Utente
Buongiorno scrivo per una mia paura di avere la SLA.

Premetto che sono sovrappeso (110kg.
Per 170 cm), con i miei 42 anni di età.

A inizio Giugno del 2019 ho avuto sporadiche fascicolazioni al pollice destro poi conclusesi autonomamente.
Avevo fatto una EMG alla mano sinistra con esito completamente negativo.

Successivamente (qualche settimana dopo) ho iniziato ad avvertire una partestesia alla gamba destra, ed ho rifatto una EMG ai 4 arti, che ha evidenziato solamente una meralgia parestesica (causata dal mio peso dice il dottore).
Tutto il resto nella norma.
Ho fatto anche una visita neurologica con esito negativo.

Il dicembre scorso però (2019), forse anche mosso dalla mia sempre presente ansia, a seguito di sensazione di gamba rigida e un po' dolente (la destra, quella della meralgia), e di fascicolazioni migranti qua e là nel corpo, ho rifatto la EMG ai 4 arti con la seguente diagnosi:
L’indagine neurofisiologica evidenzia normali parametri di conduzione motoria e sensitiva a carico di tutti i distretti nervosi esplorati.
L’indagine mediante agoelettrodo coassiale dei muscoli tibiale anteriore e gastrocnemio mediale bilateralmente 1 interosseo dorsale e bicipite brachiale di sinistra e estensore comune delle dita a destra non si segnala presenza di attività spontanea patologica.
Il reclutamento delle UM avviene in maniera proporzionale allo sforzo, assenza di potenziali polifasici agli arti superiori, agli arti inferiori screzio radicolopatico interessante i territori radicolari L5-S1 bilateralmente.

Questa radicolopatia è stata anche confermata da una RM che ho fatto qualche giorno dopo.

A inizio anno (2020) le fascicolazioni erano abbastanza sparite, per riaffiorare durante il lockdown (forse anche per l’ansia di vivere a Bergamo).

Ora le fascicolazioni sono sempre un po' presenti e migranti durante la giornata, sono attenuate però dallo Xanax.

Tuttavia da qualche giorno, forse a causa di un po' di attività fisica in piscina da vacanza (nell’ultimo anno non ho dedicato tempo alla mia dieta ed alla palestra, trascurando il mio corpo), avverto dei crampi muscolari qua e là.
Mi sono capitati alla gamba sinistra (proprio in piscina), alla mandibola (sbadigliando) e la più preoccupante oggi: durante la defecazione ho spinto troppo forte ed ho avuto un forte crampo (che mi duole ancora) agli addominali laterali di sinistra.

Preciso che oltre al dolore dei recenti crampi, non ho perdita muscolare, e mi rendo conto di essere un soggetto particolarmente ansiogeno.

Vorrei però sapere se secondo voi devo fare altri esami, oltre a quelli già fatti, o posso rasserenarmi che non sia SLA.

Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

non vedo elementi che possano fare sospettare una sla, stia tranquillo. Sporadici crampi migranti possono essere causati dalla ripresa dell’attività fisica dopo un lungo periodo di inattività.
Si rilassi e si goda la vacanza.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Grazie della sua celere risposta dottore.
Buona serata.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona serata anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro