Utente
Buongiorno a tutti,
scrivo perchè ormai sto perdendo le speranze, ma dall'altra parte non posso pensare di vivere sempre così.

Sono una ragazza di 25 anni e da circa 2 anni soffro di emicrania con aura, che nell'ultimo anno si è aggravata esponenzialmente.

L'emicrania mi si presenta così; 20 minuti di disturbi visivi e scotomi seguiti da un fortissimo mal di testa con dolore alle tempie/occhi/fronte che dura anche 24 ore.

Ho fatto tutti gli esami, risonanza e angio RM e TAC.
Non è stato trovato nulla di che.

Ho seguito poi terapie con topiramato senza particolari giovamenti, in più ho seguito terapie con l'uso di partenio e paracetamolo + caffeina e triptani.
Non è cambiato nulla.
Ho smesso la pillola anticoncezionale e ho smesso di praticare sport a livello agonistico.
Ho smesso tutto.
Ad oggi ogni volta che faccio una corsetta o qualsiasi attività fisica per tenermi in forma, dopo un oretta arriva l'emicrania con aura che mi devasta.
Inoltre durante gli altri giorni ho sempre un costante fastidioso mal di testa che non va via.

Sono disperata , questo problema mi sta compromettendo la qualità della vita

grazie a tutti per le risposte

Mara

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

l'emicrania con aura è una cefalea primaria, cioè senza una causa conosciuta, pertanto è normale non trovare alterazioni degne di nota né alla visita neurologica né agli esami strumentali.
In un precedente consulto scriveva che era in attesa di intervento per chiusura del forame ovale.
È stato effettuato poi l'intervento? Le chiedo questo perché, a volte, il PFO può sostenere un'emicrania con aura e la sua chiusura potrebbe risolvere il problema.
È seguita da un neurologo esperto in cefalee?
Quanti attacchi al mese mediamente si manifestano?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno dottore e grazie della risposta

SI sono stata operata per forame ovale ed è stato chiuso correttamente.
Si sono seguita da un neurologo esperto in cefalee e mediamente ho almeno 1/2 attacco a settimana

grazie mille per l aiuto

Mara

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Mara,

come farmaci di prevenzione ha utilizzato in pratica solo il topiramato, ritengo a dosaggi e per un tempo adeguato. Esistono anche altre molecole che non sono state utilizzate, a volte è necessaria l'associazione di due farmaci per sfruttare l'effetto sinergico, ne dovrebbe parlare col collega che La segue.

Una iniezione di ottimismo...l'emicrania con aura è una condizione che spesso ha un decorso capriccioso ed imprevedibile, alternando periodi di maggiore acuzie a periodi liberi dagli attacchi anche per anni e, a volte, decenni.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
ok!
comunque ora sospenderò l'attività fisica per un po, pensa potrebbe aiutarmi?

grazie mille tantissimo

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Mara,

alcuni soggetti riescono ad identificare possibili fattori scatenanti l'attacco (da non confondere con la causa), se pensa che l'attività sportiva possa essere uno di questi, la sua sospensione per un periodo potrebbe giovare.
Le raccomando poi l'estrema gradualità della ripresa.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Grazie dottore,
per me sarà dura smettere la mia attività sportiva, ma ovviamente non posso continuare a soffrire di emicrania 3 volte a settimana.

Grazie mille

Mara

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla, buona giornata!

Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Buongiorno dottore!
le scrivo ancora perchè magari può darmi un ulteriore aiuto..
Da poco ho ripreso in modo leggero l'attività fisica, 2 volte a settimana, SEMPRE dopo l'allenamento mi torna l'aura + emicrania.
Sto assumendo magnesio e sto un pochino meglio, ma l'aura torna sempre dopo lo sforzo fisico.
Ora che ho individuato il fattore scatenante, come posso procedere?
E' plausibile che questi sforzi mi facciano venire mal di testa?
sono una ragazza sportiva da sempre, eppure mi viene l'emicrania con aura da "soli" due anni, come mai non da sempre?
grazie mille dottore per l'aiuto
davvero

Mara

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Mara,

come Le dicevo, è possibile che l'attività fisica possa fungere da fattore scatenante l'attacco.
Durante la sospensione è stata bene?
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
Gentile Dottore
quando non faccio attività sto sempre bene (anche mentre la faccio) ..è il DOPO il problema :/

come agire?
Mara

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Una possibilità è effettuare esercizi di riscaldamento molto leggeri prima dell'attività fisica che in ogni caso non deve essere pesante. Un'altra possibilità sarebbe quella di associare un farmaco di prevenzione avendo finora assunto solo il topiramato. È ovvio che per questo aspetto deve rivolgersi al Suo neurologo di fiducia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro