Utente 449XXX
Esito R.M.del cranio di mia moglie 55anni.
Acuni focolai gliotici su base vascolare ipoperfusiva in sede sottocorticale fronto-parietale bilaterale.
Formazione cistica della pineale d circa 14x11mm.
Preoccupatissimi attendiamo una vostra risposta.Grazie

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la cisti della pineale in genere è asintomatica e va controllata di solito annualmente per verificare eventuali aumenti di volume. Bisogna vedere le immagini per valutare gli eventuali rapporti con le strutture vicine.

Gli esiti gliotici sono stati interpretati dal neuroradiologo di tipo vascolare, cioè Sua moglie avrebbe avuto in passato delle piccole ischemie passate probabilmente inosservate.
Gli esiti gliotici rappresentano dei meccanismi che il cervello mette in atto per riparare piccole lesioni di varia natura.

Faccia vedere le immagini ad un neurologo ed eventualmente anche ad un neurochirurgo per la valutazione della cisti della pineale.
Perchè è stata effettuata la RM?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 449XXX

Grazie per la tempestiva risposta.La RM è stata fatta previa visita neurologica dove il medico aveva prescritto una RM spinale-cervicale non sappuamo perchè è stata fatta la RM del cranio.Mia moglie soffre di cervicale con disturbi agli arti difficoltá a deambulare e scarsa forza nelle mani. Sará mia cura informarvi dei risvolti. Grazie e buona giornata.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona giornata a Lei
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 449XXX

Esimio dottore ci tenevo a porre al suo giudizio la Tac di mia moglie.
TC RACHIDE CERVICALE C5/C7
Rilevanti aspetti degenerativi dei dischi esaminati, associati a protrusioni osteofitosiche marginali posteriori agli stessi livelli. Alterazioni artrosiche delle faccette articolari, e somatiche in particolare.
TC RACHIDE LOMBO-SACRALE L4/S1
Diffusa degenerazione artrosica somatica, ed interapofisiaria in soggetto con scoliosi idiopatica medio lombare sinistro convessa, associata a modesta rotazione assiale strutturata dei metameri fulcrali in particolare.
Spondilolistesi anteriore di I°gradodella L4/L5 associata a conseguente protrusione circonferenziale del relativo disco intersomatico, ed a pinzamento del bordo posteriore. Lievissima salienza posteriore, in paramediana sinistra, del disco relativo a L5/S1.Normale aspetto dei legamenti gialli e del sacco durale.
Canale spinale osseo lievemente ristretto a livello L4/L5; di ampiezza normale a livello L5/S1.
Esimio dottore, oggi alle 18.30 faremo la RM,SPINO-CERVICALE quindi poi la informerò sull'esito.
Abbiamo portato in visione la RM del cranio al neurologo il quale, senza visionare le immagini ,ci ha tranquillizzati dicendo che sono tutte cose normali dopo i 50anni.
In attesa di una vostra risposta vi auguro una buona giornata.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

alla TC del tratto cervicale e lombosacrale sono stati riscontrati fenomeni artrosici e lievi sporgenze di qualche disco intervertebrale.
Aspetti l'esito della RM.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 449XXX

Grazie per il suo consulto. La RM è stata eseguita ieri- mercoledì 17 maggio- e ci dovrebbe essere consegnata entro lunedì' 22 maggio.Buona giornata.

[#7] dopo  
Utente 449XXX

Esimio dottore nell'augurarle una buona giornata, porgo alla sua attenzione la RM di mia moglie.
-Delordosi cervicale con tendenza all'inversione di curva, in clinostatismo.
Riduzione in altezza e del segnale in T2 dei dischi intersomatici cervicali per fenomeni disidratativi.
Diffusi fenomeni degenerativo-artrosici intersomatici ed interapofisari.
A livello di C3-C4 protrusione discoartrosica posteriore ad ampio raggio, da forame a forame; allo stesso livello, stenosi del canale vertebrale, compressione del midollo spinale che mostra area di sofferenza in sede cordanale laterale sinistra.
Agli spazi compresi da C4 a D2 protrusioni discoartrosiche posteriori ad ampio raggio, da forame a forame.
Preoccupatissimi, chiediamo un suo parere.
Buona giornata e grazie per l'attenzione.

[#8] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

i reperti maggiormente da attenzionare sono le protrusioni C3-C4 e quelle da C4 a D2 ma particolarmente la stenosi del canale vertebrale con compressione sul midollo.
A questo punto lo specialista di riferimento diventa il neurochirurgo al quale Vi invito a rivolgersi in breve tempo, un neurochirurgo che si occupi di patologie vertebromidollari.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente 449XXX

Nell'augurarvi una buona giornata, vi informo, che il neurologo ci ha consigliato la consulenza neurochirurgica pur anticipandoci che l'intervento chirurgico è l'unica soluzione al problema. Grazie.

[#10] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

grazie, il neurologo ha dato lo stesso consiglio che è stato dato da questa postazione, a distanza.
Un grosso in bocca al lupo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente 449XXX

Grazie e speriamo bene.