Utente 465XXX
Buonasera dottori, il 27 ottobre ho avuto un trauma allocchio destro causato da un dito nell’occhio, i primi tre giorni sentivo una sensazione di corpo estraneo ma poi è passato ma il dolore è rimasto. Ho dolore da quando mi alzo la mattina a quando vado a dormire. Sento come se ci fosse un coltello piantato e sensazione di spine. A volte anche all’occhio non colpito e a volte la palpebra destra mi si abbassa. Ci sono momenti in cui il dolore è meno intenso ma c’è sempre. Sono già andata da 4 oculisti e fatto alcuni esami ma risulta che i miei occhi stanno bene e non ho motivo di avere dolore. Comunque se prendo antidolorifici non passa. È possibile che questo dolore sia causato dal cervello? Nel senso ho letto che potrebbe essere un “dolore fantasma” e che quindi il cervello continua a mandare segnali di dolore anche quando non c’è nessuna ferita. O potrebbe dipendere dal trigemino? Andare da un neurologo mi aiuterebbe secondo voi? La psichiatra mi aveva dato lyrica solo da 25 da prendere due volte al giorno ma non mi faceva niente...aggiungo che quando mi metto il ghiaccio sopra l’occhio il dolore si allevia..poi a adesso è comparso anche il mal di testa che dura quasi tutto il giorno e da quanto è forte il dolore a volte mi viene la nausea. Metto lacrime artificiali e collirio antinfiammatorio tutti i giorni da quasi tre mesi ma non mi fanno praticamente niente. Non è bello avere questa sensazione pungente tutto il giorno e non sapere da cosa dipende.. se è un problema oculare oppure no.. scusate il poema e grazie in anticipo per quello che mi direte

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la possibilità di un interessamento trigeminale esiste, anche senza la classifica nevralgia del trigemino, pertanto una visita neurologica è ovviamente indicata. Le ricordo infatti che lo specialista di riferimento in caso di cefalee è il neurologo.
Un dolore di tipo psicosomatico? Prima bisogna escludere altre condizioni, per questo motivo Le ho consigliato la visita neurologica. Eventuali esami diagnostici saranno richiesti dal collega se ritenuti opportuni ed in maniera mirata all'esito della visita stessa.
Il lyrica è stato inefficace ma il dosaggio era molto basso, difficilmente 25 mg possono avere un effetto terapeutico accettabile, sempre che il dolore sia di tipo neuropatico.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 465XXX

Grazie, vorrei andarci il fatto è che pensano tutti che sia psicosomatico, io si sono ipocondriaca ma non credo che sia somatizzazione. Anche per questo mi ha dato il dosaggio basso la psichiatra. Il fatto è che è continuo il dolore..non va via e poi ritorna..non vorrei averlo per tutta la vita..

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

siamo qui per consigliarLa affinché non abbia il dolore per tutta la vita. Faccia quindi la visita neurologica e poi ne possiamo sapere di più.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 465XXX

Il fatto è che mia madre non vuole che ci vada, pensa che non sia utile, ma io continuo a stare male e i farmaci che potrebbero aiutarmi li può prescrivere solo il neurologo, come posso fare?

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Come faccia ad aiutarla a distanza?
Prima serve una diagnosi corretta e poi la terapia è una conseguenza.
Non so se il Suo medico curante sia esperto in tal senso.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro