Referto rm sospetto patologia snc

Gentili Dottori,

Su richiesta di un neurologo, ho effettuato RM con e senza M.
D.C.
encefalo e colonna in toto fino a L2.
L'esame è stato richiesto in seguito a episodi transienti e sporadici (non continuativi) di instabilità alla marcia che persistono da Giugno 2020, seguiti da acufeni e blando deficit nella dorsiflessione del piede destro.
L'EO neurologico ha evidenziato una sfumata sindrome piramidale all'arto destro (deficit motorio, lieve prevalenza dei ROT rotuleo e achilleo ipsilaterali, Babinski assente bilateralmente).
Durante il mese intercorso dalla visita neurologica all' esecuzione della risonanza sono comparsi molti altri sintomi tra i quali debolezza alle gambe (solamente quando faccio pochi passi, riesco però a svolgere lunghe camminate e attività fisica senza problemi), senso di iperestesia al tatto alla gamba destra e al braccio destro e senso di debolezza transiente al braccio destro; inoltre, alcuni giorni accuso una forte stanchezza.
Allego l'esito della risonanza effettuata:
RM ENCEFALO (SENZA E CON M.
D.C.
)
-Strutture mediane in asse.

-Sistema ventricolare simmetrico e di regolare ampiezza.

-Regolare rappresentazione delle circonvoluzioni cerebrali e cerebellari con regolare segnale
corticale e sottocorticale.

-Normorappresentati i nuclei della base, il talamo e il corpo calloso.

-Tronco encefalico ed angolo ponto-cerebellare nei limiti di norma.

-Regolare rappresentazione della sella turcica e dell’ipofisi.

-Spazi liquorali extracerebrali di regolare ampiezza.

-Regolarmente predisposti e pneumatizzati i seni paranasali e cellule mastoidee.

-Obrite e contenuto orbitale nei limiti di norma.

-Non enhancement patologico in fase post-contrastografica.

RM COLONNA CERVICALE (SENZA E CON M.
D.C.
)
RM COLONNA DORSALE (SENZA E CON M.
D.C.
)
-Regolare l’allineamento dei metameri cervico-dorsale fino a L2.

-Non presenza di alterazioni di segnale a carico delle strutture ossee.

-Regolare l’ampiezza degli spazi discali intersomatici.

-Regolare il segnale del disco intersomatico.

-Non presenza di protrusione o ernie discali.

-Canale spinale di regolare ampiezza.

-Regolare rappresentazione del midollo spinale.

-Non enhancement patologico in fase post-contrastografica.

Conclusioni:
Quadro RM nei limiti di norma.


In attesa di un nuovo consulto con il neurologo, considerando l'esito della risonanza, posso escludere patologie al SNC (demielinizzanti come sclerosi multipla)?
Da cosa può dipendere la sintomatologia riportata, soprattutto la sfumata sindrome piramidale?
Devo aggiungere che nell'ultimo periodo ho perso volontariamente circa 20Kg in 5 mesi, questo può aver influito?


Grazie mille per la risposta.
[#1]
Dr. Marco Moresco Neurologo, Algologo 18 1
Buongiorno,
il quadro descritto a carattere ingravescente: deficit di flessione piede dx, rilievo di sfumata sindrome piramidale dx, successivo cointeressamento stenico all' arto superiore omolaterale, in assenza di alterazioni alla RM encefalo+colonna fino a L2, farebbe pensare alla necessità di un completamento diagnostico mediante potenziali evocati visivi e somestesici e stimolazione magnetica transcranica, anche la diagnosi di sclerosi multipla è poco probabile. Certo che il calo di peso brusco in pochi mesi può aver influito sicuramente sulla problematica neurologica, per cui se non ancora effettuati andrebbero eseguiti i seguenti esami: emocromo, dosaggio B12-folati, VES, PCR, AST, ALT, ALP, elettroforesi proteica.
Un cordiale saluto

Dr. Marco Moresco

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore,

La ringrazio per la risposta esaustiva. Nell'ultimo periodo i sintomi si sono presentati con carattere altalenante. Infatti, è scomparsa la sensazione di stanchezza mentre si è accentuata la sensazione di ipersensibilità al tatto al lato destro del corpo, soprattutto alla gamba destra e talvolta anche al torace e braccio destro. Le faccio presente che la sensazione non è continuativa, bensì ha carattere altalenante. Inoltre, tendo a sentire le gambe dolenti, soprattutto quando mi sveglio la mattina, e deboli anche se questo non mi impedisce di svolgere alcuna attività quotidiana, anche lunghe passeggiate. Inoltre, tendo a sentire un dolore muscolare, non molto forte, a livello della parte interna sopra il ginocchio, solo quando sono seduto o sdraiato, mai quando faccio movimento.

Purtroppo il referto negativo della RMN non mi ha tranquillizato affatto data la persistenza di tutti questi sintomi e la mia paura di avere qualche patologia è aumentata. Secondo Lei devo ripetere la risonanza con un apparecchio di campo maggiore (3T) oppure quello utilizzato (chiuso a 1,5T) è sufficiente?

Ho svolto gli esami del sangue a gennaio (emocromo e enzimi epatici e tiroide, non la B12 e la VES/PCR e elettroforesi sierica) ed erano negativi.

Oltre ai potenziali evocati somatosensoriali e visivi, consiglia anche quelli motori?

Ritiene quindi poco probabile un sospetto di SM?

La ringrazio ancora del suo interessamento.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa