Utente
Salve sono un ragazzo di 25 anni, premetto che sono un soggetto ansioso ed ipocondriaco, ma da più di un mese improvvisamente si innesca in me e nel mio corpo un calvario.
Tutto comincia quando inizio a sentire un pó di stanchezza che inizialmente attribuisco al tanto lavoro ma poi data la mia ipocondria penso di avere una malattia grave come la leucemia e mi sono sottoposto ad esami del sangue risultati tutti nella norma.
Passato questo scoglio noto improvvisamente comparirmi dei disturbi alla testa quali:
- senso di stordimento appena sveglio
- testa vuota, sensazione di vertigini anche se nulla vedo girare effettivamente.

- sensazione di pressione sia alla nuca che in varie parti della testa (centrale, alle tempie)
- mal di testa leggerissimo localizzato anch'essi in parti diverse (tempie, dietro alla nuca, o al centro della testa)
- vista offuscata e occhi stanchissimi
- palpebra sx anteriore che trema
- tremori e tensioni muscolari
- sudorazione
- nodo in gola
- stomaco sotto sopra
- perdita di appetito.

Ho fatto anche visita vestibolare negativa e stesso l'otorino mi ha sottoposto a degli eserciizi di equilibrio e gli sembrava tutto ok.

Purtroppo questi sintomi non mi abbandonano, sono nati cosi improvvisamente che mi hanno stravolto la vita.
Ho paura di un tumore celebrale, le mie ricerche hanno solo aumentato la mia ansia che sfocia acutamente bei sintomi sopra elencati.
Purtroppo proprio non riesco a capacitarmi che sia un disturbo di qansia o stress ma mi convinco di avere un male incurabile.
In questo periodo di malessere sfortunatamente ho vissuto anche un momento molto duro cioè la perdita di un figlio a 4 mesi di gestazione della mia compagna.
Tutto da lì si è amplificato.
La mattina mi sveglio angosciato e gia cn forte nausea e nodo in gola.
Ho paura di alzarmi perchè già so che inizieranno i sintomi sopraelencati.
Non so che fare, che pensare, in più la quarantena rende tutto piu difficile.
Detto tutto ció voi medici professionisti pensate a qualche neoplasia celebrale?
Devo preoccuparmi?
O meglio faccio bene a farlo?

[#1]  
Dr. Daniele Orsucci

24% attività
8% attualità
8% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2020
Mi sembra più probabile un disturbo d'ansia francamente.
Saluti
Dott. Daniele Orsucci
Neurologo - Esperto Elaborazione Diete
Disponibile per visite on-line (orsuccid@gmail.com)

[#2] dopo  
Utente
Grazie della rapida risposta dottore, quindi tutti questi sintomi lei li attribuisce ad un forte stato d'ansia? Posso tranquillizzarmi per quanto riguarda il cancro al cervello? Sono cosi angosciato, non ho più voglia di fare niente, in me vige soltanto tanta paura, una paura che si e fatta avanti improvvisamente perchè fino ad un mese fa vivevo benissimo...

[#3]  
Dr. Daniele Orsucci

24% attività
8% attualità
8% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2020
Esatto, e il fatto che non abbia più voglia di fare niente è un probabile sintomo di depressione.
Dott. Daniele Orsucci
Neurologo - Esperto Elaborazione Diete
Disponibile per visite on-line (orsuccid@gmail.com)

[#4] dopo  
Utente
Dottore mi sento stordito, ho una leggera pressione alle tempie, sensazione di sbandamento e la palpebra trema... se sto a letto questi sintomi si alleviano... ma come mi alzo anche solo per mangiare sento tutti questi sintomi che mi portano un nodo alla gola e pure se mangio non ho il mio solito appetito che avevo prima di questo periodo... ho paura di una tc o un rm che possano confermarmi quello che di più temo!