Utente
Buonasera, chiedo un consulto perché ho un fastidioso tremore alla palpebra dell'occhio sinistro da ormai due settimane.

Si presenta molto spesso, specialmente quando sono al computer (ma a volte anche quando faccio altro).

Ho spulciato online e su questo sito e le risposte sono quasi sempre legate allo stress.

Io, pur soffrendo di stress e ansia (non grave), mi rendo conto che in questo particolare periodo sono abbastanza sereno, per cui non credo sia legato a questo.
Al conteario, sto trascorrendo tantissimo tempo davanti a uno schermo poiché lavoro al computer (anche 10 ore al giorno) e nei momenti di relax sto comunque davanti a uno schermo (cellulare, computer, televisione, videogiochi).

A parte il tremore, a volte sento anche gli occhi bruciare e un po' pesanti (entrambi, non solo il sinistro).
Credete che sia questa la causa del mio disturbo?

Andrà via da solo nei prossimi giorni o dovrò per forza limitare il tempo davanti agli schermi (quanto possibile visto il mio lavoro) ?


Distinti saluti.

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
FRATTAMAGGIORE (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Paziente,
la miochimia della palpebra è un fenomeno a patogenesi multifattoriale. In primis vanno escluse patologie a carico del segmento anteriore dell'occhio per cui è opportuno consultare un Oculista. Dopo, se il disturbo è persistente e tale da arrecare fastidio nella routine quotidiana, è bene consultare un neurologo. I fattori legati allo stile di vita comunque sono importanti: eccesso di nicotina o di caffeina, mancanza di riposo notturno, stati di eccessiva tensione.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la pronta risposta.
Il disturbo a volte è frequente, ma non fastidioso da condizionare la mia vita quotidiana.
L'aggiornerò sullo sviluppo.

Comunque non fumo e bevo un solo caffè al mattino; per quanto riguarda il riposo notturno, solitamente dormo 7/8 ore. Proverò a ridurre il possibile l'uso degli apparecchi elettronici, ma come dicevo non è semplicissimo visto il mio lavoro.

[#3]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
FRATTAMAGGIORE (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Mi informi quando vuole.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno dottore. In questi giorni ho preso qualche accorgimento per migliorare la mia condizione: ho dormito di più, riposato di più nel corso della giornata, sto stando meno al pc e lavoro (quando possibile) con la luminosità dello schermo più bassa. In più, ieri ho fatto degli impacchi di camomilla.
Il bruciore a entambi gli occhi è diminuito e il tremolio al sinistro anche.. ma questa mattina sento tremare di tanto in tanto anche l'occhio destro (con minore intensità). Secondo lei è sintomo di un peggioramento?
Aggiungo anche che ieri ho avuto qualche problemino personale per cui ho provato stress e ansia.

Distinti saluti.

[#5]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
FRATTAMAGGIORE (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Come ho già avuto occasione di dirle nella prima risposta, lo stato di tensione è forse il più frequente fattore all'origine della miochimia palpebrale.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it