Confusione mentale

Gentili dottori
Mi scuso per la giornata festiva ma ho bisogno di un vostro consulto.

Ho 30 anni e mi capita di non prestare attenzione alle cose per esempio sul dove lascio una spazzola oppure di non riuscirmi a esprimere bene in gruppo, questo con persone con le quali non ho molta confidenza.

Inoltre trovo difficile concentrarmi su una cosa ad esempio lo
Studio di in capitolo di un libro.

A volte la mattina mi sento un po’ nauseata ma passa poi durante la giornata, ho solo meno fame a volte ma sto abituando mi anche a un regime alimentare più.
Controllato.

Per favore gradirei un vostro parere ho davvero paura di avere un tumore, in più quando ascolto notizie in merito a malattie tumorali ecc la mia situazione peggiora drasticamente.

Cordialmente vi ringrazio
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,7k 2k 23
Gentile Signora,

come Le dicevo in altri consulti, la sintomatologia che riferisce è verosimilmente ansiosa, non ha motivi di preoccupazione per patologie neoplastiche.
Le consiglio di affrontare il disturbo d’ansia senza fare passare ulteriore tempo.
Anche la paura dei tumori è un sintomo del Suo stato ansioso.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Carissimo Dottore ,
Volevo ricontattarla tramite l’altro consulto ma non sono riuscita .
Speravo mi rispondesse lei .
La ringrazio purtroppo cerco continue conferme , dopo già una sola risposta mi risollevo , ogni volta che provo a fare il primo passo per cominciare la terapia mi blocco dicendomi che posso farcela da sola ma ci ricado nel giro di poche settimane .
Mi sembra di avere periodi dove mi ritrovo e mi sento forte tanto da sminuire i sintomi ma pochissimo tempo e sconforto più totale con una paura che mi paralizza le giornate .
Mi scuso per la ripetitività
Grazie di cuore
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,7k 2k 23
Gentile Signora,

Lei scrive "purtroppo cerco continue conferme , dopo già una sola risposta mi risollevo" e questo è tipico degli stati ansiosi ma il "sollievo" purtroppo dura poco in quanto "ci ricado nel giro di poche settimane", anche questo è normale che accada.
Non deve scusarsi di nulla.
Quando è in terapia e sta meglio pensi che se la sospende ritorna a stare male come prima.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio