Utente 514XXX
Salve a tutti, dottori. Sono una ragazza di 28 anni che ha una paura matta delle malattie.
E' da un pò di giorni che soffro di contrazioni muscolari involontari, sparsi per tutto il corpo. Quando mi vendono, l'arto colpito (gamba, piede, mani, spalle, testa) salta, letteralmente! Mi succede solo quando sono coricata, eccetto che le mani mi tremano un poco durante il giorno. In più, ed è questo che più di tutto mi mette ansia, mi capita di dover fare respiri profondi improvvisamente, come se tali contrazioni (questo è l'impressione che un ipocondriaca come me ha) toccassero cuore e esofago, svegliandomi con tale sensazione all'improvviso. In più avverto nei piedi un senso di flusso (tipo quando il braccio si addormenta e dopo, una volta passato, si sente quel senso di flusso sanguigno), e sento spesso una sensazione di nodo in gola, con difficoltà a deglutire, alcune volte, la saliva (non ho problemi a bere liquidi o mangiare solidi, solo la saliva come se fosse più densa). Premetto che, il problema delle contrazioni, è iniziato dopo aver saputo che mia nonna, a cui sono legata, ha tumori in varie parti del corpo, rimanendogli poco tempo da vivere. Quando l'ho saputo è stato traumatico! Potrebbero tali problemi psicologici, insieme all'ipocondria, portare tali sintomi? Oppure devo preoccuparmi che possa essere SLA o SM?
Come ultima cosa vi dico, se può esservi d'aiuto, che per lavoro sto molto seduta, bevo poco, non faccio attività fisica di alcun genere (a causa del poco tempo che ho). In più ho problemi di postura (schiena curva, collo in avanti) e di acidità e reflusso (potrebbe essere questo il motivo del nodo in gola?).
Mi rendo conto che è difficile fare una diagnosi a distanza, ma vi assicuro che sono terrorizzata e ho bisogno di un vostro parere, che spero mi tranquillizzerà. Vi ringrazio di cuore per tutto il lavoro che fate ogni giorno per aiutare tutti noi, sia dentro che fuori l'ospedale.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

sinceramente non vedo nella Sua descrizione motivi di particolare preoccupazione, infatti la sintomatologia riferita sembrerebbe di tipo ansioso anche leggendo soltanto la prima parte del consulto, successivamente si ha conferma quando scrive che questi disturbi sono insorti in seguito alla notizia della malattia della nonna (alla quale invio un grosso in bocca al lupo).
Ne ha parlato col medico curante? In caso di risposta affermativa, cosa Le ha detto?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 514XXX

Grazie dottore per la sua cortese risposta. Non ne ho parlato al mio medico per paura della risposta. Purtroppo quando si è ipocondriaci si tende ad avere paura anche solo di parlarne. Il fatto che mi preoccupa è la sensazione che ho al cuore e alla respirazione. In più il nodo alla gola, che ho da un po di tempo, mi preoccupa perché temo qualche tumore. Secondo lei può essere dovuto al reflusso? Pensa che mi possa tranquillizzare? Vi ringrazio di cuore per il vostro aiuto. E mi scuso se abuso della vostra cordialità.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il nodo alla gola è spesso un sintomo ansioso, meno probabile che sia causato dal reflusso.
Anche i "respiri profondi" spesso riconoscono una causa ansiosa.
Può tranquillamente parlarne col medico curante senza avere paura delle risposte.
Si tranquillizzi.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 514XXX

La ringrazio davvero di cuore. Mi ha tranquillizzato! Farò come mi ha consigliato. Le auguro unq buona serata. La saluto cordialmente.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Mi fa piacere che l'abbia tranquillizzata.

Grazie e buona serata anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro