Utente 507XXX
Buongiorno
Da qualche mese soffro di vertigini e senso di stordimento.
Questo mi capita soprattutto quando sono in piedi o tra là gente (esempio, al ristorante o in coda al supermercato).
Ho sofferto e soffro tutt ora di ansia, confermata da una visita neurologica svolta il mese scorso nella quale mi hanno fatto svolgere tutti i vari test dell equilibrio ecc.
La diagnosi è stata somatizzazione di ansia, cura prescritta che sto eseguendo ormai da 1 mese è la seguente, mezza cp di depas al mattino e 1cp la sera.
Ad oggi non trovo un gran miglioramento, i sintomi persistono e a volte sono veramente invalidanti.
Volevo gentilmente un vs parere.
Grazie, saluti

[#1] dopo  
Dr. Magda Muscarà Fregonese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
20% socialità
VILLORBA (TV)
VENEZIA (VE)
MESTRE (VE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Gentile utente, dovremmo conoscere qualcosa di più della sua vita per poterla aiutare.. sta passando un momento difficile.. deve .. scegliere.. che strada prendere nel
lavoro, nella vita, nell'amore.. si possono escludere problemi di pressione , ??troppo alta , troppo bassa ?? che storia ha alle spalle, che bambino è stato, che educazione ha avuto.. ??Tante sono le domande , a cui magari ha già risposto dal neurologo .. ci riscriva, vorremmo aiutarla, tenga presente che noi tutti siamo la nostra storia, che la mente , il corpo, il cuore ricordano.. inconsciamente... restiamo in ascolto..!
Dr. MAGDA MUSCARA FREGONESE
Psicologo, Psicoterapeuta,
approccio psicodinamico problemi familiari, adolescenza, depressione 348 55 00 206

[#2] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se la diagnosi è di somatizzazione d’ansia soltanto il depas non è sufficiente. Le consiglio di rivolgersi allo specialista che La sta seguendo riferendo l'inefficaia della terapia in modo che il collega possa rivalutare la terapia in atto.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro