Utente
Buongiorno a tutti,
Mi chiamo Alessio e ho 19 anni, premetto di essere una persona un po ansiosa. Quest' estate in un periodo di relax e quindi non stressante , stavo molto bene psicologicamente, ho cominciato a sentire come una tensione dietro l' occhio , accompagnata da leggero fastidio/dolore, bruciore quando lo chiudo e l' accentuarsi di tutti questi sintomi alla luce, ad esempio in una giornata di sole.
Alcuni giorni sembra non esserci, ma raramente. Noto anche una piccola difficoltà a mettere a fuoco , come una sensazione di guardare nel vuoto o essere ipnotizzato, tutto questo mi appare strano perchè ho fatto la visita medica da poco per la patente e ci vedo benissimo come sempre e non ho mai avuto problemi alla vista.
Oltre questo ho sempre tensione muscolare , cose se non riuscissi a rilassare il mio corpo , con dolori a tutti i muscoli da fermo , come se fossero sempre stanchi( ad esempio straiato sul letto ) , questa stanchezza/dolore la la risento moltissimo alle gambe , e alle braccia, tutto cio accompagnato da dolori alle articolazioni soprattutto le ginocchia. Altri dolori che accuso sono in zona lombare soprattutto dall' anno scorso, praticamente sia bassa schiena che alta schiena, ciò mi da difficoltà a stare eretto o seduto in maniera adatta perchè accuso dolore.
Da straiato e in situazione di relax ho anche formicolii , contrazioni dei muscoli e come delle punture a spillo sul corpo , ho notato che questo sintomo di punture a spillo si verifica maggiormente al caldo quindi d' estate. Ultima cosa, mi sento scordinato quando cammino e a volte inciampo, come se facessi un passo in modo e l' altro passo in un altro, tipo una camminata saltellante ma scordinatissima. Ho fatto la visita neurologica, il neurologo ha detto che secondo lui è solamente ansia e mi ha subito preiscritto psicofarmaci...io ammetto di essere ansioso ma tutti questi sintomi non ci credo siano dovuti all' ansia, lo sono sempre stato ma questi sintomi non li ho mai avuti e non credo siano legati tutti al mio stato emotivo. Ultimo sintomo è la difficolta di concentrazione , difficoltà a seguire i discorsi delle persone e difficoltà nel formulare frasi , come se mi mancasserò le parole, so cosa voglio dire ma faccio difficoltà a formulare i miei discorsi..prima questi problemi non li avevo.
Ho una RM da fare a breve senza constrasto. Volevo un vostro parere e anche sapere se senza il contrasto se ci anomalie si vedono lo stesso o no. Grazie per l' attenzione.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

se il collega ha ritenuto la sintomatologia di natura ansiosa, evidentemente la visita neurologica è risultata negativa.
Teoricamente la sintomatologia descritta può avere un'origine psichica, faccia la RM serenamente.
Eventuali alterazioni demielinizzanti o di altro tipo possono essere riscontrate anche senza mezzo di contrasto, sarà il radiologo che lo consiglierà se ci fossero immagini dubbie.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Le farò sapere l' esito della RM, grazie per l' attenzione, a presto!


[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Va bene, mi faccia sapere l'esito della RM.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Buonasera Dottor Ferraloro,

Ho appena fatto la risonanza magnetica , prima senza mezzo di contrasto , in seguito hanno voluto usare anche il contrasto , l' esito è stato questo:

Sono state utilizzate le tecniche FSE, DWI e FIR.
Sono state acquisite immagini T1, DP-T2 e diffusione lungo i tre piani ortogonali.
L' esame è stato completato con acquisizione di immagini T1 pesate dopo la somministrazione di mdc paramagnetico.

Nelle immagini DP-T2 pesate e FLAIR si evidenziano numerosi piccoli focolai di iperintensità di segnale distribuiti all' interno della sostanza bianca sovratentoriale delle corone radiate e del corpo calloso, in considerazione dell' età anagrafica e della sintomatologia del paziente il reperto è da interpretare come lesioni demielizzanti nel contesto di una patologia melinoclastica.
Non si apprezzano alterazioni di segnale delle strutture nervose della fossa cranica posteriore.
La somministrazione di MCD paramagnetico non mette in evidenza arricchimenti anomali.
Il sistema ventricolare conserva morfologia e dimensione nei limiti di norma.
le strutture della linea mediana sono in asse.
i solchi corticali sono in regolare sede.
I principali vasi arteriosi della base cranica sono riconoscibili con normale segnale di pervietà.
Come reperto accessorio si osserva una cisti di Tornwaldt del cavo rinofaringeo.


Dalla mia lettura sembra mi sembra che ci sia qualcosa di strano, e ciò che però non capisco è il fatto che dopo l' esito non sono venuti a chiamarmi e a dirmi cos' ho e cosa non ho essendo che non sono un esperto quindi leggendo non è che posso capirci molto.

Le chiedo gentilmente un suo parere sull' esito, domani lo porterò anche al medico di famiglia.
Grazie per l' attenzione , cordiali saluti.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

alla RM sono state evidenziate delle alterazioni che per sede possono anche essere di tipo demielinizzante. Buona notizia però la non captazione patologica del mezzo di contrasto.
Oltre il medico curante deve rivolgersi anche ad un neurologo esperto in malattie demielinizzanti o, meglio, ad un centro specializzato in tal senso per un approfondimento diagnostico. Qui Le diranno come procedere, cioè quali eventuali altri esami sarebbe opportuno effettuare.

Cordialità

Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Grazie per l' attenzione.
Se non di tipo demielinizzante , di che altro tipo potrebbero essere queste alterazioni?

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Altre possibili eventualità, natura vascolare o congenita, cioè dalla nascita, ma queste sono solo ipotesi come certamente capisce.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Buonasera Dr. Ferrarolo,

Mi sono recato in un centro specializzato a Torino ( ORBASSANO ) , mi ricovereranno a fine mese per altri esami tra cui la puntura lombare.

Io al momento sto meglio per quanto riguarda le parestesie, ne ho proprio poche, invece continua ad esserci in forma più lieve la tensione agli occhi e in altri punti della faccia con conseguente ritardo nei movimenti oculari da non riuscire a seguire bene le cose che si muovono, come ad esempio una persona che muove la testa mentre mi sta parlando.Inoltre altri sintomi ricalcati sono di tipo cognitivo , una strana sensazione visiva soprattutto quando sono in un posto aperto, tensione muscolare e affaticabilità precoce.

E' possibile che sia sclerosi multipla anche se non ho avuto un così detto "attacco" vero e proprio?

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

i sintomi descritti non sono tipici di SM, specie d'insorgenza di SM, tuttavia non è possibile escludere in assoluto la malattia.
Aspettiamo l'esito dei prossimi esami.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro