Utente 437XXX
Salve breve storia clinica,
a maggio ho iniziato una cura per controllare la mia ansia generalizzata, caratterizzata da ipocondria e somatizzazione, dopo la visita specialistica neurologica mi viene somministrata la seguente terapia,
liposom forte 2 fl al di
paroxetina 20 mg mezza compressa pranzo-cena x 3 mesi
xanax 0,25 1 cmp al mattino e sera.
La cura da i suoi frutti, nel frattempo, come se fossi tornato nuovo, poi ancora la prosecuzione x altri 3 mesi e poi la sospensione definitiva dopo 2 settimane di abbassamento del dosaggio, ultimata il 9 ottobre c.a.
Chiamo il prof. che mi chiede le mie condizioni io comunico di star bene, e lui conferma la sospenzione della cura considerate le mie condizioni ottimali, dicendomi ci sentiamo per la fine dell'anno....(poi ho capito il perché!)
Non passa manco una settimana invece, dalla fine della cura che ritorno come prima agitazione continua, difficoltà a dormire,tensione muscolare, sempre in movimento, a tratti assente, per completare il cerchio della mia somatizzazione adesso, anche con le sensazioni di formicolii a volte alle mani e alle volta ai piedi, che dopo (mio malgrado) aver fatto alcune letture estemporanee su internet su cosa potesse essere....addio...ho finito di campà!!..
Sono sempre li che penso se mi passa il formicolio, se mi viene...non dormo per capire se mi si addormentano gli arti, e spesso mi agito causando l'irrequietezza con quello che ne consegue ecc...insomma...benvenuto nel limbo dell'esaurimento!!
Voglio anche precisare però che qst parestesie esposte,con i dolori muscolari vari, non ci sono sempre, ma vanno e vengono, specie quando sto li a pensare!!
Volevo chiedervi a questo punto
quanto secondo voi medici stia somatizzando (e se rientra nel mio quadro clinico) e quando potrebbe esserci qualcosa di più reale
se la cura e durata poco e dovrei sentire lo specialista di nuovo.

Ringrazio fin d'ora tutti i professionisti che illustreranno il loro punto di vista

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

le ipotesi da avanzare sono fondamentalmente due.
1. Sintomi da sospensione ed in tal caso potrebbero regredire spontaneamente nell'arco di 2-3 settimane.
2. Ritorno della sintomatologia ansiosa che adesso non è più "tenuta a bada" dalla terapia.
Non pensi malattie neurologiche perché la coincidenza con la sospensione dei farmaci le esclude.
Sarebbe stato però razionale, ovviamente non è un appunto nei Suoi confronti, ridurre gradualmente dopo qualche mese lo xanax e lasciare la paroxetina.
In ogni caso il consiglio è di contattare lo specialista che La segue.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 437XXX

la ringrazio dottore per la sua gentile risposta, terrò presente ciò che lei mi ha descritto, una sola domanda, pertanto questi formicolii che io definisco più sensazioni...sono frutto del nuovo stato ansioso venutosi a creare?

Cordialmente saluto.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

verosimilmente sì, essendo queste sensazioni diffuse (a volte mani a volte piedi) e discontinue.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 437XXX

Ancora grazie doc, per la sua rassicurazione, contatterò appena posso il neurologo per approfondire la situazione.
Cordialmente la saluto e ringrazio.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla, grazie a Lei per avere scelto Medicitalia.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 437XXX

Salve doc, considerando che lo specialista non potrà vedermi prima di un paio di settimane causa impegni personali e io sono un po' in paranoia con queste sensazioni di formicoli e ansia al massimo.....se la sentirebbe di consigliarmi qualche accorgimento da seguire per restare "un po' più sereno? incomincio ad avere anche vari dolori muscolari alle gambe e braccia (consideri che oggi a causa di qst ansia non sa quanto sono stato in piedi o seduto con le gambe sempre in movimento....difficilmente riesco a star fermo) cominciò a pensare che più di causa da sospensione non abbia avuto nessuno effetto se sto così, considerando poi che la mia ipocondria e schizzata alle stelle.
Grazie cmq per la sua eventuale disponibilità.

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in attesa della visita specialistica pratichi attività sportiva e faccia lunghe passeggiate, l'aiuteranno sicuramente.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 437XXX

Ancora grazie dottore anche se ho appena 44 anni pratico con successo atletica specialità mezzo fondo ora con l inverno,dovrò tirare i remi in barca.
Ma adotterò il consiglio da lei proposto.
In merito al fatto che difficilmente riesco a star fermo comincio a pensare che più di causa da sospensione non abbia avuto nessuno effetto se sto così, considerando poi che la mia ipocondria e schizzata alle stelle.
Qual è il suo personale parere?

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non direi che la terapia sia stata inefficace, tutt'altro, infatti durante la sua assunzione Lei è stato bene, è possibile invece che sia stata sospesa precocemente.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 437XXX

Buongiorno, la ringrazio.

[#11] dopo  
Utente 437XXX

nel frattempo sto tenendo un agenda dove annoto, dalla sospensione della terapia tutto quello che accade....appena effettuerò la visita doc, considerato il gentile supporto fornitomi, se le fa piacere l aggiornerò.
Buona settimana.

[#12] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Va bene, se vuole può farmi sapere eventuali sviluppi.

Buona giornata
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente 437XXX

Buonasera doc la contattavo per chiederle un info circa la precedente terapia che mi è stata prescritta....e cioè se i farmaci presi x 6 mesi e poi sospesi mi abbiano potuto dare tanta dipendenza come sostiene anche mia moglie.
Secondo poi domani avrò un incontro preventivo con un psicoterapeuta per capire come muoverci e con quali sedute orientarci poichè voglio affrontare la situazione di pwtto.
In qst giorni l ansia mi condiziona abbastanza nel senso alterno momenti di serenità ad attimi come se il petto esplodesse e li si materializza qst sensazione di formicolio o al mignolo della mano o al piede.....per poi sparire e ricomparire sotto forma di altro sintomo o alle gambe o alla schiena insomma un circolo vizioso.
Sono iperattivo al massimo di giorno devo continuamente uscire e camminare dopodiché la sera sono stanco....cosa ne pensa di questo mio quadro generale?
La ringrazio immensamente.

[#14] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la paroxetina non causa dipendenza, lo xanax potrebbe, questo è il motivo per cui si consiglia la sua assunzione per un breve periodo (poche settimane).
Probabilmente la terapia con paroxetina è stata sospesa prematuramente.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente 437XXX

Salve dottore da oggi pomeriggio ho un dolore al braccio destro e mi è salita l ansia.... non ho fatto sforzi mi duole un po' il bicipite ma non ho intorpidimento o altro
Ho preso un oki bustine pare che v meglio, eppure oggi la giornata è stata abbastanza normale e tutto sommato tranquilla dal punto di vista dell ansia.
Non so cosa pensare....questo mio stato ansioso può darmi questi tipi di dolori muscolari senza motivo apparente?
cosa consiglia? grazie

[#16] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Le consiglio di farsi visitare dal medico curante.
Dr. Antonio Ferraloro

[#17] dopo  
Utente 437XXX

Grazie ma secondo lei potrebbe essere legato allo stato ansioso che sto attraversando?

[#18] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ovviamente sì, in teoria qualsiasi sintomo può avere un'origine ansiosa.
Dr. Antonio Ferraloro

[#19] dopo  
Utente 437XXX

Grazie dottore in effetti l indolenzimento va e viene a secondo se ci pensi o meno...(roba da matti!)

[#20] dopo  
Utente 437XXX

Salve doc considerato che ieri mi aveva suggerito di andare dal medico per l indolenzimento al braccio, il medico era assente...pertanto (da buon matto) mi sono recato al pronto soccorso, visitato da una dottoressa mi ha fatto muovere il braccio vedere se stringeva forte con la mano....tutto ok.
Non so come si descrive in gergo medico il mio stato ma riconosco di essere fuori controllo.
Se venissi da lei, mi visitasse e confermerebbe il mio stato ansioso e mi direbbe di prendere farmaci ed io le dicessi che preferirei non prenderli....lei come reagirebbe?
Grazie e buona giornata.

ps da ieri anche formicolii strani al lato del capo.....

[#21] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

esiste la libertà di cura per cui ogni persona è libera di curarsi oppure no. Più che spiegare con calma i vantaggi di una terapia non posso fare, il paziente ha l'ultima parola, rispettabilissima se è capace di intendere e volere.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#22] dopo  
Utente 437XXX

ho capito grazie.
Buon fine settimana anche a lei.

[#23] dopo  
Utente 437XXX

Salve doc vorrei chiedere un suo parere, domani avrò la visita finalmente sperando che fughi le mie ansie somatizzate
come neurologo e la mia storia dopo la visita sarebbe sicuro della sua diagnosi di ansia..... cioè spiego meglio......nonostante io le dicessi che il formicolio che "penso di avvertire" ad alcune dita di mani e piedi....lei rimarrebbe della sua convinzione o mi prescrierebbe ad esempio un emg?
Secondo .....se l esame emg è più attendibile delle mie sensazioni.....cioè se è negativo....allora è frutto della mia ansia?
Spero di essermi spiegato bene....attendo un suo gentile responso...la saluto cordialmente.

[#24] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se la visita è negativa non Le prescriverei l'EMG ma consideri che questo è un esame di routine che noi richiediamo spesso per studiare i nervi periferici, per es. una sindrome del tunnel carpale, una lombosciatalgia, ecc., quindi non si richiede solo per patologie importanti.
Un esito negativo dell'emg non esclude completamente una patologia.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#25] dopo  
Utente 437XXX

quindi l esame che scioglierebbe ogni dubbio rimarrrbbe la Rm? grazie.

[#26] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Dubbio di cosa?
Dr. Antonio Ferraloro

[#27] dopo  
Utente 437XXX

Salve doc, sono qui a riportarle l esito della visita odierna avuta con il neuropsichiatra ex aiuto docente di cattedra all' università di Perugia.
Confermata lo stato d ansia somatizzante ipocondriaco.
Visita così articolata: misurazione pressione, disteso controllo reattività con martelletto ginocchia i polsi, poi controllo visivo a seguire il dito da un lato all' altro da seduto, da sdraiato a occhi aperti e chiusi tocco naso lato gamba in maniera veloce controllo spalle dove ha riscontrato una artrosi cervicale e per finire controllo degli occhi con la luce fissando un punto fisso.
Esito visita perfetta.
Siccome gli avevo detto di tutti i formicolio che a sensazione ho avvertito mi ha subito stopatto dicendomi con fermezza....non hai nessuna malattia! e non necessiti di nessun esame!
Poi la terapia per l ansia mi ha detto subito che a questo giro durera 1 anno e mezzo visto gli sviluppi (te credo) così articolata questa volta:
Liposom forte fiale 2 scatole
Dobetim 1000 fiale 2 scatole entrambi a giorni alterni
Parofatina 20 mg 1/2 cpr a pranzo x 6 gg
Poi 1/2 cpr a pranzo e cena x 3 mesi
EN 0,5mg 1/2 cpr a colazione e cena
Tavor oro 1 mg al bisogno
Mi piacerebbe conoscere il suo parere sul tutto, ringraziandola fin d ora per il suo intervento.
Cordialmente saluto.

[#28] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

questa è l'ennesima diagnosi di disturbo ansioso e la terapia prescritta è congrua con la diagnosi fatta.
Le ricordo che i primi benefici si possono avere anche dopo qualche mese dall'inizio della cura. Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#29] dopo  
Utente 437XXX

grazie doc per la sua conferma sulla terapia e diagnosi, invece la visita, come specialista, la reputa esaustiva o avrebbe fatto altre verifiche? grazie ancora

[#30] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi sembra un esame neurologico completo.
Dr. Antonio Ferraloro

[#31] dopo  
Utente 437XXX

Salve doc ultima domanda poi davvero non la disturbo oltre.... l artrosi cervicale che mi ha trovato lo specialista....le dico infatti che spesso le mie articolazioni SCHIOCCANO come i ginocchi o i piedi... la diagnosi si fa con la sola visita oppure ci vuole anche un esame specifico?
lei personalmente fa eseguire esami diagnostici quando è sicuro o quando ha dei dubbi?

[#32] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una problematica cervicale in generale si può diagnosticare solo con la visita, se si vogliono ulteriori dettagli si richiedono esami diagnostici.
Personalmente mi regolo secondo i singoli casi, non seguo una regola fissa.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#33] dopo  
Utente 437XXX

avevo dimenticato un particolare durante la visita il neurologo mi ha controllato le mandibola simulando la masticazione bene all' altezza di metà orecchio (la mia sinistra) ha notato uno sciocco muscolare in apertura chiusura e da lì forse la diagnosi di artrosi cervicale....visto che è alla mia sinistra della mandibola....potrebbe essere collegato con il formicolio notturno della mia sola mano destra? grazie

[#34] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Non c'è correlazione tra articolazione sinistra dell'atm sinistra e mano destra.
Dr. Antonio Ferraloro

[#35] dopo  
Utente 437XXX

buongiorno dottore una domanda, da un Po di tempo (cioè sporadicamente li avverto) avverto dei guizzi a livello muscolare diffusi pensando che fossero dei normali spasmi muscolari.
invece aprendo internet mi sono imbattuto nelle fascicolazioni Benigni.....alè ansia alle stelle!
Volevo chiedere quando bisogna veramente preoccuparsi di questi sinomi?
Il mio stato di ansia al massimo come n questo periodo e il fatto di essere irrequieto e molto possono contribuire all' insorgenza?.....io ho 44 anni...ma nella mia citta da poco e deceduta una donna di 47....a quali età colpisce in genere?grazie

ps può il mio stato somatizzarr anche questo disturbo?

[#36] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

come scrivo sempre, la stragrande maggioranza delle fascicolazioni è benigna.
Ovviamente l'ansia è tra le prime cause.
Quando preoccuparsi? Quando sono associate a deficit del movimento.
Età media d'insorgenza? 58 anni.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#37] dopo  
Utente 437XXX

anche quando di notte si fa un movimento improvviso durante il sonno e da considerare fascicolazioni?
Se passo da nessuna un giorno la chiamo per offrirle quantomeno un caffè

[#38] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
No, i movimenti improvvisi nel sonno o durante l'addormentamento non sono fascicolazioni, possono essere le cosiddette scosse ipnagogiche.
Accetto il caffè...
Dr. Antonio Ferraloro

[#39] dopo  
Utente 437XXX

quindi doc chi ha esperienza di fascicolazioini benigne ha le stesse percentuali ipotetiche di ammalarsi di chi non le ha mai avute?

[#40] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Esatto, ha ben capito il concetto, ma stiamo parlando sempre di una malattia rara.
Dr. Antonio Ferraloro

[#41] dopo  
Utente 437XXX

buongiorno dottore l ipereccitabilità come dice lei può essere anche lo stato ansioso che sto vivendo?
le fascicolazioni si possono somatizzare?
altra considerazione sono sempre iperattivo e difficilmente riesco a stare fermo...vale anche questo.

[#42] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

come Le dicevo precedentemente, l'ansia è tra le prime cause di fascicolazioni, pertanto può essere un disturbo psicosomatico.
Anche l'iperattività può avere la stessa origine ma deve ovviamente parlarne di persona con lo specialista.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#43] dopo  
Utente 437XXX

Salve doc volevo sapere se è d accordo con quanto riportato in questo articolo tratto da scienza....neurologia.it - fascicolazioni

I piccoli movimenti o tremori delle palpebre (anche chiamate miochimie) sono frequenti e senza alcun significato patologico. Piccole contrazioni su vari muscoli del corpo, spesso a livello delle caviglie dove possono essere anche costanti, ma anche da altre parti e nel viso nella grande maggioranza dei casi corrispondono a cosiddette 'fascicolazioni benigne', anche loro senza alcun significato patologico. E' un classico che sono facilitate da affaticamento e stress ed è un classico che ai tempi di Dr. Google comportano poi in molti il terrore di essere ammalati di sclerosi amiotrofica laterale (SLA). La SLA produce atrofie muscolari e debolezza (debolezza vera, non immaginata). In assenza di questi ultimi sintomi le fascicolazioni riflettono semplicemente uno stato di leggera ipereccitabilità neuronale senza alcun'altra conseguenza, anche la sensazione di vibrazioni (delle volte come se sulla pelle vibrasse un cellulare che però non c’è) è tipica. Sono chiamate 'fascicolazioni benigne' e possono durare anche per anni. E' bene imparare a convivere con loro, non ci sono rimedi farmacologici efficaci per ridurli in modo duraturo, solo in alcuni casi possono essere utili farmaci anticonvulsivi come la carbamazepina. Se si attenuano e spariscono lo fanno per conto loro.

Feb 2015

© 2001 - 2017 Dr. Reinhard Wilhelm Prior - email al dr. prior

[#44] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è quanto ho scritto da sempre nei vari consulti su questo argomento, parzialmente anche in questo al #36, pertanto mi trovo assolutamente concorde con l'articolo che riporta, ad eccezione della parte riguardante la carbamazepina che non condivido.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#45] dopo  
Utente 437XXX

buongiorno dottore in qst ultimi 2 gg sto avendo nei casi di fascicolozazioni o miochimie non so bene come distringuerli che mi preoccupano sono rapidi edurano pochi secondi non lasciano dolore e quelle volte che li avverto sono sulle gambe lei cosa ne pensa visto anche il mio stato ansioso?
Avendo fatto visita neurologica martedì 14 novembre anche se nn ho detto nulla il neuro si sarebbe dovuto eventualmente accorgere di qualcosa dalla visita?
Grazie ancora

[#46] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

stia tranquillo, sono fenomeni di origine ansiosa, peraltro con recente visita neurologica negativa.
Non dia peso.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#47] dopo  
Utente 437XXX

grazie doc le sue parole sono sempre di grande rassicurazione poiché date da un professionista che sa quel che dice.....la rispetto molto buona domenica a lei.

[#48] dopo  
Utente 437XXX

Salve dottore scusi se la disturbo ancora ma volevo chiederle delucidazioni su questi guizzi sporadici (fascicolazioni).
Se si avvertono in più parti del corpo e positivo oppure nn vuol dire nulla?
Ho notato poi più sono ansioso e poi somatizzo cioè li avverto.....e anormale anche questa diciamo simulazione?
la ringrazio.

[#49] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

lei fa sempre le stesse domande sulle fascicolazioni, le rassicurazioni, come vede, durano poco, poi ritornano i dubbi e le preoccupazioni.
Se non si cura adeguatamente difficilmente ne uscirà fuori e la ricerca di rassicurazioni non è certamente un metodo adeguato, anzi...è il miglior metodo per cronicizzare il disturbo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#50] dopo  
Utente 437XXX

ho capito il senso di quel che dice e penso che abbia ragione.
Spero la terapia faccia effetto quanto prima.
Grazie e buonaserata