Utente 520XXX
Buona sera, chiedo un gentile consulto anche a voi essendo ancora preoccupata per la mia situazione. Premetto che soffro di attacchi di panico e dal 2013 prendo paroxetina. Mi sono accorta due mesi fa di avere la pupilla dell' occhio dx più grande del sin... sono andata subito a fare una visita oculistica dalla quale è risultato tutto apposto, vista, pressione, nervo ottico tutto ok. Subito dopo sotto consiglio del mio medico di famiglia fatto TAC encefalo e visita neurologica tutto perfetto (appare un Po di distonia)mi ha prescritto pineal tens.... Ia scorsa settimana mi hanno fatto fare anche rx cervicale e del torace anche qui tutto apposto se non un Po di artrosi cervicale. Ho portato il tutto ad un altro oculista, Anche alla sua visita è tutto nella norma.. solo una lieve anisocoria dinamica e cercando di riprendere le fila della mia storia medica ha detto di essere solo un fattore di stress e che non pensandoci più il disturbo passerà solo con il tempo. Io continuo ad avere pensieri negativi...ho un figlio piccolo e il pensiero di avere qualcosa di grave mi devasta... grazie per l attenzione

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
la negatività delle visite oculistica e neurologica, unitamente a quella della TAC, la debbono tranquillizzare. L'anisocoria legata ad una lesione intracranica è una condizione molto grave ma è espressa da un quadro clinico ben definito che in lei non è stato riscontrato.
Una differenza minima nel diametro pupillare, quando non se ne accerti una causa di natura oculistica, è compatibile con una variante della norma.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 520XXX

La ringrazio moltissimo per la veloce risposta, purtroppo anche il fatto di cercare su internet notizie sull' anisocoria ha aumentato notevolmente la mia preoccupazione.

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
La comprendo perché è la solita storia dei tentativi di auto-diagnosi che inducono sempre fortissimi stati di ansia, in quanto non è sufficiente leggere una succinta descrizione per comprendere il complicato meccanismo della patogenesi e della clinica di una malattia.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente 520XXX

Il mio dubbio è anche questo...con la tac si possono escludere tumori ecc??

[#5] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Certamente, anche se poi con la Risonanza vi è una migliore definizione. Ma fintanto che la RM non fosse immessa nella diagnostica, era con la TAC che si operavano le neoplasie cerebrali.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it