x

x

Debolezza muscolare fascicolazioni sotto sforzo

Buonasera,

Sono un uomo di 26 anni.
Da qualche tempo a questa parte, nell'ordine di mesi, avverto soggettivamente una notevole riduzione del "tono" muscolare, con una serie di sintomi che si presentano diffusamente a gambe, braccia e a volte anche tronco: dolori all'estensione, sensazione crampiforme e dolorabilità che permane, seppur scemante, anche al termine del movimento scatenante.

In particolare mi accorgo che, dopo esser rimasto accovacciato per qualche attimo, nel momento di risollevarmi i polpacci diventano preda di tremori (fascicolazioni?) che scompaiono ad arto completamente disteso e corpo in posizione eretta.

Ho letto su internet - ricettacolo di ansie, per un ipocondriaco come me - che le fascicolazioni agli arti inferiori possono essere un primo sintomo di SLA.

Sono un soggetto asmatico, che utilizza ventolin all'occorrenza.
In seguito ad eco linfonodale al collo è stato incidentalmente scoperto un nodulo tiroideo benigno associato ad una tiroide strutturata "a nido d'ape". Sono risultati molto elevati l'antitireoglobulina e l'antitireoperossidasi, malgrado il tsh totale e libero siano nella norma.
A breve eseguirò un consulto endocrinologico.

Detto ciò, è possibile pensare che il quadro vada approfondito per via delle fascicolazioni, che insorgono sempre e comunque sotto sforzo per poi scomparire al termine del movimento?

Grazie in anticipo.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71,1k 2,2k 23
Gentile Utente,

si tranquillizzi, infatti le fascicolazioni che insorgono sotto sforzo e regrediscono col riposo possono essere "normali", nel senso che una delle cause delle fascicolazioni stesse è proprio lo sforzo fisico. Questo disturbo non ha nulla a che vedere con la SLA.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro