Insonnia

Gentili dottori buon giorno. È da circa 4 mesi che soffro di insonnia. Non ho mai avuto problemi nel dormire. Anche se per 4 anni circa ho preso sempre 0. 5 mg di rivotril prima di andare a dormire. Farmaco prescrittomi dal mio medico di famiglia. Sono sempre comunque stato un tipo ansioso ed ipocondriaco, nel. corso degli anni ho somatizzato in tanti punti del corpo. Molte volte sono stato convinto di avere un tumore cerebrale. Ho fatto visite, esami clinici e tutto è sempre risultato nella norma. Prendo paroxetina al mattino da anni. Son comunque sempre stato seguito dal medico di famiglia e solo qualche volta dallo psichiatra. Ma questa insonnia mi sta consumando. Per breve tempo le cose parevano migliorate con rivotril aumentato di mezza compressa. Da 0. 5 +2. 5. Ma poi ho ricominciato a dormire di nuovo male. negli ultimi 10 o 15 giorni. Avvertivo frequenti riavegli notturni. Mi sono recato dal curante che mi ha consigliato di abbandonare rivotril e gettarmi sull en. 15 gocce. Niente. Ogni notte il mio sonno diminuiva, i risvegli sempre più concitati fino a ieri notte dove non ho praticamente chiuso occhio. Inutile dire che la mia attenzione è subito rivolta al pensiero di avere una malattia neurologica, che non dormirò più. (Anche perché vado su google a leggere malattie come tumori cerebrali, o insonnie letali) E subito mi convinco di avere una patologia così grave.
Ora vi chiedo cosa posso fare? A chi posso rivolgermi? Sono in ansia non ce la faccio più. È tutto il giorno che piango. Son andato anche al ps ma non mi hanno ricoverato.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

verosimilmente la Sua è un'insonnia secondaria ad un disturbo d’ansia, in tal senso dovrebbe affrontare il disturbo ansioso ma non con ansiolitici che possono causare assuefazione e dipendenza ma con altre categorie di farmaci.
Pertanto Le consiglio di rivolgersi ad uno psichiatra per una valutazione globale del Suo stato psichico e un’adeguata terapia.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
Utente
Utente
Grazie della tempestiva risposta dottor ferraloro. Quindi in base alla mia situazione lei ,lo so che é impossibile una visita tramite mail, sostiene che io non abbia patologie organiche? Quindi é tutto frutto della mia ansia. Secondo lei come posso dormire in attesa di una visita psichiatrica?
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

con i famosi limiti del consulto a distanza ed in base al Suo racconto l’origine psichica sembrerebbe probabile.
Come Lei sa, è vietato consigliare farmaci a distanza per cui, in attesa della visita psichiatrica, può rivolgersi al medico curante.

Cordialmente
Insonnia

L'insonnia è un disturbo del sonno che comporta difficoltà ad addormentarsi o rimanere addormentati: tipologie, cause, conseguenze, cure e rimedi naturali.

Leggi tutto