Difficoltà nel parlare

Buonasera a tutti medici
Dopo un lungo periodo di tranquillità , sembra essersi ripresentata la mia paura delle malattie .
Già in precedenza ho sofferto di ipocondria, mi sembrava giusto specificarlo prima di esporvi il mio problema .
Da un po’ di tempo a questa parte, mi sembra di non riuscir più a pronunciare alcune parole mentre faccio un discorso..
Mi inceppo e confondo alcune lettere...
la cosa si è intensificata dal momento in cui ci ho fatto caso.. e che ogni volta è come se cercassi il minimo errore in ogni parola che pronuncio!
Mi ritrovo persino a parlare ad alta voce da sola o a leggere ad alta voce per vedere se sbaglio nel pronunciare le parole...
Ho quasi 20 anni e sono seguita da una psicologa per vari problemi di ansia e depressione..
Ora.. la mia paura è quella di avere un tumore al cervello, in quanto mia madre, nel 2012, ha subito un intervento angioma cavernoso .. e il problema principale (oltre alle allucinazioni) era proprio il fatto di non riuscire a pronunciare correttamente le parole...
Non ho perdite di appetito, strani formicolii, stanchezza eccessiva, mal di testa o nausee (quelle solo raramente, ma dovute alla cervicale)..
So che non è possibile un consulto a distanza, ma vorrei capire se c’è motivo di preoccupazione o se posso attribuire il tutto ad un mio stato ansioso! Una vostra risposta mi sarebbe molto di aiuto in questo momento...
Vi ringrazio in anticipo del vostro tempo
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Ragazza,

la sintomatologia che riferisce, considerato che si è già presentata in passato, fa pensare ad un disturbo d’ansia.
In caso di neoplasia cerebrale infatti non si sarebbe verificata la remissione della sintomatologia, come avvenuto in passato.
Pertanto si tranquillizzi e curi il versante psichico, rivolgendosi anche ad uno psichiatra qualora la psicoterapia non desse i risultati sperati.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottor Ferraloro.
Innanzitutto ci terrei a ringraziarla per la sua cortese risposta...
Ma vorrei specificare che il ritorno è più della paura di avere qualcosa piuttosto che dello sbagliare le parole , perché, appunto, fino all’anno scorso avevo paura di avere tutt’altra malattia, mentre ora, dopo un periodo in cui non ci pensavo più... la preoccupazione si è concentrata sull’idea di avere qualcosa di brutto alla testa.
Come un po’ a tutti, mi è sempre capitato di bloccarmi o sbagliare alcune parole, ma la preoccupazione c’è sempre...
Ho notato, comunque, che quando parlo senza pensare a questa cosa le parole escono con tranquillità! Mentre se mi concentro e penso a quello che sto dicendo e/o a trovare qualcosa che non va, ecco che subentrano gli errori ...
Ho il presentimento, in fondo, che si, si tratti della sfera psichica, ma per sicurezza vorrei giustamente un parere da un esperto!
Così da capire se o meno devo preoccuparmi seriamente..
La ringrazio ancora del suo tempo
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

mi conferma l'origine psichica in quanto parla di paura della malattia e questa è tipicamente di origine psichica. Le confermo quanto detto precedentemente.

Cordialità

Dr. Antonio Ferraloro

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test