x

x

Ipocondria o sintomi veri?

Salve, sono un ragazzo di 24 anni molto ansioso e ipocondriaco. Negli ultimi due anni ho fatto une decina di visite per sintomi che mi facevano temere malattie gravi come tumori per fortuna sempre con esito negativo. Tendo a somatizzare l'ansia con sintomi fisici e ad avere conseguentemente molta paura di cosa possano indicare.

Un mese fa, dopo la fine del mio primo stage lavorativo (solitamente questi sintomi vengono in relazione alla fine di qualcosa - un periodo, un percorso lavorativo o di studi, quando non ho nulla da fare insomma) ho iniziato a sentire due dita della mano sinistra (mignolo e anulare) scattare da sole.

Da quel giorno ovviamente sono andato subito in internet imparando che si chiamano fascicolazioni e dal quel momento non mi hanno più abbandonato.

Inizialmente le fascicolazioni e le presunte perdite di forza erano tutte concentrate nella mano/braccio sinistro ma mi accorgevo che un'ora dopo aver notato le fascicolazioni e la perdita di forza, magari se non ci stavo pensando, tutto tornava normale.

Ho fatto una visita specialistica dal Neurologo che mi ha rassicurato dicendomi che sono sano come un pesce, mi ha prescritto Rivotril 3 gocce al mattino e 3 la sera come miorilassante dicendomi che questi periodi di stress possono fare così.

Ora, da persona ansiosa (sono in psicanalisi da 3 anni) so benissimo, anche guardando al mio storico, che è possibile che sia ansia e basta però dopo la visita il braccio in qualche giorno ha smesso di darmi fastidio, il malessere è passato alla gamba sempre sinistra e alla lingua. Mi sono accorto che qualche volta ho fascicolazioni alla lingua di qualche secondo, mentre quelle alla gamba sono più frequenti. A tratti sento la lingua come se fosse intorpidita nella punta, l'altro giorno mi sembrava di non riuscire a parlare bene, nemmeno a deglutire ma quello era chiaramente per condizionamento psicologico-ansioso.

Nel frattempo ho iniziato ad assumere MAG2 perché le fascicolazioni (anche al viso e agli occhi) si erano fatte insistenti. Con MAG2 le fascicolazioni sono molto migliorate diminuendo di un buon 70%.

Ora mi restano gli altri sintomi, ogni tanto riviene fuori la fascicolazione alla mano sx, ma al momento è la gamba sx quella più "colpita". So che il carattere vago e torbido di questi sintomi fa ricondurre subito all'ansia, ma so anche che la paura di avere una malattia neurodegenerativa persiste e non mi va vivere in pace.

Dovrei fidarmi del consulto neurologico di due settimane fa?

Grazie mille
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

certamente, deve fidarsi, la visita poi è molto recente per cui non abbia preoccupazioni, piuttosto, oltre la psicanalisi che mi pare non abbia risolto il problema, Le consiglio di rivolgersi ad uno psichiatra per integrare alla psicoterapia anche la terapia farmacologica o altro tipo di psicoterapia, per es. cognitivo-comportamentale, in ogni caso consigliata dallo psichiatra dopo un'accurata indagine diagnostica.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la pronta risposta dottore!

A oggi il braccio e la mano sono totalmente normali, mentre le gambe no. Sono appena tornato dalla palestra e ho palesemente notato che dopo pochi semplici esercizi alle gambe i muscoli (quadricipite e polpaccio nello specifico) tirano e ho due tronchi al posto delle gambe.

Potrebbe essere evidenza di qualcosa? LA cosa mi fa stare molto in pensiero...


Grazie ancora
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

con i famosi limiti del consulto a distanza, ritengo che non sia nulla d'importante.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille. Per quanto riguarda la sensazione di leggerissimo formicolio nella punta della lingua?

Grazie ancora
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,2k 2,1k 23
Mi pare di capire che è un sintomo sporadico e di breve durata, ritengo nulla d'importante.

Cordialmente

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio