Utente 297XXX
Salve dottori sono Giuliano da Napoli ho 38 anni e sono un fumatore. Al rientro dalle ferie ho avuto episodi di vertigini curate con levobren gocce, ora da una settimana avverto fitte non emicrania durante la maggior parte della giornata in special modo alla nuca sx, sopra l'orecchio sx e al centro della testa a sx. Durante la giornata le fitte arrivano anche a dx qualche volta fino a naso e fronte. Dopo efferalgan 1000 il. Dolore sembra attenuato ma si ripresenta sempre in tardo pom o serata. Preso sotto consiglio del di base dobetin 5000 via orale per 5gg ma sembra non cambiare nulla. Alla mia richiesta di tac mi dice che non ci sono motivi che portino a pensare di prescrivere quell'esame trattandosi di nevralgia e di stare tranquillo perché non si tratta di nulla di grave e di assumere ancora dobetin e brufen 600 2 volte al giorno per una settimana.
Pensate che la risposta sia troppo vaga? Sarebbe il caso di fare Tac? Neurologo?
Premetto che ho fatto tutti gli esami del sangue a luglio completi ed era tutto ok.
Grazie

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Sig. Giuliano,

il dolore che descrive sembra di tipo nevralgico.
Esiste una condizione, nemmeno tanto rara, definita "cefalea trafittiva idiopatica o primaria" che ha le caratteristiche riferite.
Tale condizione, a causa sconosciuta, è assolutamente benigna.
Questa però è solo un’ipotesi a distanza, non una diagnosi.
Se dovesse persistere si rivolga ad un neurologo esperto in cefalee.
Se dovesse effettuare un esame diagnostico Le ricordo che la RM encefalica è senz’altro preferibile alla TC.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 297XXX

Gent. Mo DOTT. Ferrarolo la ringrazio per la celere risposta concordo con Lei sulla necessità di un neurologo. Nel frattempo debbo proseguire con la cura appena iniziata? La rm sarebbe comunque consigliata farla anche se il medico non lo ritiene necessario?
Grazie sempre

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

continui la terapia prescritta dal medico curante.
La RM è indicata solo se consigliata dal neurologo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 297XXX

La ringrazio Dottore volevo chiederle se fosse normale che in alcuni momenti gli antinfiammatori sembrano non fare effetto e se le sole fitte che comunque durano anche diversi minuti possano essere sintomo di qualcosa di più grave in assenza di altre problematiche. Grazie sempre

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la mancata efficacia dei comuni antidolorifici non è poi così rara in condizioni come la Sua.
Fitte dolorose alla testa, isolate, solitamente non sono associate a malattie importanti.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 297XXX

Slave dottore volevo aggiornarla in merito alla terapia che sto seguendo. Sto iniziando ad avere dei benefici infatti nella giornata di ieri ho avuto solo delle lievissime fitte ma oggi sembrano aumentate. È normale che ci sia quest'alternanza? I primi effetti positivi ci danno speranza per una remissione in breve tempo o le nevralgie necessitano di più tempo?
Cordiali saluti

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

i tempi di remissione di una nevralgia sono molto variabili e non possono essere stabiliti a priori.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 297XXX

Salve dottore volevo aggiornarla dopo visita neurologica. La diagnosi é nevrite galeo rapitis senza bisogno di rm. La cura è deltacortene 25 1 volta la giorno per 7 giorni. Secondo lei poiché la visita é stata molto rapida i sintomi possono corrispondere? Grazie

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la diagnosi è compatibile con la sintomatologia descritta.
Segua le indicazioni del collega.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 297XXX

Salve dottore la disturbo di nuovo per avere una delucidazione. Oggi sono al 2 gg di cortisone e oltre non avere avuto benefici oggi mi é scoppiato un forte mal di testa andato via con antinfiammatorio. Ovviamente ho avvisato il mio neurologo il quale mi ha rassicurato dicendomi che il cortisone deve agire ancora per qualche gg ed il mal di testa é un episodio scollegato e che andando via con antinfiammatorio non desta preoccupazione. A mia domanda secca se fosse necessaria rm per escludere problemi oncologici mi ha detto chiaramente che non prescrive rm in casi di nevriti conclamate e il tumore al cervello ha ben altri sintomi e di stare super tranquillo. Concorda con quanto sopra? Grazie inizio ad essere un po' preoccupato.

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in effetti concordo con quanto detto dal neurologo.
Una cefalea che passa con un antidolorifico non può essere di tipo neoplastico.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 297XXX

Salve dottore la aggiorno dopo altri 7gg di deltacortene il medico che mi ha visitato mi dice che le poche fitte che sono rimaste sono la nevrite in fase di remissione. Inoltre gli ho detto una senzazione di appannamento e stanchezza oculare specialmente Di sera ma non ci ha dato importanza. Ho chiesto di nuovo di fare una rm encefalo ma mi dice che non vi sono minimamente segni di alterazioni neurologiche da giustificare suddetto esame. Possibile che stia prendendo il tutto troppo alla leggera? Sarebbe meglio una seconda valutazione? I sintomi attuali possono escludere totalmente qualsiasi patologia oncologica cerebrale? Grazie sempre

[#13]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

veda prima il decorso, non pensi chissà quali malattie.
Segua le indicazioni del medico curante.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro