Utente 547XXX
Salve dottore, sono una ragazza di 25 e da quasi tre anni avverto sintomi che, associati a una ricerca, mi portano a pensare alla sclerosi multipla. Tre anni fa iniziai ad avvertire parestesie a un piede, poi un altro poi alle mani, senza però perdere la sensibilità. La sensazione di addormentamento è poi passata alla lingua, parte laterale e gola. Preoccupatissima, sono andata a fare una visita neurologica. Dalla stessa, non emergevano danni ma il dottore mi prescrisse l'elettromiografia e una RM. Nella stessa giornata mi ha sottoposta al primo controllo e non sono emersi danni. Impegnatissima con l'università e preoccupata dal controllo RM, non l'ho mai fatto. I sintomi sono passati per un periodo, poi sono ritornati e con altri nuovi:sensazione di puntura alla gola, sensazione di difficoltà a muovere le dita e fastidi sotto le unghie (vibrazioni se muovevo le dita) . Qualche mese fa ho avuto l'impressione di vedere rosa, per qualche secondo...Pensando si trattasse di ansia ho lasciato correre. Alla vista però problemi con la luce (fotofobia), vista frizzata e difficoltà nel vedere scritte bianche su,schermo nero e viceversa. Ho fatto una visita oculistica ma non ha riscontrato danni al nervo né perdita di gradi. A volte vedo offuscato. Alle gambe spesso ho avvertito dolori e debolezza, sopratutto nel lato sinistro, zona polpaccio. Per qualche giorno ho anche avvertito sensazione di pelle d'oca e bagnata, sopratutto nella parte sinistra del corpo, gamba e braccio. Da circa 4settimane avverto spasmi per tutto il corpo, e nel viso. Ho vissuto per un mesetto, una sensazione di sbandamento e di vertigini, da seduta e alzata. In alcuni giorni, di quest'ultimo anno, la debolezza mi portava a dovermi sedere spesso. Debolezza di gambe a braccia. A volte inoltre, avverto una difficoltà nel respiro e nella deglutizione.Vorrei farle però presente anche che da quando ho memoria ho sempre sofferto di cervicale(ho portato il collare durante le miei giornate di studio) e di mal di schiena, a causa di una brutta scoliosi. Fino all' età di 18 anni ho sofferto di mal di testa con aura (ne soffre anche mia madre). La presunta fragilità venosa mi porta ad avere, ad alcuni diti del piede destro, la sindrome di Reault. Con una buona cura è però, l' aura è passata. Credo di avere, e di aver avuto sicuramente, contratture al collo e alla base della schiena: se mi piego, sento degli scricchiolii e movimenti a scatti. In passato mi sono sottoposta a sedute posturali.
Da un paio di settimane avverto una debolezza fisica che sta limitando il mio vivere quotidiano e sta aumentando a dismisura la mia paura verso la malattia neurologica. Scrivo per ultimo di essere un soggetto ansioso e di aver fatto uso, brevissimo (il giorno degli esami all'università) di ansiolitici. Ho anche vissuto un paio di attacchi di panico. Le chiedo: è fondamentale che io faccia la Rm? Sono sintomi diversi e sparsi per tutto il corpo ma con la stessa matrice? Attendo fiduciosa un suo consulto.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazza,

tanti sintomi non fanno pensare la SM che solitamente esordisce con un solo sintomo peraltro duraturo.
I Suoi invece mi sembrano di breve durata.
Un’ipotesi SM non la vedo molto probabile, almeno come impressione a distanza.
Non ho capito se ha effettuato la visita neurologica, in caso affermativo, cosa Le ha detto il collega?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 547XXX

Innanzitutto grazie per la risposta. Le parlo di una visita neurologica che ho eseguito quasi tre anni fa. Dopo una serie di test, mi ha detto che non riavvisava danni al sistema nervoso periferico, quantomeno.
Secondo il suo parere poteva trattarsi di problemi lagati alla scoliosi. Mi ha comunque consigliato una RM che però, come le ho detto, non feci.
Lei crede che una postura scorretta (e una buona dose di ansia) possano generare le mie sintomatologie? I sintomi che le ho descritto tendono a non durare e ad alternarsi. La ringrazio per la disponibilità.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

" I sintomi che le ho descritto tendono a non durare e ad alternarsi" questo è già un elemento positivo.
Posture? Forse una parte dei sintomi.
Dopo tre anni però, anche per tranquillizzarsi, una visita neurologica è indicata.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro