Utente 557XXX
Buongiorno dr. Ferraloro,
ho visto le sue indicazioni per sintomi simili di altri utenti. Io vorrei mi aiutasse ad identificare il mio che sembra comprendere un po' tutti i disagi della parasonnia. Vorrei anche sapere se si tratta di questa. Mi succede ogni tanto di avere ansia al risveglio di mattina, come non vi fosse un sereno passaggio alla veglia. Questo il sintomo iniziale. Sono poi sopraggiunti risvegli bruschi appena addormentata con la sensazione che mi accada qualcosa. Tipo panico insomma. Quella sensazione sembra quindi provenire da un incubo che poi però sento anche svegliandomi di soprassalto. Può esserci che sembra si arrestino le funzioni Vitali, come la respirazione, oppure no. Ma da sveglia non ho mancanza di aria. Insomma come se sopraggiungesse una morte improvvisa nel sonno, ecco perché parlo di panico notturno, con anche ansia, e ho anche tutti i muscoli irrigiditi e contratti con dolore che sembrano stringermi gola e sterno. Anche al mattino. Nel dormiveglia ho anche piccoli incubi e immagini e sento arrivare questo sintomo. Sembra un po' incubo, un po' attacco di panico notturno, anche un po' paralisi, . risveglio improvviso. Ha presente il mito del demone Incubo che sopraggiungeva, opprimeva e toglieva il respiro e faceva svegliare? Questa è la mia esperienza. Sono molto stressata e ansiosa in questo periodo- e ho anche qualche attacco di panico di giorno rivivendo i sintomi del sonno.
Lei come identifica questo disagio?
Grazie e cari saluti

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

il disturbo che riferisce potrebbe teoricamente essere associato ad ansia, ovviamente non è possibile dare nessuna certezza.
Siamo nel campo delle parasonnie? È possibile.
Se il problema dovesse persistere è indicato però rivolgersi ad un Centro di medicina del sonno dove può approfondire il caso anche mediante esami diagnostici.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 557XXX

Gentile dr . Ferraloro,
la ringrazio della risposta. Mi sono appena iscritta e temo di aver sbagliato perché non è rimasto un pezzetto finale dello scritto come Post S . Fra parentesi. In questo le riferivo che la parasonnia mi è stata diagnosticata dal neurologo , a seguito di una visita , con origine ansiosa appunto ( quindi entrambe le cose che dice lei) anche perché ho il panico in questo periodo non solo notturno. Poiché ho letto le sue indicazioni per altri volevo capire che genere di disturbo sarebbe. Perché non sapevo se rintracciare quel medico solo per chiedere prenotando . Le ho chiesto perché con questo disturbo il suo collega è stato sbrigativo ovviamente vista la visita negativa e l'assenza di altri sintomi . Ci ero andata proprio per esclusione di altro.
Le parasonnie sono quindi risvegli improvvisi con panico e incubi? E in alternativa fra cosa si distinguerebbe? E quindi questi centri cosa studiano? È di pertinenza della neurologia o psicologia- psichiatria o entrambe?

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le parasonnie non si limitano ai disturbi che riferisce, sono più numerose. Per restare ai Suoi problemi, Le ricordo gli incubi notturni e le paralisi notturne, queste ultime ci potrebbero stare quando scrive "sembra si arrestino le funzioni Vitali, come la respirazione" questa è però solo una sensazione, in realtà non succede.
I centri di medicina del sonno studiano l’architettura del sonno e le sue alterazioni, spesso con esami strumentali e sono gestiti solitamente da neurologi.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 557XXX

La ringrazio veramente molto, adesso mi è perfettamente chiaro. Sì , guardi è proprio come dice lei ! Quindi la mia è una sintomatologia multiforme , incubo, panico, paralisi , risveglio imporovviso ecc . Cioè ho più manifestazioni delle parasonnie. Io farei come diceva lei , aspetterei e vedrei l'evoluzione cercando di rilassarmi ( quando non ho eventi stressanti diurni mi addormento normalmente). Se diventerà invalidante- seguirò la sua indicazione precedente . È tutto giusto così?

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Esattamente, ha ben compreso.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 557XXX

Grazie, anche a lei.

[#7] dopo  
Utente 557XXX

Gentile dr. Ferraloro,
vorrei chiederle riguardo a queste paralisi nel sonno ( credo si chiamino ipnagogiche poiché prevalentemente all'addormentamento o mi corregga lei se viceversa). - 1Lei dice che si ha la sensazione del blocco del respiro ma ovviamente non avviene? Ma quindi è come può accedere di giorno con l'ansia o di più con il panico? Che sembra si interrompa il respiro. Perché è particolare avere l'impressione che non ci sia attività respiratoria e si blocchi. Com'è possibile?
_ 2 l'altra cosa è come mai a me accada solo nella parte superiore del corpo, cioè se voglio muovere il resto posso farlo. Mi pare quindi riguardi solo questo fattore e poi presento tutti i muscoli contratti del collo e del torace e della schiena. A volte sento proprio alcuni gruppi di muscoli che si stanno come bloccando nel dormiveglia. Anche se io riesco a muovermi. Ma ho capito che in questo caso è come se io fossi sveglia nella prima fase del sonno e percepissi le variazioni che avvengono nel ritmo del sonno. Il tutto è oltremodo "paralizzante " per il panico con cui uno lo vive.
Abbia pazienza ma non mi era capitato e nessuno prima me lo ha spiegato. Grazie.

[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il meccanismo non è del tutto noto, così come succede per le somatizzazioni in generale.
Le paralisi da sonno possono manifestarsi all'addormentamento (ipnagogiche) o al risveglio (ipnopompiche).
Non è noto nemmeno perché, a volte, si manifesta solo in una parte dei corpo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente 557XXX

Capisco. La ringrazio molto di tutte le informazioni e le auguro buone ferie di ferragosto .

[#10]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Grazie, buon ferragosto anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente 557XXX

Salve dr. Ferraloro, alla luce dell'evoluzione e dell'osservazione dei miei sintomi, e anche delle successive visite, vorrei chiedere a lei una cosa in quanto specialista. Ho appurato di avere contrazioni e spasmi muscolari che, alla gola e al torace, collo, schiena , per qualche secondo sembrano bloccare il respiro. Si sentono poggiando la mano. È la stessa cosa avvertita da un mese nella fase di addormentamento. I medici a cui ho chiesto mi hanno parlato di ansia. In più mi sveglio al mattino contratta e spesso lo sono oramai anche di giorno, unitamente al dolore muscolare e alla pesantezza dei muscoli che sembrano come bloccati. ( Ovviamente non lo sono). A questo sì aggiungono quelle paralisi ipnagogiche o comunque quei muscoli che si contraggono fortemente di cui le parlavo. ( Riesco però a muovermi subito al risveglio e si distendono ). Queste mi sembrano più un'esacerbazione delle contrazioni muscolari. A volte , quando ho ansia più.forte per via dei sintomi sento i muscoli davanti alla gola molto contratti e ho bolo isterico. Il mio medico curante già in passato, poiché avevo stanchezza cronica e dolori ovunque soprattutto muscolari, mi parlò di possibile fibromialgia. Così una neurologa presso cui feci una visita. Ho eseguito nel tempo anche vari esami negativi che hanno portato all'esclusione di altro. Quello che le chiedo è se possa trattarsi di un peggioramento della fibromialgia oltre all'ansia. E se debba di nuovo effettuare un'ennesima visita neurologica se lei vede sintomi sospetti di qualcosa che non sia tensione e presunta fibromialgia. La ringrazio infinitamente .

[#12]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

francamente non vedo sintomi di possibile malattia neurologica.
Una sindrome fibromialgica può causare la sintomatologia riferita, ovviamente con tutti i limiti del consulto a distanza.
In tal senso si faccia seguire da uno specialista.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente 557XXX

Va bene, grazie davvero dell'aiuto, cerco uno specialista di riferimento che mi segua. Le auguro buona giornata.

[#14]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Buona giornata anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente 557XXX

Buongiorno dr. Ferraloro,
ho seguito le sue indicazioni e andrò fra circa un mese tramite visita con impegnativa presso un suo collega che lavora in ospedale e che segue anche un po' i fibromialgici, pare. Purtroppo non ce ne sono molti qui vicino . Può essere così gentile da fornirmi lei, intanto , un ulteriore aiuto? Quella mia sintomatologia che lei mi ha spiegato che precede, quando e se capitano, le paralisi ipnagogiche si è verificata anche di giorno. Ovvero soffro di contrazioni muscolari che arrivano in maniera forte e avverto la sensazione di bloccarmi nel corpo. Sono molto dolorose, come una forte pressione anche perché , nella.zona della gola, mi fa insogere ansia per via del fatto Che È come se qualcuno mi premesse. ho capito ormai che rigidità , spasmi , contratture ecc insieme a dolori forti sono proprio le caratteristiche della malattia, ma 1 perché insorgono in me queste crisi improvvise (soprattutto appena addormentata)? Senza contare che ormai sono costantemente contratta soprattutto davanti alla gola.

2 E cosa posso fare per cercare di sbloccare i muscoli ? Non riesco a vivere ancora senza ansia questo fatto per via non solo del dolore ma della sensazione di paralisi imminente del corpo anche perché sembra.che sì blocchino le funzioni vitali . Sopraggiunge il pianico e tutto peggiora. Cosa posso fare mentre aspetto di essere seguita e magari di avere un terapia?
La ringrazio