Utente 407XXX
Salve,<br />
<br />
Scrivo perche' da circa 3 mesi ho fascicolazioni sparse ovunque (viso, tronco, braccia e soprattutto polpacci e gambe). <br />
<br />
Avverto una certa dolenzia/rigidita a livello muscolare ai 4 arti ma soprattutto alla gamba dx e ai polpacci.<br />
Sono stato visitato da un ortopedico amico di famiglia che mi ha fatto test di forza e visitato piuttosto completamente (riflessi, massa muscolare, etc) senza rilevare nulla,, anzi dicendo che la forza e muscolatura e' molto ben conservata e dicendomi che le fasicolazioni passeranno e la rigidita' muscolare (soprattutto alle gambe) puo' provenire da disturbi della colonna (ho spesso dolenzia alla parte bassa e alla cervicale). <br />
L'ortopedico mi rivedra' settimana prossima (mi aveva prescrtitto miorilassanti e vallium 10 gocce alla sera) che pero'' non hanno fatto granche' e ha quindi detto che potremmo pensare a una RM colonna in toto.<br />
<br />
Ovviamente la mia paura e' che tali fasciolazioni/stanchezza-dolenzia muscolare siano imputabili alla SLA.<br />
<br />
Posto che on line capisco sia impossibile dare risposte affermative o negative chiedevo solo a voi delle "linee guida" sulle tempistiche e osservazioni dei sintomi. Dopo 3 mesi dall'insorgenza delle fasciolazioni qualche evidente perdita di forza e/o sintomatologia piu' eclatante ci sarebbe gia'?<br />
Dopo quanto indicativamente si potrebbe "ragionevolmente" escludere la SLA in temrini di tempistiche? 6-9 mesi?<br />
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

le fascicolazioni come primo segno di SLA sono generalmente accompagnate anche da deficit di forza (che non è da intendere come stanchezza ma come deficit motorio), pertanto con visita negativa può stare tranquillo.
Peraltro la stragrande maggioranza delle fascicolazioni è benigna.
Segua le indicazioni dell'ortopedico e, per una Sua sicurezza, potrebbe effettuare una visita neurologica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 407XXX

Grazie dottore<br />
ma secondo lei in questi 3 mesi avrei dovuto già' avere un deficit motorio di un certo rilievo?<br />
Dopo quanti mesi dall'insorgenza delle fascicolazioni ritene possa stare sereno per quanto attiene la SLA?<br />
Infine posso chiederle la differenze tra miochimie e fascicolazioni? Con quali differenze si manifestano agli occhi del paziente?
Grazie dei consiglio

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in tre mesi avrebbe già dovuto vedere eventuali deficit motori.
Il paziente non può distinguere tra una fascicolazione ed una miochimia, qualche volta la differenza è difficile da cogliere anche per il medico.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 407XXX

Grazie Dottore

Le sensazioni che avverto in generale e che anticipano spesso le fascicolazioni sono vibrazioni ai muscoli come se "friggessero" o se vi fosse un cellulare che vibra sopra il muscolo.

Infine l'ortopedico mi ha detto che quella che avverto io in alcune parti del corpo e' una debolezza "soggettiva" ovvero non obietttivabile con le prove di forza fatte.

Questi quadri possono secondo lei associarsi radicolopatie o problemi lombari o non sono tipici di tali problematiche?
Capisco che alla visita non si rilevi nulla ma certamente le sensazioni avvertite avranno un origine?
Grazie molte

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le sensazioni che avverte si chiamano parestesie e possono avere in generale un'origine lombare, certamente non è possibile stabilire a distanza se sia il Suo caso.
Consideri che con una sintomatologia come la Sua spesso non si riesce a trovare una causa precisa e si parla genericamente di disturbo psicosomatico.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 407XXX

Grazie dottore,

La terro' aggiornata.
Saluti

[#7] dopo  
Utente 407XXX

Grazie Dottore
Sono al corrente della possibile componente psicosomatica e ne parlavo con l'ortopedico.

Tuttavia mi sembrava poco probabile sulla base del fatto che, per esempio, le fascicolazioni alle gambe compaiono copiose soprattutto dopo lunghe camminate o anche se mi stiracchio un po... (partono fasciolazioni alle spalle o braccia o schiena anche se stiro quei muscoli). C'e' una correlazione con questi 2 esempi (lo stirarsi e lo sforzo della camminata) e le fascicolazioni?

Infine le parestesie cui lei si riferisce mi danno una sensazione come di piccoli vermetti sotto la pelle.... l'ortopedico mi diceva che e' difficle dire se sono fascicolazioni o prestesie....

[#8] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non ho detto che la Sua sia una somatizzazione ansiosa ma che nei casi in cui non si trova una causa potrebbe esserci l'origine psicosomatica.
Uno sforzo o una eccessiva tensione muscolare possono scatenare, in alcuni soggetti, le fascicolazioni.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente 407XXX

Grazie dottore
Riesce a darmi una indicazione di un tempo ragionevole dopo insorgenza fascicolazioni e/o sensazioni debolezza per allontanare lo spettro SLA? Ovviamente basato sulla sue esperienza professionale.. grazie

[#10] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

i tempi sono molto variabili da un paziente all'altro, ragionevolmente parliamo di 3-6 mesi.
Le ricordo però che la sintomatologia non farebbe pensare una SLA.
Faccia una visita neurologica perchè il neurologo è lo specialista di riferimento in caso di dubbi diagnostici di questo tipo.
Trascorra un sereno sabato sera.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente 407XXX

Grazie dottore

[#12] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente 407XXX

Come tutti i buoni ipocondriaci mi sono scordato una domanda ... L ortopedico che mi ha in cura mi ha detto che la SLA causa atrofie muscolari. Mi diceva che un semplice test per rasserenarmi potrebbe essere una misurazione casalinga con metro fatta una volta al mese.
Mi chiedevo comunque se tali atrofie siano facilmente visibili dal paziente o se a volte non siano osservabili se non da personale esperto. Mi riferisco a muscoli ben visibili come quello delle gambe delle braccia o delle mani. In altre parole la misurazione fatta anche da me darebbe qualche segno?
Grazie davvero.

[#14] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Assolutamente no, lasci perdere queste cose, rappresentano solo un motivo di accentuazione dell'ansia e di paure immotivate. Assolutamente contrario.

Saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente 407XXX

:) concordo... era già partita la guerra al millimetro più o meno asimmetrico!

[#16] dopo  
Utente 407XXX

Dottore buonasera
Un'ultima domanda, se possibile.

Mi diceva l'ortopedico che le fascicolazioni possono essere stimolate, tra le altre cose, da percussione e/o da freddo, etc.... Infatti lui ha picchiettato que e la' col martelletto.

Mi chiedevo:
ma il fatto che le fascicolazioni possano essere evocate tramite percussione significa che in TUTTE le persone se si percuote il muscolo le fascicolazioni possono comparire o compaiono solo in situazioni patologiche o parapatologiche (fascicolazioni benigne, etc). In altre parole la fascicolazione dopo percussione insorge in tutto come conseguenza della percussione?

Grazie ancora!

[#17] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

no, le fascicolazioni possono essere evocate solo in alcuni soggetti, anche in condizioni non patologiche.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente 407XXX

Caro Dottore

Oggi ho rivisto l'ortopedico e spiegandogli che le fasci colazioni non passano mi ha detto che procederemo per gradi iniziando da elettroliti nel sangue.

Continua a dimostrarsi molto rilassato e mi ha detto che non c'e' motivo di preoccuparsi.
Chiedevo a lui come mai avessi anche sensazione di rigidità al mento accompagnata da fasci colazioni, posto che mi sembra una parte strana per fasci colazioni e rigidità ma lui mi ha detto che dalla sua esperienza fasci colazioni al volto sono sempre benigne e comunque sia le fasci colazioni labbro, mento e palpebra sono tutte e 3 spesso derivanti da stress o ansia. Su quelle agli arti o all addome o alla schiena ha detto che pur essendo possibile ansia possono riconoscere anche cause organiche che infatti inizio a indagare con esami sangue.

Cosa ne pensa di queste prime conclusioni dell'ortopedico? Mi spaventano un po queste fasci colazioni periorali, ma concorda anche lei che al volto sono sostanzialmente benigne?
Infine procedo con esami sangue elettroliti (magnesio, calcio, potassio, sodio, quadro tiroideo) o aggiungerebbe altri parametri?
Grazie mille

[#19] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

concordo con quanto detto dall'ortopedico, anche gli esami prescritti sono sufficienti.
Resto però sempre dell'idea che in base al Suo dubbio debba consultare un neurologo. Al momento però segua le indicazioni dell'ortopedico.

Buona giornata
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente 407XXX

Buongiorno gli esami ematici (elettroliti) risultano nella norma ad eccezione del calcio ionizzato che e' a 4,2 (range 4,6-5,7).

Il magnesio e'a 1,9 (range 1,8-5,1).

L'ortopedico mi ha dato un integratore di calcio e via D3 per ribilanciare.

Secondo lei questo valore può' aver contribuito allo scatenarsi delle fascicolazioni?
Grazie e saluti

[#21] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'ipocalcemia può causare ipereccitabilità muscolare per cui il dato che riporta potrebbe giustificare in generale l'insorgenza delle fascicolazioni.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#22] dopo  
Utente 407XXX

Grazie mille la terrò aggiornato

[#23] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ok, buona Pasqua.
Dr. Antonio Ferraloro

[#24] dopo  
Utente 407XXX

Anche a lei!

[#25] dopo  
Utente 407XXX

Caro Dottore

Le scrivo a distanza di un paio di mesi per chiederle una informazioni.

Come vede dai consulti di cui sopra a Gennaio ho iniziato ad avere copiose fascicolazioni sparse in tutto il corpo.

Veso meta' aprile si sono notevolmente calmate e ridotte (mai sparite). Sfortunatamente pero' da 10 giorni sono ritornate piu o meno come prima (diffuse e abbastanza frequenti). Il tempo trascorso ttra la lor oinsorgenza (gennaio) ed oggi rende l'ipotesi i patologie serie meno probabile o vale la pena attendere ancora qualche mese per vedere sviluppi?
Faccio sport come prima e seppure non a livello agonistico non ho notato grosse modificazioni all amia forza.
Grazie

[#26] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

da gennaio ad oggi avrebbe già avuto deficit motori in caso di malattie importanti per cui dovremmo essere in presenza della sindrome delle fascicolazioni benigne.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#27] dopo  
Utente 407XXX

Grazie!
Non esiste nulla in commorcio che possa aiutarmi a ridurle/eliminarle?

Infine qualora le fascicolazioni permangano lei consiglia eventualemnte une EMG (in assenza di altri sintomi) o lascerebbe stare?

Grazie

[#28] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

a volte danno benefici alcuni integratori a base di magnesio, potassio, alcuni miorilassanti, ansiolitici, ecc. ma deve rivolgersi al medico curante perchè a distanza non si possono consigliare farmaci.

La presenza di fascicolazioni in assenza di altri sintomi o di visita neurologica negativa non prevede l'EMG.
Le rinnovo però l'invito ad effettuare una visita neurologica ma in serenità.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#29] dopo  
Utente 407XXX

Grazie dottore
Mi chiedevo se i singoli guizzi muscolari sono fascicolazioni,
In altre parole molto spesso sento singoli guizzi qua e la' nei muscoli del corpo, a volte ci sono molto colpi singoli (1 ogni minuto in un sigolo grupp muscolare) a volte sono piu' distanziati e a volte 3/4 di file po 1 e cosi via...

La fascicolazione deve essere ripetitiva o anche singoli e ditanziati guizzi possono esserlo?

[#30] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le fascicolazioni possono essere sia isolate che continuative, a raffica, non c'è una regola, possono essere disseminate su tutto il corpo come localizzate in una regione.
In ogni caso la stragrande maggioranza è benigna.
Se Lei non avesse letto in Rete ora starebbe tranquillo.
Tutti possiamo avere fascicolazioni, me compreso, ma personalmente non do alcuna importanza.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#31] dopo  
Utente 407XXX

Grazie dottore come sempre per le sue risposte cosi' empatiche e professionali. Probabilmente ha ragione lei ma mi spaventano la diffusione e frequenza di tali fasciolazioni, pensi che ora le sento pure all'ano (ma e' un muscolo possibile oggetto di fascicolazioni??).

[#32] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Tutti i muscoli sono possibili sedi di fascicolazioni e quelli dell'ano non fanno eccezione.
Dr. Antonio Ferraloro

[#33] dopo  
Utente 407XXX

Grazie dottore, leggevo che questa localizzazione valorizzerebbe l'ipotesi "parafisiologica" del fenomeno fascicolatorio diffuso... che dice?

[#34] dopo  
Utente 407XXX

Caro dottore
Le fascicolazioni sembrano essersi ridotte notevolmente in termini di frequenza e diffusione.
Permangono tuttavia movimenti involontari al gomito sx. La mia domanda e' ci sono muscoli proprio dove c è l'osso del gomito e la sua sporgenza ? O tali movimenti potrebbero essere nervi o tendini?
Alla palpazione dell osso sporgente del gomito non sento muscoli....

[#35] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sul gomito ci sono le inserzioni dei tendini ed i vari elementi dell'articolazione.
Dr. Antonio Ferraloro

[#36] dopo  
Utente 407XXX

Grazie quindi cosa può essere che dia la sensazione di fascicolazione? A occhio nudo si vedono questi piccoli movimenti... tendini?

[#37] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

si dovrebbero vedere direttamente per dare un parere attendibile (stiramento tendineo da contrazione muscolare?).
Non Le posso dare un parere al "buio".

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#38] dopo  
Utente 407XXX

Grazie dottore certamente capisco e ha ragione

Mi chiedevo solo se i guizzi sotto pelle in quella specifica parte anatomica possano riconoscere una causa "anatomica" diversa (e pertanto non essere fascicolazioni) o se invece la tipicita' del guizzo sotto pelle propenda per qualche muscolo magari non molto visibile da parte mia a livello del gomito e dintorni....
Grazie ancora

[#39] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Potrebbe anche essere un muscolo ma La invito a stare tranquillo.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#40] dopo  
Utente 407XXX

Caro dottore riprendo la conversazione di cui sopra per dirle che dal momento che le fascicolazioni non sono mai passate (pur essendo diminuite) ho deciso di fare EMG + ENG.
Purtroppo siccome c era lunga attesa per L esame ai 4 arti ho dovuto optare solo per quello arti superiori.
Il medico ha fatto emg con aghi al braccio destro dopo aver fatto fare ENG al tecnico. Ha detto che non c era bisogno di fare emg anche al sinistro (!) perche andava tutto bene (lievissima sofferenza da compressione in C6). La mia domanda è': se, pur essendo stata limitata ad arti superiori (e di fatto al solo braccio destro!) una EMG ad ago può dare comunque dopo 8 mesi di fascicolazioni sparse un sospetto per malattie del motoneurone o se invece avrebbe dovuta essere effettuata su più arti (specialmente le gambe dove le fascicolazioni sono più frequenti).
Grazie

[#41] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

esaminare l'arto inferiore sarebbe stato più completo ma per escludere la SLA spesso è sufficiente anche un solo arto essendo una malattia sistemica, e poi dopo 8 mesi avrebbe dovuto dare segni elettromiografici anche ad un solo arto.
Consideri però che la visita neurologica negativa ha più valore di un'EMG, soprattutto quando non ci sono deficit motori.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#42] dopo  
Utente 407XXX

Grazie dottore intende dire che sarebbe stato meglio fare visita neurologica?

[#43] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prima è corretto effettuare sempre la visita neurologica, se con esito negativo di solito non si richiede l'EMG, peraltro, nel Suo caso, come Le dicevo, non ci sono sintomi sospetti.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro