Attacco panico o tia?

Salve, ieri in seguito ad una brusca discussione,ho avvertito che stavo per avere un attacco di panico..avendoli già avuti in passato e sapendo come gestirli, ho preso la macchina e mi sono allontanata evitando che la discussione si accendesse ulteriormente, aggravandomi il presunto attacco di panico..ma passata la tachicardia ed il "singhiozzamento" da pianto, ho iniziato ad avvertire un formicolio che è partito dalla fronte e piano piano è sceso (ora non ho la certezza se era tutto il volto o solo la parte destra) fatto sta che man mano che il tempo avanzava..sentivo che il volto si stava storcendo e il formicolio scendeva lungo il corpo..fino a quando non avevo più sensibilità alle mani e le dita si sono irrigidite e contorte..i pollici sono finiti sotto il palmo non riuscivo più a parlare,avendo la bocca completamente storta compresa la lingua completamente intorpidita (sbiascicavo ma sono riuscita a chiedere aiuto) ero vigile ma non riuscivo nemmeno ad aprire le mani per prendere il telefono..formicolio a tutte e due le braccia viso e mani..non ricordo se alle gambe..a fatica sono riuscita con le dita a rispondere ad una telefonata chiedendo aiuto. Venuta la persona,sono scesa dalla macchina ma non avevo molto equilibrio..e avevo il viso storto e le mani ancora chiuse..la persona mi ha calmato un pò.. il tremore è durato per un'oretta..piano piano ho ripreso a parlare dopo una 40ina diminuti. Subito dopoLa testa mi scoppiava..è possibile un attacco di panico dovuto alla discussione o dovrei fare accertamenti per tia? Ho molta paura.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

una sintomatologia di questo tipo è indicativa di origine psichica e non fa pensare un TIA, anche considerate le circostanze d'insorgenza ma, Le ripeto, anche i sintomi che descrive non orientano verso un attacco ischemico transitorio.
Ne parli comunque col Suo medico curante.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille della tempestiva risposta, la mia paura è stato il fatto di farfugliare e non riuscire a parlare bene (per capirci, parlavo come se mi mordessi la lingua girata dal un lato) e la paresi degli arti come quando si ha un attacco epilettico.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

la sintomatologia ci orienta tipicamente verso un problema psicosomatico, Le ripeto, non ci sono le condizioni per ipotizzare un TIA.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Nei giorni seguenti a questo episodio mi sento sempre la testa confusa, come un senso di pressione nel cervello come quando si gonfia un palloncino. E la pressione la sento anche all orecchio sinistro. In più mi sveglio con le braccia che mi formicolano e sento poca forza nelle braccia. Gli occhi pesanti tanto che ogni tanto devo sdraiarmi per tenerli chiusi e senso di nausea. Dottore mi scusi ma ho paura. Il fatto che non mi faccia pensare ad un attacco di panico è il non aver avuto senso di soffocamento e tachicardia ma solo una paresi di tutto il corpo compresa la difficoltà nel parlare.
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

la sintomatologia attuale deporrebbe per un problema tensivo, sia muscolare che nervoso ma ne parli col medico curante.

Buon fine settimana

Dr. Antonio Ferraloro

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test