Utente 287XXX
Buonasera, gradirei conoscere gentilmente le vostre valutazioni sul l'esito del seguente referto, relativa alla RMN Encefalo, tronco encefalo e Rachide cervicale, effettuato il giorno 8 giugno 2017 e prescritto dal medico in quanto avvertivo vertigini e senso di stanchezza:
Piccola area iperetensa in T2 e Flair a sede frontale sinistra e paratrigonale sinistra, a specifica, verosimilmente su esiti vascolari da correlare clinicamente. Non apprezzabili aree di alterata intensità a sede sottotentoriale. Sistema ventricolare regolare con III e IV ventricolo in asse.Regolari gli spazi liquorali pericerebrali.
Segni di spondilosi ed osteocondrosi con sclerosi delle limitanti somatiche ed articolari. Protrusioni discali a sede mediana a livello C4 C5, C5 C6 e C6 C7 con compressione sulla banda liquorale. Stenosi foraminale sinistra C5 C6. Non apprezzabili ernie o protrusioni ai restanti livelli. Non visibilità di aree di alterata intensità di segnale a carico dei metameri esaminati ed a sede intramidollare. Canale vertebrale centrale di ampiezza regolare. Gradirei sapere inoltre se è possibile collocare la presunta ischemia cerebrale in un determinato tempo (1 mese, 2 mesi, 1 anno, 2 anni. etc), visto che non ho avvertito alcun sintomo ad eccezione di quelli enunciati. A tal fine potrebbe essere utile informarVi che lo scrivente il 5 gennaio scorso è stato sottoposto ad intervento di scleroterapia della safena e tributarie e dopo, nello mese ha visto aumentare leggermente la pressione arteriosa e dai dati in suo possesso risultava in 85-88 minima e 130-138 massima.Dopo circa un mese di riduzione drastica del sale e caffè è ritornata addirittura ai valori normali <75 minima e 110 max>.Si precisa che generalmente i parametri dei trigliceridi (variano nei 2 prelievi dell' ultimo anno da 60 a 86 mg/dl) e colesterolo (colesterolo totale da 170 a 230 HDL > 50, LDL 124 ed Indice di rischio mediamente 3.50 - 3.70 variabili nei 2 prelievi ultimo anno), sono nei limiti della norma,ad eccezione della Vitamina D3 unico prelievo in data 16 giugno u.s. valore 11,9 ng/ml (abbastanza basso considerato che siamo in estate)
Si ringrazia anticipatamente e si porgono distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

no, la presunta piccola ischemia non si può collocare nel tempo né può essere giustificata dal lieve aumento pressorio.
Essendo di piccole dimensioni sarebbe passata inosservata.
Per quanto riguarda i reperti riscontrati alla colonna cervicale è consigliabile rivolgersi ad un fisiatra o ad un neurochirurgo per fare valutare a quest'ultimo la stenosi foraminale C5-C6.
Non dice però perchè è stata effettuata la RM.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 287XXX

La RM è stata effettuata perchè avvertivo vertigini e senso di stanchezza. Le vertigini potrebbero essere attribuite alle protrusioni discali, mentre il senso di stanchezza alla vitamina D3 (prelievo effettuato il giorno 16 giugno 2017) molto bassa 11,9 ng/ml?
Scusi se ritorno sull'argomento ma se lei afferma che la piccola ischemia non si puo' collocare nel tempo, come fa a dire qualche Dottore interpellato che si tratta di un evento vecchio?
Potrebbero anche essere trascorsi solo pochi giorni?
Grazie e Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

un'ischemia recente avrebbe caratteristiche diverse e alla RM può essere identificata come tale, quindi chi Le ha detto che si tratterebbe di un evento "vecchio" ha affermato una cosa corretta.
Le protrusioni potrebbero giustificare le vertigini mentre la carenza di vitamina D può anche manifestarsi con debolezza muscolare.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro