Utente 369XXX
Buongiorno chiedo cortesemente di farmi capire meglio cosa significa il risultato della mia eeg. Grazie.

Alfa a 12 hz regolare stabile reagente all apertura degli occhi. Modulazioni theta aspro sulle regioni temporo centrali bilateralmente rare.
Stimolazione luminosa senza effetto. Iperpnea favorisce la comparsa di scoppi di attività lenta a proiezione diffusa.

Conclusioni
Anomalie aspecifiche attivate in particolare dalla iperpnea.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

come spesso scrivo, per valutare un EEG è necessario conoscere il motivo per cui è stato effettuato.
Oggi questo esame serve sostanzialmente per la diagnostica dell'epilessia avendo poco valore negli altri casi, ovviamente comi esclusi.
Infatti possiamo dire che un tracciato eeg è significativo o meno in base alla sintomatologia del paziente.
Pertanto può dirci il motivo per cui è stato effettuato?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 369XXX

Buongiorno dottore. La ringrazio per la sua risposta. L eeg mi è stato sottoposto in quanto tre settimane fa mi è successo un disturbo transitorio del linguaggio durato circa 4-5 ore. Le racconto brevemente. Sono andata a fare il mio solito riposo quotidiano nel pomeriggio. In un primo momento non mi sono svegliata, poi dopo vari scossoni fatto da mia mamma mi sono quasi svegliata vedendo annebbiato capendo tutto ciò che mi accadeva ma non riuscendo a parlare praticamente muta. Poi dopo qualche ora ho iniziato a parlare come un ubriaco. Per poi dopo riprendere a parlare in modo normale. Chiamato il 118 andata in PS con sospetto ait. Escluso con tac RM e ecodoppler.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

un disturbo di natura epilettica non ha una durata così lunga ma si esaurisce nel giro di pochi minuti a meno che non si tratti di stato di male epilettico ma non è certamente il Suo caso.
Ottima notizia l’esito negativo della RM encefalica.
Un TIA comunque non sempre è riscontrabile agli esami diagnostici e spesso la diagnosi è clinica.
Il tracciato in ogni caso è aspecifico.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 369XXX

E quindi come si spiega quello che mi è successo?

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non si può escludere completamente un TIA nonostante l'esito negativo degli esami diagnostici.
Una causa potrebbe essere uno stato di male epilettico focale temporale ma, come Le dicevo precedentemente, l'EEG non orienta in tal senso.
Anche un'aura emicranica persistente, senza cefalea, può essere un'altra causa, anche in questo caso non ci sono esami diagnostici che la possano confermare o escludere e la diagnosi è clinica.
Si rivolga ad un neurologo per avere una valutazione diretta del caso.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 369XXX

Grazie mille