Ernia del disco formicolio/scosse mano e piede sinistro

Salve, spero in una risposta.

Sono una ragazza di 28 anni, praticamente due settimane fa, finito l’allenamento iniziai ad avvertire un dolore al ginocchio che il giorno dopo si è irradiato posteriormente dalla coscia al polpaccio sinistro.
Il giorno dopo ancora iniziai ad avvertire un formicolio, tipo scosse alla pianta del piede sinistro che ho tutt’ora, ma sono di breve durata, in più non mi si addormenta perché lo sento.

Premetto che sono ansiosa e ipocondriaca cercai i sintomi su Internet e da lì sfociai nel panico per le varie malattie.

Qualche giorno dopo, allenandomi di nuovo, le stesse scosse le avvertii, il giorno dopo l’allenamento, anche al palmo della mano sinistra, sempre di breve durata e mai continui.

Quando faccio passeggiate o mi tengo impegnata questi formicolii non li avverto, è come se non ho nulla.

La mattina mi alzo con il dolore al retro coscia fino al polpaccio e facendo un po’ di stretching va via.
Ieri mattina il formicolio era sparito, ma verso il pomeriggio, allungandomi nel letto con la schiena appoggiata al muro, mi è tornato al palmo della mano e alla pianta piede, che ripeto non si addormentano perché ho sensibilità.

Andando dal mio medico, mi ha detto che è un ernia del disco e mi ha dato delle compresse alle erbe per la mia ansia.

Ora mi chiedo, può un ernia del disco coinvolgere sia mano e sia piede sinistro?
Può provocare dolore anche al retro coscia fino al polpaccio?
Sono collegati?

Ho il panico che possa trattarsi di altro dato il mio continuo cercare i sintomi su internet.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 65,9k 2k 23
Gentile Ragazza,

la diagnosi di ernia del disco è stata fatta in seguito all’esito di una RM della colonna vertebrale?
Se un'ernia discale possa dare la sintomatologia descritta? Dipende dalla localizzazione dell'ernia e dai rapporti che contrae con le strutture circostanti.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la risposta.
Non ho fatto una RM, dato che il medico ascoltando i miei sintomi l’ha esclusa, dicendomi e conoscendo la mia ipocondria, che può dipendere dall’ansia.
Ma comunque nel caso non passino questi sintomi, la valuterei.
Anche se non capisco come mai non avverto nulla quando cammino anche per fare una passeggiata.
Il formicolio al palmo della mano lo avverto di più quando la muovo e a volte sento come un dolore alla zona del gomito. Premetto che questo formicolio al palmo della mano è iniziato il giorno dopo un allenamento fatto con i palmi delle mani a terra e polsi piegati, tipo flessioni.
Poi mi succede che se lo avverto alla pianta del piede sinistro, non lo avverto al palmo della mano, e viceversa.
Questo mi fa andare in panico.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Ho dimenticato di dire che ho una iper lordosi e soffro di sindrome di tietze, praticamente lo sterno mi si blocca, con conseguente scrocco per farlo sbloccare. In più a dicembre soffrivo di sbandamenti, poi risolti da soli, forse dovuti alla cervicale dato che passo molto tempo seduta a studiare con la testa abbassata. Non so se questo possa influire.
[#4]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 65,9k 2k 23
Gentile Ragazza,

la diagnosi di ernia del disco non è possibile farla solo con la visita medica, occorrono esami diagnostici di cui quello più completo e di elezione è la RM.
Riguardo il problema agli arti superiori, è possibile che sia causato da esercizi forzati e posture particolari assunte durante questi esercizi.
Non si faccia prendere però da paure immotivate in quanto non vedo elementi che possano fare pensare malattie importanti.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#5]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio davvero tanto Dottore e speravo in una sua risposta infatti. Sempre gentilissimo e disponibile
Cercherò di tranquillizzarmi dato che anche il mio medico mi ha detto che non posso vivere in questo modo facendomi assalire dall’ipocondria un mese si e due no.
Ringraziandola di cuore le auguro una buona domenica e un buon lavoro.
[#6]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 65,9k 2k 23
Di nulla, buona domenica anche a Lei.

Dr. Antonio Ferraloro

[#7]
dopo
Utente
Utente
Salve Dottore,
Torno a riscriverLa.
Le sensazioni di aghi al palmo della mano sinistra e alla pianta del piede sinistro, si erano risolte da sole dopo essermi recata dal medico e tranquillizzata.
Infatti erano 3 settimane che non avevo più fastidì.
Dopo il periodo di riposo dall’allenamento che pratico in casa e pensando fosse questo a causarmeli, mercoledì ho deciso di iniziare l’allenamento e il giorno dopo, ripensando a se potesse ritornare la sensazione di aghi, è ritornata e ora avverto nuovamente, solo a volte e non continuamente, la stessa sensazione di aghi sempre al palmo della mano sinistra e pianta del piede sinistro.
In tutto ciò vado nel panico e non riesco a pensare ad altro.
Aspetterò a lunedì per recarmi nuovamente dal medico anche se conosce già la mia ipocondria.
Cosa mi consiglia?
[#8]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 65,9k 2k 23
Ne parli nuovamente col medico curante ma l’origine ansiosa è concreta considerate le modalità di remissione della sintomatologia.
Non vedo motivi di preoccupazione.

Dr. Antonio Ferraloro

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa