Utente 526XXX
Salve Dottori,
A causa forte mal di testa serale, oppressione toracica e offuscamento della vista , dopo turno di lavoro, sono stato costretto recarmi c/o Pronto Soccorso dove mi hanno riscontrato elevati valori presso PA 190/100 mHg, FC 70 bpm, SO97%. Non grossolani deficit neurologici focali. Toni cardiaci validi ritmica, validi, pause ritmiche. Al torace MV non rumori aggiunti. Arti inferiori asciutti. Alla TC encefalo riscontro di puntiforme area ipodensa a livello della testa del nucleo causato di dx verosimilmente compatibile con esito vasculopatico. Non alterazioni di rilievo agli esami e ematici.Valutato dallo specialistica neurologo che ha dato esecuzione di RMN encefalo. Non alterazioni di significato ischemia all'ECG.
Impostata quindi terapia con benzodiazepine e ipnoinducente.
Alla risonanza encefalo confermata assenza di lesioni ischemiche recenti in quadro di esiti vasculopatici a livello dei centri semiovali.
Impostata pertanto, terapia con antiaggregante (ASA) e protettore gastrico. A completamento eseguito ECD_TSA risultato nella norma.

Diagnosi alla dimissione:
CEFALEA IN VASCULOPATIA CEREBRALE CRONICA

Terapia consigliata:
Amlodipina 5mg
Bisoprololo1,25mg
ASA (Cardioaspirin) 100mg
Pantoprazolo 20mg
Zolpidem 10mg
Alzopralam 0,50 mg CP die
Paracetamolo 1000mg al bisogno.
Chiedo a Voi Medici un Vs Autorevole parere c.ca l'accaduto e se reputate corretta la suddetta terapia e x qt tempo la relativa somministrazione?!?
Sicuro di un Vs sollecito riscontro,
Si inviano Cordiali Saluti.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

tra le ipotesi che possiamo avanzare, un picco ipertensivo sembrerebbe probabile, senza escludere la possibilità di un TIA o di un semplice attacco emicranico.
La terapia prescritta è certamente corretta, riguardo la sua durata non è possibile esprimersi a distanza.
In linea generale la terapia antipertensiva va effettuata a tempo indeterminato, fermo restando che può subire variazioni in base ai valori pressori. A tempo indeterminato va assunta anche la cardioaspirina, facendosi però seguire nel tempo da un neurologo, specialista al quale La invito a rivolgersi.
Alprazolam e zolpidem, invece, vanno assunti per breve periodo, questo lo deciderà lo specialista che La seguirà.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 526XXX

Buonasera Dr. Ferrarolo,
Volevo ringraziarLa subito dopo la Sua celere risposta ma, causa intasamento Vs sito in accettazione consulti, lo faccio adesso.
Visto i sintomi e la terapia assegnatami, di cui seguo scrupolosamente da c.ca 1 mese, è possibile secondo Lei nessun miglioramento nel fastidio localizzato in alto al centro del capo, con modesta febbricola locale e conseguente dolorante delocalizzazione alle tempie?

Tra le varie ipotesi da Voi avanzate e i sintomi elencati, data la Vs esperienza in campo, a ql tipologia di evento summenzionato può ssere raffigurabile?

Ritenete da escludere comparsa di 1 eventuale sinusite?

Confermo che, relativamente alla PA attualmente, rimane sotto controllo e regolare ai livelli pressori nonostante la comparsa giornaliera del picco cefalico/emicranico, che tampono con analgesico sz beneficio!

Preso cmq appuntamento, come da Lei suggerito, c/o Vs Collega Neurologo nella mia zona, peccato po' lungo... (fine maggio 2019)!

Ringrazio in anticipo x la Sua attenzione,
Cordialmente Vs Utente.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una sinusite con dolore al vertice della testa è da escludere.
Mi è poco chiaro il senso di "modesta febbricola locale".
Il paracetamolo è efficace? Per il resto le caratteristiche descritte non sono tali da potere avanzare ipotesi attendibili a distanza.
Assolutamente condivisibile il secondo parere neurologico.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 526XXX

Carissimo Dr.Ferraloro
X "febbricola locale,,intendo il fatto che dall'innescarsi e nel perdurare del fastidio in ql precisa zona, sento scaldarsi e inversamente normalizzarsi al cessare del fastidio, di durata variabile che va' da 15 min. a ql oretta...leggero beneficio con antidolorifico Tachipirina 1000 mg...!!!
Chiarissimo tt il resto da Lei condiviso.
Grazie ancora.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

adesso è tutto chiaro.
Si potrebbe ipotizzare una cefalea tensiva, ovviamente è solo un’ipotesi a distanza, una visita neurologica chiarirà il problema.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 526XXX

Scusi Dr. Ferraloro,
per Cefalea Tensiva si potrebbe intendere una condizione dovuta ad un periodo di intenso stress psicofisico e che comunque potrebbe cessare intervenendo sulle cause che l'hanno scatenato e quindi con buona speranza di ritornare alla normalità senza l'ausilio di farmaci?!?
Le confermo che questo non è un periodo dei più sereni della mia vita,
Le darò conferma di questa ipotesi da Lei valutata, non appena sentirò il Collega Neurologo di persona!
Infinite Grazie!

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

tra i fattori scatenanti una cefalea tensiva lo stress psicofisico è frequente.
Le ricordo però che Lei non ha ancora una diagnosi, questa è solo un’ipotesi a distanza.
Bene, mi faccia sapere cosa Le dirà il collega.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 526XXX

Certamente Dr.Ferraloro
e grazie tante per il Prezioso Servizio che offrite,la aggiornerò sicuramente.
Buon Lavoro!

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Grazie a Lei per avere scelto Medicitalia

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro