Visita neurologica e riflessi vivaci

Buonasera gentili dottori, sono un ragazzo di 27 anni.
Oggi ho effettuato una visita neurologica perchè da qualche mese sento fascicolazioni sopratutto nella coscia sinistra, ma anche al braccio sinistro, alle mano, ai polpacci e alla schiena.
Dopo aver letto che le fascicolazioni sono sintomo di sla ho avuto molta paura e ho prenotato la visita.
Il neurologo mi ha dato dei colpetti per cercare le fascicolazioni e non le ha trovate, ha trovato solo una miclonia al braccio ma ha detto che non è niente.
Mi ha misurato la forza e dice che non ho atrofie ne deficit di forza, mi ha fatto spingere e tirare con il piede, non mi ha fatto fare la mingazzini.
Mi ha fatto camminare e misurato i riflessi, tutto era negativo tranne i riflessi che ha riscontrato vivaci ma non ci ha dato molto peso anzi ha sorriso (sotto la mascherina) e ha detto che sono simmetrici e senza cloni o babinski non rappresentano un pericolo.
Ha escluso la sla e mi ha detto che in caso di sla le fascicolazioni sono molto evidenti e c’è sempre atrofia e debolezza.
Alle mani non mi ha fatto pare prove di forza però ha detto che ho muscoli interossei da vendere e non ho atrofie alle braccia.
Non mi ha dato un referto scritto ma mi ha prescritto un ansiolitico a basse concentrazioni e nella ricetta c’è scritto ansia somatizzata.
Secondo il vostro parere posso stare tranquillo dopo la visita?
Mi fido del neurologo che sembra avere molta esperienza, però continuano a spaventarmi un poco i riflessi vivaci, secondo voi in caso di sla si potrebbero presentare fascicolazioni e riflessi vivaci prima dei sintomi?
Non mi ha parlato di emg e mentre parlavamo mi è sembrato di capire che non la prescriva per le fascicolazioni dicendo che molta gente perde tempo ripetendo emg quando in realtà non c’è niente.
Spero in una vostra risposta e un vostro parere.

Cordiali saluti
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,1k 2k 23
Gentile Utente,

condivido quanto detto dal neurologo e la non prescrizione dell’EMG che anche dalle linee guida internazionali non è prevista in seguito a visita neurologica negativa.
I riflessi vivaci, come elemento isolato, non assume significato patologico e li riscontriamo quotidianamente in soggetti ansiosi e non ma del tutto privi di patologie neurologiche.
Le stesse fascicolazioni sono molto frequenti e nella stragrande maggioranza dei casi benigne, senza deficit motori.
Stia tranquillo.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno gentile dottor Ferraloro,
La ringrazio per la gentile e rapida risposta. Da quello che ho letto qua sul sito in molti consulti, la sla da sintomi visibili a un neurologo quindi il fatto che lui l’abbia totalmente esclusa mi dovrebbe far star tranquillo, fin da quando abbiamo iniziato a parlare mi ha dato la sensazione di non pensare a problemi neurologici ma ad ansia, mi ha spiegato che la malattia è molto rara e che lui aveva partecipato a uno studio epidemiologico trovando veramente pochi casi, studio poi ripetuto da una dottoressa alcuni decenni dopo e che aveva dato risultati praticamente uguali, parlo per la Sardegna. A fine visita mi ha detto che nella sla le fascicolazioni sono molto abbondanti e che c’è sopratutto il deficit. Io credo alle sue parole e anche se mi ha fatto una visita non molto approfondita (almeno non come quelle che si vedono su YouTube) penso che sia perché non ha trovato nulla da approfondire, lei è d’accordo con me? Per le fascicolazioni mi ha detto che mi crede ma se ci sono le deve vedere anche lui, e io gli ho risposto che sapevo che non mi sarebbero venute alla visita, e lui ha detto che quella è una cosa buona. Le fascicolazioni ci sono io le sento e le ho viste, ho visto proprio la coscia o il muscolo del pollice fare scatti, non è una cosa immaginata, ho fatto anche un video a quelle della mano ma lui non gli ha dato peso dicendo che non sono movimenti pericolosi. La mia ultima domanda è: se fossero state vere fascicolazioni sarebbero apparse con i colpetti? Anche se peso 87 kg e ho un po’ di massa grassa? E soprattutto le fascicolazioni e i riflessi vivaci possono precedere deficit di forza? Non cercherò nulla su internet mai più, mi affido solo alle parole di medici che conoscono l’argomento, lui all’ultima domanda ha risposto sorridendo e mi ha salutato dicendo di andare via tranquillo.
Mi scuso per farle perdere tempo,
Cordiali saluti
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,1k 2k 23
Gentile Utente,

il collega Le ha risposto sorridendo perché in effetti queste domande sono di origine ansiosa, causate dall'avere "letto troppo" in Rete.
Senza deficit motori non si può sospettare la SLA soprattutto con visita neurologica negativa.
Riguardo la tipologia di visita, un neurologo esperto sa cosa cercare, basta saggiare forza, tono, trofismo muscolare, riflessi, coordinazione e sensibilità e la visita neurologica è completa, anche se non è come "su You Tube".

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio tantissimo per la gentile risposta. Sono molto più tranquillo avendo due pareri uguali. Avrei un’altra domanda anche se non c’entra niente con questo consulto e non so se sia qualcosa di neurologico: da un po’ di tempo quando eseguo esercizio fisico come camminare o andare sulla bici, a un certo punto inizio a vedere un po’ offuscato senza però sentirmi stanco, inoltre a volte quando mi abbasso vedo appannato solo dall’occhio sinistro per qualche secondo (questa cosa forse l’ho sempre avuta ma non ricordo bene). Per il fatto della visione appannata quando svolgo esercizi fisici me ne sono accorto quando mi trovavo a Quito e pensavo fosse dovuto all’altitudine di 3000 metri però ora che mi ritrovo di nuovo a livello del mare ho lo stesso problema, è molto leggero e non mi obbliga a fermarmi dato che non sento stanchezza. I battiti del cuore in bici non superano i 130 e oggi mentre camminavo in leggera salita sono arrivati a 140, la pressione l’ultima volta che l’ho misurata era leggermente bassa. Secondo lei da cosa può dipendere questo problema? Mi scuso se non rientra in qualcosa di neurologico però in realtà non saprei in che sezione chiedere.
La ringrazio ancora per le gentili risposte,
Cordiali saluti
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,1k 2k 23
Non penso sia un problema neurologico, consulti un oculista.

Dr. Antonio Ferraloro

[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno gentile dottor Ferraloro,
Vorrei chiederle un parere su un sintomo nuovo. Ho notato che se strofino la lingua sul palato o tra i denti a destra partono delle fascicolazioni alla punta destra della lingua, le vedo chiaramente allo specchio anche con la lingua a riposo e durano qualche secondo, se poi riprovo dopo un po’ non appaiono più, però se aspetto un po’ e riprovo appaiono di nuovo, sono riuscito anche a filmarle. Durante la visita neurologica il neurologo aveva controllato la lingua con un luce e aveva detto che non vedeva fascicolazioni però non me l’ha fatto muovere ne strofinare. Io ho provato a strofinarla per cercare di evocare le fascicolazioni come faceva il neurologo nel resto del corpo con colpetti e sono apparse. Ovviamente questo mi spaventa tantissimo perché ho letto che le fascicolazioni alla lingua sono sicuro segno di sla bulbare, e da tempo ho la sensazione di non riuscire a pronunciare bene alcune parole e ora sono ancora più impaurito dopo aver scoperto queste fascicolazioni. Secondo lei è possibile che il neurologo non si sia accorto di una possibile disartria anche senza farmi dei test specifici? E avrebbe potuto vedere la presenza di una sla bulbare anche senza analizzare la lingua o i nervi cranici? L’unica cosa che mi ha fatto fare è togliere fuori la lingua e controllarla a riposo però non ha trovato fascicolazioni, la mia preocupazione è che in quel monento non ci fossero mentre in altri momenti si dato che non sento niente quando si muove.
Mi scuso per il disturbo e per insistere però sono davvero spaventato,
Cordiali saluti

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa