Paura SLA

Salve dottore,

Sono un ragazzo di 24 anni, e da giugno 2020 ho dei sintomi che mi preoccupano:

- fascicolazioni persistenti in quasi tutto il corpo con maggior incidenza sui bicipiti.


- senso di pesantezza alle braccia peggiorata col tempo.


- tensione muscolare nella parte dorsale della schiena persistente.


Dopo quattro mesi ho fatto una visita neurologica, il neurologo non mi ha fatto fare prove di forza ma mi ha solo colpito col martelletto costatando che ho i ROT vivaci a tutti e 4 gli arti e mi ha prescritto un elettromiografia risultata negativa con tutto nella norma e RMN encefalo e rachide cervicale risultata anch' essi negativa con tutto nella norma.


Alla luce di questi esami il mio medico di base mi ha detto che può essere un disturbo legato ad ansia e prendo regolarmente 0, 50mg di Xanax al giorno ma senza alcun beneficio.


Dopo 4 mesi di fascicolazioni se pur inizialmente lievi l'elettromiografia può farmi stare tranquillo?
Oppure nelle fasi iniziali della SLA essa risulta negativa?


Secondo il mio medico di base non devo andare avanti con gli esami, ma forse sarebbe opportuno un altra visita neurologica?
Visto che non mi è stata fatta alcuna prova di forza e sono comunque risultati i ROT vivaci che anche quelli mi preoccupano.


Le fascicolazioni non sono un problema, di per sé riesco a sopportarle ma questa pesantezza alle braccia e la sensazione di pressione al dorso della schiena non mi fa vivere tranquillo ormai da 8 mesi.


Quindi scrivo per avere un consiglio da dei dottori in tal senso, posso davvero escludere una malattia neurodegenerativa come la SLA oppure mi conviene indagare ancora?


Dopo 8 mesi complessivi dalla comparsa delle fascicolazioni oltre la pesantezza alle braccia persistente, se avessi avuto una malattia neurodegenerativa avrei dovuto avere sintomi peggiori?


Ringrazio in anticipo per un eventuale risposta.
Cordiali saluti.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 65,9k 2k 23
Gentile Ragazzo,

sia la visita neurologica sia l'EMG dopo quattro mesi dall'inizio della sintomatologia avrebbero riscontrato segni della malattia che teme.
Peraltro Lei non ha deficit dei movimenti per cui può stare tranquillo.
"Dopo 8 mesi complessivi dalla comparsa delle fascicolazioni oltre la pesantezza alle braccia persistente, se avessi avuto una malattia neurodegenerativa avrei dovuto avere sintomi peggiori?", certamente, almeno un deficit motorio.
Se poi vuole effettuare una visita neurologica per essere più tranquillo nulla vieta di farla.
Riguardo lo xanax, non è il farmaco più indicato per curare un disturbo d'ansia e poi l'eventuale efficacia si perde assumendolo per lungo tempo.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,

Grazie per la tempestiva risposta, mi ha rassenerato molto.
Farò per scrupolo un altra visita neurologica e chiederò al mio medico di base di prescrivermi un altro farmaco contro l'ansia se di essa si tratta .

Grazie mille. Le auguro una buona serata.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 65,9k 2k 23
Di nulla, buona serata anche a Lei.

Dr. Antonio Ferraloro

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa