x

x

Alla cortese attenzione del dott. ferrarolo

Gentile dottore, le invio un nuovo consulto perché quello precedente era scaduto le riassumo brevemente la mia situazione: sono un ragazzo di 28 anni, soffro di ansia e attacchi di panico e di emicrania con aura da tanti anni, ho fatto diverse visite e controlli, tra cui:visite neurogiche, visite oculistiche e campi visivi, visita ORL (ho setto nasale deviato, ipertrofia dei turbinati e ipertrofia tonsillare), visite cardiologica con elettrocardiogramma ed ecocardiogramma risultate negative.
(La più recente è quella cardiologica le altre sono state effettuate 2-3 anni fa) Nel 2004 ho eseguito una Tac encefalo a causa di un trauma cranico con svenimento risultata negativa, nel 2016 ho eseguito una Tac all'encefalo per l'emicrania risultata negativa, nel 2017 ho eseguito una Risonanza magnetica e Angio-Rm encefalo risultata anch'essa negativa, ho fatto anche diverse elettroencefalogramma anche in privazione del sonno risultati negativi, diverse analisi del sangue e urine risultate negative, ed ecografia addome e reni risultata negativa.
Le scrivo perché è da un po di tempo che non sto bene (il mese di gennaio è stato devastante, è morto un mio stretto familiare a causa del covid è sono stato in quarantena per più di 20 giorni ho effettuato 3 tamponi risultati negativi, ma ho avuto positività in famiglia e non mi ha fatto stare bene perché non ho potuto nemmeno lavorare e al momento non lavoro) perché ho i seguenti sintomi: senso di svenimento, nausea, confusione mentale, tachicardia, cefalea (in questo periodo anche 2-3volte a settimana) , poi dimentico le cose ad esempio penso ad una cosa e poi 30 secondi dopo ad esempio non ricordo a cosa stavo pensando, oppure sto facendo fatica a ricordare i nomi dei farmaci nel senso che ci devo pensare un po per ricordare un farmaco che mi dicono in generale ovviamente cioè se mi dicono un farmaco nuovo faccio fatica a ricordarlo ad esempio, la mia memoria non è più quella di una volta, astenia, senso di pesantezza allo stomaco, quando esco di casa mi sento strano come un pesce fuor d'acqua, fatico come dire a pensare di programmare a riprendere la mia vita in modo graduale come se il mio cervello non ci riesce.
Sono seguito da una psichiatra con la seguente terapia: zoloft 50 mg, depakin 100 mg, e xanax 1 mg per 2 volte al giorno, ma non ci vado da molto tempo, le volevo chiedere: i miei sintomi possono essere ricondotti ad un tumore cerebrale?

Oppure adenoma ipofisario?
O piccole ischemie?

O neurite ottica?
O in generale a un tumore in un altra zona del corpo?
Può essere stress o ansia?
La ringrazio in anticipo per la risposta Cordiali saluti.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,7k 2,2k 23
Gentile Utente,

Le confermo l’impressione avuta nel precedente consulto, cioè un’origine ansiosa della sintomatologia riferita, addirittura rinforzata in questo consulto dalle ulteriori notizie che ha dato (scomparsa di un familiare, positività Covid in famiglia, ecc.) per cui il consiglio che Le posso dare è di rivolgersi nuovamente allo psichiatra che La segue (anche perché non succede da molto tempo) per una rivalutazione della terapia.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore la ringrazio tanto per la risposta, ne parlerò anche con il curante, Cordiali saluti
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,7k 2,2k 23
Prego, buon fine settimana.

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottor Ferrarolo mi scusi se la disturbo ancora una volta, con riferimento al consulto precedente ho seguito il suo consiglio e sono tornato dalla psichiatra, mi ha prescritto il brintellix da 10 mg al posto dello Zoloft da 50 mg ed ha aumentato il Depakin a 200 mg, e lo Xanax invariato, ho fatto la terapia per un mese e mi sentivo sempre senza forze con una sonnolenza eccessiva e sul ansia non ha fatto granché, da 10 giorni circa l'ho sospeso e sono andato l'altro ieri da una neurologa e mi ha prescritto prozac da 20 mg, anstea una compressa la mattina, zavomel 1 compressa la sera e Depakin 100 mg la sera anziché la mattina, le volevo chiedere il prozac è indicato nei disturbi ansiosi ( ansia e attacchi di panico?), è un farmaco attivante cioè provoca meno sonnolenza? Riguardo gli integratori possono dare benefici sia all'ansia che all'emicrania? La ringrazio in anticipo per la risposta cordiali saluti
[#5]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottor Ferrarolo mi scusi se la disturbo ancora una volta, con riferimento al consulto precedente ho seguito il suo consiglio e sono tornato dalla psichiatra, mi ha prescritto il brintellix da 10 mg al posto dello Zoloft da 50 mg ed ha aumentato il Depakin a 200 mg, e lo Xanax invariato, ho fatto la terapia per un mese e mi sentivo sempre senza forze con una sonnolenza eccessiva e sul ansia non ha fatto granché. Circa 20 giorni fa l'ho sospeso e sono andato da una neurologa mi ha prescritto prozac da 20 mg, anstea una compressa la mattina, zavomel 1 compressa la sera e Depakin 100 mg la sera anziché la mattina,è da una settimana che prendo il prozac e da 3 giorni anstea e zavomel e purtroppo ancora avverto sonnolenza diurna e astenia come se mi sento spento dentro, ad esempio come assumo zavomel mi viene sonnolenza e la sera devo dormire presto.
Le volevo chiedere :
1) il prozac è indicato nei disturbi ansiosi? ( ansia e attacchi di panico?), è un farmaco attivante cioè provoca meno sonnolenza?
2 Lo zavomel può essere la causa di forte sonnolenza? Quando lo assumo dopo 10 minuti mi sento strano come se fosse la muscolatura rilassata e di seguito sonnolenza può essere un effetto dell'integratore?
3) Può essere che il brintellix dopo 20 giorni non l'ho ancora smaltito e quindi è la causa di tutta questa astenia e sonnolenza?
4) Può essere che c'è qualche organo che non sta riuscendo a smaltire qualcosa? Ho fatto tutte le analisi del sangue e delle urine e sono risultate negative. La ringrazio in anticipo per la risposta cordiali saluti
[#6]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,7k 2,2k 23
Il prozac è più attivante e quindi dovrebbe causare meno sonnolenza.
Lo zavomel è un integratore e come tale non dovrebbe dare effetti collaterali importanti, tuttavia se ha notato una correlazione cronologica tra assunzione del farmaco e i sintomi riferiti è possibile.
Il brintellix è ormai smaltito.

Dr. Antonio Ferraloro

[#7]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore la ringrazio per la risposta le auguro una buona giornata cordiali saluti
[#8]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottor Ferrarolo mi scusi se la disturbo per l'ennesima volta ma le volevo chiedere un consulto, con riferimento al post #5 e #6 cioè che sono seguito da una neurologa con la seguente terapia per ansia e attacchi di panico e di emicrania con aura,
Prozac 1 Cp da 20 mg la mattina, anstea 1 Cp la mattina, Xanax 1 Cp da 1mg per 2 volte al giorno e, Depakin 100 mg bustine 1 la sera e zavomel 1cp la sera, sono più di 20 giorni che faccio questa terapia l'ansia si è lievemente abbassata ma mi capita di avere senso di svenimento e, ma sopratutto sonnolenza e astenia, ho parlato col l medico curante e mi ha detto che può essere che il mio corpo non sta riuscendo a smaltire i farmaci. Ho effettuato gli esami del sangue e sono risultati negativi
Le volevo chiedere siccome ho un piccolo calcoli renali 5mm può essere che questo impedisce lo smaltimento dei farmaci? Può essere che ci sia qualche organo che non sta funzionando bene? L'ipotesi del medico in base ai miei sintomi può essere fondata? Settimana prossima sentirò la neurologa, la ringrazio in anticipo per la risposta cordiali saluti
[#9]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,7k 2,2k 23
Personalmente ritengo poco probabile l'ipotesi avanzata dal medico curante.
La presenza dei calcoli renali è ininfluente in tal senso.
Veda cosa Le dirà la neurologa.

Dr. Antonio Ferraloro

[#10]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore la ringrazio per la risposta le auguro un buon fine settimana cordiali saluti
[#11]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottor Ferrarolo mi scusi se la disturbo ancora una volta, ho contattato la neurologa come le avevo detto, e ha mi ha modificato la terapia ha tolto lo zavomel, e il Depakin devo prenderlo un giorno si e uno no per un mese e più sospenderlo secondo la dottoressa la mia è un intossicazione da farmaci perché ne ho presi troppi in passato, quindi la terapia attuale è prozac 20 mg, anstea Depakin alternato e Xanax una cp per due volte al giorno, le scrivo perché le volevo chiedere un consulto e nel contempo le riassumo la mia situazione: soffro di ansia e attacchi di panico e di emicrania con aura da tanti anni.
Ho effettuato diverse visite e controlli nel corso degli anni tra cui: visite neurogiche, Risonanza magnetica e Angio Rm encefalo (2017) Tac encefalo (2016), EEG anche in privazione del sonno, visite oculistiche e campi visivi, visite ORL (ho il setto nasale deviato e un ipertrofia tonsillare), visite cardiologiche con ecg e ecocardiogramma, ed analisi del sangue (compresa la tiroide ft3, ft4 e tsh nel 2016) , tutti questi controlli sono risultati negativi.Nel corso degli anni a causa di questi disturbi di ansia e cefalea ho assunto tanti farmaci tra cui: antidepressivi ssri, antidepressivi snri, antidepressivi triciclici, antiepilettici tra cui Depakin e Lyrica e Ansiolitici, ed anche il Levobren.nel 2018 ero seguito da una psichiatra con la seguente terapia: entact 20 mg, Depakin 300 mg, Levobren 15 gocce per tre volte al giorno e Xanax 1 mg per 2 volte al giorno, mi ha prescritto delle analisi tra cui la prolattina che è risultata alta 92, 05 - (3.46-19.40), la psichiatra che mi seguiva e ora non mi segue più ha detto che la causa del aumento fosse il Levobren.
2 mesi fa ho effettuato delle analisi del sangue da premettere che da anni mi risultano i globuli rossi un po aumentati.
RBC 5.87* (4.40-5.70)
HGB 16 (13-17, 50)
HTC 47, 90
MCV 81, 7
MCH 27,3
MCHC 33, 4
-RDW-SD 36,8
-RDW-CV 12.8
PLT 265
PDW 17, 30*, MPV 9.9
WBC 8.10 (4.0-11.0)
LATTICO DEIDROGENASI 422 (266-500)
FERRITINA 237
COBALAMINA 333, 0 (191.0-663)
TEMPO DI PROTOMBINA 10, 5 SEC- attività protombinica 121 (70-120) INR 0,92 (0,80-1, 20) -APTT 34, (25.1-38.0)- FIBRINOGENO 278, ERITROPOIETINA 3,0 (2, 5-25, 0).
Le chiedo questo consulto perché da tanti anni ho i seguenti disturbi: senso di svenimento, confusione mentale, cefalea, vertigini, poi dimentico le cose ad esempio penso ad una cosa e poi 30 secondi dopo ad esempio non ricordo a cosa stavo pensando, oppure sto facendo fatica a ricordare i nomi dei farmaci nel senso che ci devo pensare un po per ricordare un farmaco che mi dicono in generale ovviamente cioè se mi dicono un farmaco nuovo faccio fatica a ricordarlo ad esempio, la mia memoria non è più quella di una volta, poi negli ultimi 2-3 mesi ho astenia e sonnolenza.
Le volevo chiedere:
questa astenia o sonnolenza possono dipendere dalla prolattina alta 3 anni fa?
Potrei avere un adenoma ipofusario?
LA Rm è stata effettuata 8 mesi prima delle analisi, il fatto che dimentico le cose può dipendere dalla prolattina alta?
Può essere che la prolattina aumenta per ansia e stress?
Oppure per i farmaci assunti in passato? Mi consiglierebbe di ripetere le analisi della tiroide? La ringrazio in anticipo per la risposta cordiali saluti
[#12]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,7k 2,2k 23
Lei parla di prolattina alta 3 anni fa, poi si sono normalizzati i valori?

Dr. Antonio Ferraloro

[#13]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore la ringrazio per la risposta no non ho ripetuto Il prelievo, se supponiamo la prolattina fosse ai livelli di tre anni fa la mia Sintomatologia potrebbe dipendere da questo aumento?
Cordialmente
[#14]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,7k 2,2k 23
Verosimilmente l’aumento della prolattina è stato causato dal levobren, come Le hanno già detto, tuttavia è curioso che non Le hanno mai consigliato un controllo per vedere se i valori si fossero normalizzati dopo la sospensione del farmaco.
Comunque la sintomatologia attuale non si può giustificare con l’eventuale aumento della prolattina.

Dr. Antonio Ferraloro

[#15]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore anche se a distanza di qualche anno farò di nuovo il prelievo, e vedremo come va la situazione, la ringrazio ancora una volta per la sua disponibilità gentilezza e professionalità, le auguro un buon inizio settimana cordiali saluti
[#16]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore mi perdoni se la disturbo ancora una volta, come le ho accennato nel consulto precedente riguardo al problema della prolattina che 3 anni fa era alta, sono seguito da una neurologa per ansia e attacchi di panico e emicrania con aura con la seguente terapia prozac 20 mg, Depakin bustine 100 mg, 12 giorni fa mi ha detto di prenderlo unasera su e una no per un mese e poi sospenderlo e poi assumo Xanax e anstea. Ho effettuato le analisi del sangue con i seguenti risultati:
Proteina C reattiva - 0,10 (0-0,5)
Ves 6 (1-15)
Ft3 2,81 - (1,7-3,7)
Ft4 1,03 - (0,7-1,7)
Tsh 0,903- (0,25-5)
Prolattina 7- (3,5-19,5)
Acido valproico 2,22* - (50-100)
Ho sentito la neurologa e mi ha detto di contattarla settimana prossima perché va rivista la terapia, le volevo chiedere è grave un valore così basso di acido valproico? Lei ha detto che assumo un dosaggio pediatrico mi può succedere qualcosa di grave come un attacco epilettico? Non soffro di epilessia la ringrazio in anticipo per la risposta cordiali saluti
[#17]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,7k 2,2k 23
In un soggetto non epilettico bassi valori plasmatici di acido valproico non causano epilessia.
In ogni caso la specialista ha intenzione di sospendere il depakin per cui stia tranquillo.

Dr. Antonio Ferraloro

[#18]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore la ringrazio per la risposta le auguro un buon fine settimana cordiali saluti
[#19]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottor Ferrarolo mi scusi se la disturbo ancora una volta con riferimento ai consulti #16, vista la mia Sintomatologia:sonnolenza, astenia, debolezza muscolare, ansia, cefalea poi dimentico anche le cose e ho anche confusione mentale, stavo seguendo la seguente terapia prozac 20 mg e Xanax 1 mg per 2 volte al giorno e Depakin 100 mg bustine che è stato interrotto qualche settimana fa,. Una settimana fa ho effettuato un altra visita neurologica in un altra neurologa e mi ha detto che il prozac ha avuto un effetto non attivate su di me in pratica ho ottenuto un effetto contrario cioè sedativo e mi ha prescritto : Zarelis 75 mg, Xanax 1 mg per 2 volte al giorno, e rivotril 3 gocce la sera.
Le volevo chiedere
1) il rivotril è un farmaco pericoloso? 3 gocce è un dosaggio alto?
2) Ha iterazioni con lo Xanax? È utilizzato per ansia e attacchi di panico o solo per epilessia)?
3) il rivotril a questi dosaggi mi è stato detto che è utilizzato per la cefalea è possibile che il farmaco sia utilizzato anche per cefalea?
4) Riguardo astenia e sonnolenza può essere che il mio metabolismo non riesce a smaltire bene i farmaci dopo tanto tempo? La ringrazio in anticipo per la risposta cordiali saluti
[#20]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,7k 2,2k 23
Il dosaggio del rivotril (3 gocce) è basso.
Da scheda tecnica si utilizza soltanto nelle epilessie ma alcuni colleghi lo prescrivono off label per l'ansia, come sedativo, ecc.
Per la cefalea qualcuno lo utilzza, sempre off label, personalmente no per cui non ho esperienza per questa indicazione.
La sonnolenza può essere causata dal rivotril anche se è a basso dosaggio o dal problema psichico di base.

Dr. Antonio Ferraloro

[#21]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore la ringrazio per la risposta le auguro una buona serata cordiali saluti
[#22]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore mi perdoni se la disturbo nuovamente, le riassumo brevemente la mia situazione: sono un ragazzo di 29 anni, soffro di ansia e attacchi di panico e di emicrania con aura da tanti anni, ho fatto diverse visite e controlli, tra cui:visite neurogiche, visite oculistiche e campi visivi, visita ORL (ho setto nasale deviato, ipertrofia dei turbinati e ipertrofia tonsillare), visite cardiologica con elettrocardiogramma ed ecocardiogramma risultate negative.Nel 2004 ho eseguito una Tac encefalo a causa di un trauma cranico con svenimento risultata negativa, nel 2016 ho eseguito una Tac all'encefalo per l'emicrania risultata negativa, nel 2017 ho eseguito una Risonanza magnetica e Angio-Rm encefalo risultata anch'essa negativa, ho fatto anche diverse elettroencefalogramma anche in privazione del sonno risultati negativi, diverse analisi del sangue e urine risultate negative, ed ecografia addome e reni risultata negativa, tac addome completo ho solo calcoli renali.
Le scrivo perché ho effettuato una nuova consulenza neurologica per i seguenti disturbi :perché ho i seguenti sintomi: senso di svenimento, nausea, confusione mentale, tachicardia, cefalea (in questo periodo anche 2-3volte a settimana) , poi dimentico le cose ad esempio penso ad una cosa e poi 30 secondi dopo ad esempio non ricordo a cosa stavo pensando, oppure sto facendo fatica a ricordare i nomi dei farmaci nel senso che ci devo pensare un po per ricordare un farmaco che mi dicono in generale ovviamente cioè se mi dicono un farmaco nuovo faccio fatica a ricordarlo ad esempio, la mia memoria non è più quella di una volta, astenia, disturbi visivi come fotopsie, e fotofobia. Il neurologo mi ha prescritto di continuare Zarelis 75 mg una volta al di, e Xanax 1 mg per 2 al giorno, e di prendere cinazyn 5 gocce per due volte al giorno, normast 600mg bustine, ciclomag 1 bustina al di, Depakin bustine 100 mg bustine 1 per due volte al giorno, e poi per farmi stare tranquillo una risonanza magnetica senza mdc per farmi stare tranquillo, e delle analisi del sangue più approfondite, della terapia nuova oltre a Zarelis e Xanax sto assumendo solo Depakin, le volevo chiedere il cinazyn può aiutarmi nei disturbi della memoria? Può dare beneficio nell'emicrania con aura? È un farmaco pericoloso? Riguardo la risonanza l'ho prenotata ma fra 3 mesi purtroppo perché non c'era posto, la struttura è dotata di un macchinario di 1,5 tesla è attendibile? Se c'è qualcosa di brutto viene evidenziato anche se è senza contrasto? La ringrazio per in anticipo per la risposta cordiali saluti
[#23]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,7k 2,2k 23
La sintomatologia descritta non fa pensare malattie neurologiche importanti.
Ha pure una RM encefalica negativa.
Una RM 1,5 T è certamente attendibile, il mezzo di contrasto a Lei non serve, soprattutto con una precedente RM negativa.
Il cinazyn non è un farmaco pericoloso e potrebbe aiutarla.

Dr. Antonio Ferraloro

[#24]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore la ringrazio tanto per la risposta mi ha rassicurato molto le auguro un buon fine settimana cordiali saluti
[#25]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore mi scusi se la disturbo ancora una volta, con riferimento al post #22 ho effettuato la analisi del sangue richieste dal neurologo.
Tra cui Emocromo, Glicemia, Azotemia, creatinemia, Protidogramma Elettroforetico, Pt, Ptt, Fibrinogeno, Magnesio, Potassio, SODIO, calcio, ALT-AST, Bilirubina diretta e indiretta, Fosfatasi alcalina, GAMMA-GT, Colesterolo totale, colesterolo LDL, trigliceridi, omocisteina, esami urine
I valori che sono risultati alterati sono
COLESTEROLO TOTALE#255 130-200
COLESTEROLO LDL 186
Trigliceridi #256 0-175
Protidogramma Elettroforetico #8,2, 6-8
Attivita protrombinica #123,8 70-120
E peso specifico nelle urine 1.029 1007-1030 tutto il resto è nella norma, il neurologo in accordo col medico curante e col neurologo mi hanno detto di prendere tovanira da 20 mg e agemo da 1000 mg che non ho ancora preso, poi il neurologo mi ha detto che il peso specifico è un po alto e che è sinonimo di disidratazione, la terapia al momento è Zarelis 75 mg, Depakin bustine 100 mg 1 per due volte al giorno, Xanax 1 mg due volte al giorno, e da oggi ho ripreso il cinazyn 5 gocce per due volte al giorno, le volevo chiedere il peso specifico elevato può provocare ritenzione idrica?
Il neurologo mi aveva prescritto anche ciclomag che non ho ancora preso in questo caso mi potrebbe aiutare? Ieri ho avuto un attacco di emicrania con aura con tutto che prendo il Depakin però il mal di testa è stato leggero, cioè tutto l'attacco di emicrania è stato più leggero può essere effetto dei farmaci? Visto che soffro di emicrania con aura e di colesterolo e trigliceridi alti sono fattori di rischio per eventi vascolari? La ringrazio in anticipo per la risposta cordiali saluti
[#26]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,7k 2,2k 23
Può essere sia il cinazyn che il depakin a migliorare gli attacchi di emicrania con aura.
Per il peso specifico dell'urina non vedo problemi, siamo sempre nel range, beva di più.
Per il resto segua le indicazioni dei medici riguardo la terapia per abbassare i livelli di colesterolo e trigliceridi che possono rappresentare un fattore di rischio
per eventi vascolari.

Dr. Antonio Ferraloro

[#27]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore la ringrazio per la risposta le auguro una buon fine settimana cordiali saluti
[#28]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore buonasera mi perdoni e mi scusi se la disturbo ancora una volta. Le riassumo brevemente la mia situazione, sono un ragazzo di 29 anni che soffre da tanti anni di ansia e attacchi di panico e di emicrania con aura, ho effettuato: visite neurogiche (l'ultima a luglio) Risonanza magnetica e angio rm encefalo (2017) tac encefalo (2016), visite oculistiche e campi visivi, EEG Anche in privazione del sonno, visite cardiologiche con ecg e ecocardiogramma, visita ORL(ho il setto nasale deviato e ipertrofia dei turbinati), ecografia addome completo e tac addome completo a giugno (ho i calcoli renali) analisi del sangue inclusa la tiroide, il neurologo mi ha prescritto una risonanza magnetica encefalo e tronco encefalico che è tra un mese e mezzo, il macchinario è a 1,5 tesla, e delle analisi del sangue che ho effettuato: Emocromo, Glicemia, Azotemia, creatinemia, Protidogramma Elettroforetico, Pt, Ptt, Fibrinogeno, Magnesio, Potassio, SODIO, calcio, ALT-AST, Bilirubina diretta e indiretta, Fosfatasi alcalina, GAMMA-GT, Colesterolo totale, colesterolo LDL, trigliceridi, omocisteina, esami urine
I valori che sono risultati alterati sono
COLESTEROLO TOTALE#255 130-200
COLESTEROLO LDL 186
Trigliceridi #256 0-175
Protidogramma Elettroforetico #8,2, 6-8
Attivita protrombinica #123,8 70-120, infatti sto assumendo tovanira e agemo, in precedenza ho effettuato anche ves, pcr e tiroide risultati negativi, la terapia che sto assumendo è Zarelis 75 mg RP, Depakin 100 mg x 2 ma io ne assumo solo uno una perché mi porta sonnolenza e astenia, cinazyn 5 gocce x 2 e io ne assumo 5 perché mi provoca sonnolenza e astenia, poi assumo Xanax 1 mg per due volte al giorno. Le scrivo perché sono preoccupato di avere un tumore al cervello i sintomi che avverto sono i seguenti, senso di svenimento, confusione mentale, vertigini lievi, dimentico le cose subito dopo ad esempio non riesco a memorizzare subito il nome di un farmaco che non ho mai sentito, poi avverto confusione ad esempio ad organizzarmi nelle cose di ogni giorno, poi a volte è come se stomaco e cervello sono collegati come se le cose dallo stomaco mi salgono in testa, poi pesantezza alla testa con lieve dolore, formicolio agli arti superiori e inferiori ma non avviene in modo contemporaneo il formicolio, nausea, poi un altra cosa a volte ad esempio sbatto il gomito sulla porta come se il campo visivo si riduce ma vedo bene, oppure salgo le scale ed è come se inciampo nel gradino, le volevo chiedere questi sintomi possono essere la spia di un tumore cerebrale? O di malattie neurologiche importanti? La risonanza è tra un mese e mezzo e sono preoccupato è il caso di fare una Tac subito al pronto soccorso? Un ultima cosa può essere che la terapia farmacologica non sta funzionando visto che assumo Zarelis da più di sei mesi? Cosa mi consiglia di fare? La ringrazio in anticipo per la risposta cordiali saluti
[#29]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottor Ferrarolo mi scusi se la disturbo ancora una volta, le riassumo brevemente la mia situazione sono un ragazzo di 29 anni che soffre da tanti anni di ansia e attacchi di panico e di emicrania con aura, ho effettuato: visite neurogiche (l'ultima a luglio) Risonanza magnetica e angio rm encefalo (2017) tac encefalo (2016), visite oculistiche e campi visivi, EEG Anche in privazione del sonno, visite cardiologiche con ecg e ecocardiogramma, visita ORL(ho il setto nasale deviato e ipertrofia dei turbinati), ecografia addome completo e tac addome completo a giugno (ho i calcoli renali) analisi del sangue inclusa la tiroide, sto facendo la seguente terapia farmacologica: Zarelis 150 mg, Depakin 100 mg, Xanax a rilascio prolungato 1 mg per due volte al giorno, i disturbi sono i seguenti sintomi: senso di svenimento, nausea, confusione mentale, tachicardia, cefalea (in questo periodo anche 2-3volte a settimana) , poi dimentico le cose ad esempio penso ad una cosa e poi 30 secondi dopo ad esempio non ricordo a cosa stavo pensando, oppure sto facendo fatica a ricordare i nomi dei farmaci nel senso che ci devo pensare un po per ricordare un farmaco che mi dicono in generale ovviamente cioè se mi dicono un farmaco nuovo faccio fatica a ricordarlo ad esempio, cioè una sorta di memoria breve, la mia memoria non è più quella di una volta, astenia. Le scrivo il referto della risonanza magnetica del 2017: Esame eseguito con seguenze FSE T2-SE T1 pesate, DWI, FLAIR, e GE T2 sui tre piani ortogonali e con sequenze 3D-TOF e 3D T1-FSPGR con ricostruzioni MPR e MIP.
Ventricoli laterali di dimensioni lievemente aumentate e modicamente asimmetriche per sinistro maggiore del destro.
||| e |V ventricolo di normali dimensioni, in asse. Regolare lo sviluppo del corpo calloso.Assenti alterazioni di segnale a carico del parenchima encefalico. Si segnala il maggior ampliamento della cisterna magna a livello di entrambi i versanti. Regolare la rappresentazione degli spazi corticali della base e della convessita celebrale e cerebellare bilateralmente.Le sequenze Angio-Rm in fase arteriosa non evidenziano alterazioni morfo-strutturali e/o del segnale da vuoto di flusso a carico del poligono di Willis e dei suoi principali rami; si segnala solo lieve tortuosita' del decorso dei tratti intra-cranici delle aa. Vertebrali.
Sfumate alterazioni di segnale da mastodite cronica si riconoscono bilateralmente e modico ispessimento della mucosa dei turbinati nasali di sinistra. Mentre invece ora le allego quella fatta la settimana scorsa: Esame RM eseguito con macchina ad alto campo GE Signa Creator da 1,5 T con sequenze variamente pesate condotte su piani multipli dello spazio. Sono state eseguite sezioni sul piano assiale e sagittale; le immagini sono state ottenute con tecnica di Fast-Spin-echo T1 e T2 pesate, tecnica Flair e tecnica DWI. In fossa cranica posteriore il IV ventricolo appare lievemente aumentato di volume exvacuo, in relazione anche ad una dilatazione cistica della cisterna magna, su base connatale. In regione sopra tentoriale il sistema ventricolare appare in asse, asimmetrico per ventricolo sn maggiore del dx. Non si evidenziano aree di alterato segnale a carico del parenchima cerebrale esaminato. Dilatazione su base atrofica degli spazi subaracnoidei della convessità cerebrale. Le volevo chiedere ho qualcosa di grave? Ho un atrofia cosa significa? È grave? Ho l'Alzheimer giovanile? In generale ho qualche lezione grave? Può giustificare questo referto i miei disturbi? La ringrazio in anticipo per la risposta cordiali saluti
[#30]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,7k 2,2k 23
L’Alzheimer a 29 anni non esiste.
Riguardo la dilatazione degli spazi subaracnoidei della convessità cerebrale, sempre considerata la giovane età, potrebbe essere anche questa su base congenita, ne vediamo tante di queste situazioni.
Deve fare visionare le immagini al Suo neurologo.

Dr. Antonio Ferraloro

[#31]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore la ringrazio per la risposta e per le sue rassicuzioni, nella risonanza del 2017 può essere sfuggito al radiologo questa cosa? Per il fatto che il macchinario non era a 1.5 tesla ma di campo magnetico inferiore? Un ultima domanda può essere spia di malattie deminalizzanti come sla e sclerosi multipla? Per questa atrofia il neurologo che mi segue può prescrivere una terapia farmacologica? La ringrazio ancora cordialmente
[#32]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,7k 2,2k 23
È possibile che una RM a basso campo magnetico non abbia evidenziato questo reperto. Non esiste una cura per l'atrofia corticale ma non sappiamo nemmeno se nel Suo caso è patologica, probabilmente no.
Non ha nulla a che vedere con le malattie demielinizzanti e la sla.

Dr. Antonio Ferraloro

[#33]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore la ringrazio per la risposta e per la sua disponibilità, le auguro un buon fine settimana cordiali saluti
[#34]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottor Ferrarolo mi scusi e mi perdoni se la disturbo ancora una volta, in riferimento al post#29 ho effettuato la visita neurologica per dilatazione su base atrofica degli spazi subaracnoidei della convessità cerebrale, e parlato col radiologo che ha referto la rm, il radiologo mi ha detto che non c'è nulla e di stare tranquillo perché di questi referti se ne vedono tanti sotto i 40 anni, ho fatto la visita neurologica il neurologo ha visto le immagini e per lui non c'è nulla di patologico, infatti ha iniziato la riduzione dello Xanax a RP da 1mg per due volte al giorno a 1 mg la mattina e 0,5 la sera, poi ha mantenuto Zarelis da 150 mg e Depakin 100 mg. Le scrivo perché volevo una suo parere, chiamiamolo anche consiglio o consulenza, ciò che mi preoccupa è il fatto di dimenticare le cose facilmente cioè come se fosse una memoria a breve termine non ricordo a quello che ho pensato 2 minuti fa ad esempio oppure faccio fatica a memorizzare nomi di farmaci nuovi, ad esempio penso ad una cosa e poi 30 secondi dopo non ricordo a cosa stavo pensando,poi mi sento giù di morale dovrei iniziare a lavorare il mese prossimo ma mi sento depresso come se dentro di me non avessi le forze, poi da quasi un anno ho perso un familiare stretto e me ne sono preso molto anche dalla situazione covid perché ha creato incertezza, da stamattina ho come la sensazione di avere il campo visivo ridotto ma non lo è, è solo una sensazione, poi ho senso di afasia come se avessi un ictus o ischemia ma in realtà non sono afasico, le volevo chiedere questi disturbi compresa la memoria possono avere un origine ansiosa? Può essere sintomo di quacte patologia neurologa come Alzheimer o tumore? La risonanza l'ho fatta un mese fa, Può essere che ho anche una sindromi depressiva? La ringrazio in anticipo per la risposta cordiali saluti
[#35]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,7k 2,2k 23
Gentile Utente,

la sintomatologia descritta può certamente avere un’origine ansiosa e sembrerebbe anche presente un disturbo depressivo, infatti sta assumendo lo zarelis.
Concordo con quanto detto dal neurologo, stia tranquillo.

Dr. Antonio Ferraloro

[#36]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore la ringrazio per la risposta, mi ha tranquillizzato, le volevo chiedere un ultima cosa, la diminuzione del dosaggio dello Xanax da 2 mg a 1,5 mg a Rp può comportare un po' di ansia? E piccole scosse? Cordialmente
[#37]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,7k 2,2k 23
È possibile siano sintomi causati da riduzione del dosaggio.

Dr. Antonio Ferraloro

[#38]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore la ringrazio ancora per la risposta, e per la sua disponibilità le auguro una buona buona domenica cordiali saluti

L'Alzheimer è una malattia degenerativa che colpisce il cervello in modo progressivo e irreversibile. Scopri sintomi, cause, fattori di rischio e prevenzione.

Leggi tutto

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio