Utente 389XXX
Biongiorno, ho 36 anni e da qualche mese sto avendo dei disturbi tanto fastidiosi quanto, per me, indecifrabili. Ho chiuso ad aprile un'arrività commerciale che mi teneva impegnato 13/15 ore al giorno e l'ho fatto molto bruscamente. Da allora sembra che il mio fisico non riesca a riadattarsi a ritmi normali. Non so se quello che sto avendo sia legato alla chiusura dell'attività o meno, non so se c'entri una sorta di senso di vuoto che il fallimento mi ha lasciato oppure se il malessere che sto vivendo mi sta portando alla depressione...fatto sta che non vivo bene. Ho un sintomo molto fastidioso quando uso il cellulare, soprattutto se scorro le pagine in maniera veloce. Capita a volte, forse con maggiore frequenza dopo i pasti, che, usando il telefono come sopra, ho come la sensazione che il cervello si spegnesse...non lo chiamerei senso di svenimento (l'ho provato una volta per paura di un intervento e non è la stessa sensazione)....è un pò la sensazione del colpo di sonno...sembra che il cervello si spenga all'improvviso...poi torno in me ma con uno stato di agitazione che mi porto per ore. Non provo mai queste sensazioni quando sono attivo sia fisicamente che mentalmente (ad esempio quando studio). Faccio sport (corsa, calcetto) senza problemi. Non riesco a capire se sia un problema di vista, una incapacità di "fermarmi", un calo di tensione. Devo dire che prima di chiudere l'attività non ho mai avuto neanche il lontano sentore di sensazioni tipo quelle che sto vivendo ora. Il mio medico non da molto peso a quello che sto vivendo e dice che potrebbe essere stress. D'altra parte, essendo manifestazioni così particolari non sono facilmente diagnosticabili da un medico di base durante una visita. Cosa potrei avere? Che esami potrei fare per capirci qualcosa? Grazie mille e buona serata.

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Buona sera,

"...Capita a volte, forse con maggiore frequenza dopo i pasti, che ho come la sensazione che il cervello si spegnesse...non lo chiamerei senso di svenimento...";
"...è un pò la sensazione del colpo di sonno...sembra che il cervello si spenga all'improvviso...poi torno in me ma con uno stato di agitazione che mi porto per ore...;

ciò alquanto repentinamente a quanto leggo.

Disturbi della memoria, attenzione, concentrazione con sonnolenza ed astenia?

Come dorme la notte? Russa? Sonno agitato? Si sveglia di frequente?

La mattina si sveglia ripososato o è stanco come quasi non avesse dormito?

Potrebbe avere un "Disturbo del Sonno o del Sonno".

La indicazione è quella di una preliminare visita neurologica con medico esperto in neurofisiopatologia e medicina del sonno !

A seguire, qualora indicati dalla prima visita, almeno due esami strumentali:
-una Polisonnografia con analisi quali/quantitativa del sonno e monitoraggio cardio-respiratorio,
-un Test a latenze multiple nel sonno mediante Elettroencefalogramma ripetuto nella giornata.

Indicato come visita ed esame suddetti vengano eseguiti presso un Centro di Medicina del Sonno.

Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente 389XXX

La ringrazio molto per la risposta. In effetti la notte non dormo bene. Ho facilità ad addormentarmi ma non riesco quasi mai ad arrivare alla mattina senza risvegli notturni. Non riesco più a sentirmi riposato neanche appena sveglio e sono quasi sempre stanco. La mattina trovo le lenzuola belle arrotolate quindi immagino che il sonno sia abbastanza agitato. Russare non credo, mia moglie non me lo ha fatto mai notare. Mi sa consigliare un bravo neurologo o un centro specializzato a Roma? Il fatto che spesso accada usando il cellulare a cosa potrebbe essere legato?