problemi per un parto naturale?
dovrei fare un cesareo?
La mia ginecologa hadetto che non c è nessuna controindicazione ma io volevo essere ancora più sicura.
Grazie anticipatamente
[#1]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 7.1k 200 45
Se correttamente interpretate le immagini RM dunque mostravano una isolata area di gliosi.

I focolai di gliosi sono: esiti di tipo cicatriziale di una pregressa sofferenza dell'encefalo oramai stabilizzata ed inattiva.

La genesi può essere multi-fattoriale e pertanto il suo caso andrebbe valutato nell'ambito di una integrazione tra dati anamnestici, clinici e strumentale.

Cordialmente.

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com

[#2]
Utente
Utente
Grazie per la sua risposta..
Non mi e' chiara una cosa pero..lei cosa ne pensa per il parto??Dovrei fare ulteriori accertamenti?
Perche come ho scritto precedentemente sono alla 35 settimana e ormai non ho molto tempo a disposizione.
[#3]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 7.1k 200 45
Non vedo la indicazione in questa fase ad eseguire ulteriori esami.
Concordo con la sua ginecologa.
Non so perchè le abbiano parlato di "ematoma" quando come le dicevo un'areola di gliosi altro non è che l'esito di riparazione cicatriziale (come suddetto).
[#4]
Utente
Utente
La ringrazio nuovamente per la risposta.
Mi hanno spiegato il referto dicendomi che avevo avuto un piccolo ematoma che successivamente si e' cicatrizzato.
Mi hanno anche detto che in genere compare a chi soffre di epilessia o aveva avuto il morbillo...nel mio caso non avendo avuto/sofferto di entrambe le cose l hanno attribuita ad un fattore congenito.
In seguito ho fatto comunque anche un elettroencefalogramma tutto nella norma.
[#5]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 7.1k 200 45
Personalmente mi sembra una spiegazione senza senso. E' altresì vero come io non abbia visto le immagini RM.
La cosa importante, tuttavia, p che Lei stia bene.

Cordialmente.
[#6]
Utente
Utente
Mi scusi per la mia ignoranza in materia..allora quali possono essere le cause perche si verifichi questa cosa??la ringrazio ancora
[#7]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 7.1k 200 45
I focolai di gliosi encefalica possono avere una genesi multi-fattoriale.
Ad esempio esiti di:
-remota sofferenza peri-natale,
-riparazione di insulto ipossico ischemico eventualmente in corso di episodio ipertensivo o ipotensivo arterioso,
-esito riparativo post traumatico,
-frequente nel paziente cefalalgico ed emicranico,
-possibile in paziente che soffra di roncopatia ed apnee nel sonno,
-possibile in paziente che abbia un anomalia dell'assetto emocagulativo,
-esito di ematoma/stravaso ematico ma alla RM presenta un segnale differente nelle diverse sequenze acquisite in corso di esame,
-ecc. ecc...

Comunque "esiti riparativi-cicatriziali di ...".
Cefalea

Cefalea è il termine che descrive tutte le diverse forme di mal di testa: sintomi, cause, diagnosi e terapie possibili per le cefalee primarie e secondarie.

Leggi tutto