Testa strana

salve, è da 3 mesi esatti che sto male.
inizialmente si trattava principalmente di dolori al petto e ansia.
le analisi (ecg, sangue, lastra ai polmoni, ecografia cuore) non hanno rivelato nulla di anomalo, anzi tutto molto buono.
è da circa 2 settimane però che al fastidio al petto (diminuito) si è aggiunto un fastidio alla testa insopportabile, una sensazione di ovattamento, testa vuota e pesante, sbandamenti mancanza di lucidità e fatica alla vista e all’udito.
Sono un soggetto estremamente ansioso e ipocondriaco tanto da pensare alla morte (sono consapevole dell’esagerazione) ma in vita mia non ho mai sofferto di nulla ed è la prima volta che sto veramente male.
nonostante provocarmi un fastidio assurdo, il sintomo non mi impedisce di fare nulla.
pensavo di recarmi dal neurologo a breve ma vorrei sapere: è possibile si tratti di cervicale?
a volte avverto fitte al collo o fitte alla scapola in base al movimento, ho spessissimo gli arti addormentati, nausea e anche diversi spasmi muscolari.

informo anche che purtroppo la mia postura non è mai stata delle migliori e ho spesso sofferto di dolori articolari per colpa di essa.

la ringrazio in anticipo, arrivederci
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,1k 2k 23
Gentile Ragazza,

la sintomatologia descritta potrebbe assimilarsi ad una cefalea tensiva anche senza un dolore vero e proprio.
Ci potrebbe essere una correlazione con eventuali problematiche cervicali, in comune potrebbe starci la tensione muscolare che oltre posture poco corrette può essere causata anche da stati ansiosi.
Effettui serenamente una visita neurologica.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
grazie mille! veramente gentile
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,1k 2k 23
Si nulla, buona serata.

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore, le riscrivo a distanza di settimane, la situazione non è cambiata molto ma sono andata da un medico internista e la diagnosi e stata la stessa: ansia. Mi hanno prescritto dei medicinali omeopatici che ovviamente non hanno ancora fatto nulla. Sono estremamente ipocondriaca e da un po’ di tempo mi sono fissata con le vene dato che quelle sul collo a volte mi danno fastidio e quando mi spavento vibrano molto e ho comunque cardiopalmo ovunque ormai (anche agli angoli delle dita). ho avuto un episodio di 3 minuti circa di fotopsia ma è già il terzo nel giro di due mesi,avvengono senza ulteriori fastidi (no emicranie o nausea) ho fatto una visita oculistica per la mia miopia, dove mi è stata vista la retina di recente e non hanno evidenziato nulla. So che lo stress e l’ansia fatto spesso vedere questi pallini bianchi e questi lampi di luce. Ma la cosa che mi spavanta di più è una vena nuova sul dito indice sinistro, molto più scura (NON GONFIA) tanto da farmi pensare all’inizi si trattasse di un segno fatto con la penna. A volte provo dolori alle mani e pruriti. ora non credo che sia l’ansia a rendere le vene più scure. crede ci possa essere un problema cardiovascolatorio? e le fotopsie, devo preoccuparmi?

le allegherei una foto della vena ma non ho modo di incollarla qua, mi faccia sapere, cordiali saluti e grazie
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,1k 2k 23
Le fotopsie possono avere un’origine ansiosa ma è indicato rivolgersi ad un oculista.
Se esiste un problema circolatorio? Ne deve parlare col medico curante perché è curiosa la presenza di una stria più scura, può essere un vaso sanguigno ma lo faccia valutare al medico.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#6]
dopo
Utente
Utente
grazie mille per la velocissima risposta come sempre dottore!
si, a questo punto penso che le fotopsie siano ansiose dato che l’oculista mi aveva detto che le pareti dell’occhio erano molto sane, si presentano su sfondi bianchi oppure di notte.
Per quanto riguarda queste vene o vasi sanguigni non mi danno pace ma nell’ultima visita medica dall’internista mi era stato indicato di non perdere tempo ad eseguire altri controlli dato che nell’analisi del sangue i valori erano ottimali, peró non avevo ancora parlato delle vene. dovrei insistere?
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,1k 2k 23
Ne parli inizialmente col medico curante.

Dr. Antonio Ferraloro

[#8]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore, le scrivo ancora sperando di non disturbarla.
La mia ansia è sempre peggio ma purtroppo per curarla mi hanno dato solo prodotti omeopatici che non stanno facendo nulla come pensavo.
Ultimamente sto avendo diversi formicolii alla testa, so che l’ansia causa spesso questo tipo di disagio quindi non mi preoccupa molto.
Spesso quando faccio grossi sforzi mi si ingrossano le vene dei piedi, e ho notato anche un lieve ingrossamento della vena sull’indice della mano destra.
Ho notato però che a destra ho la vena del collo leggermente più scura e mi si è ingrossato il linfonodo cervicale (non fa male) Ho sempre questo grande stato di confusione e spossatezza. Le altre persone dicono che non notano questa vena eppure io la vedo più scura. cosa può essere? è normale che a volte le vene si modifichino? dovrei prenotare l’ennisima vista o è solo ipocondria?
[#9]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,1k 2k 23
Ritengo che sia un problema ansioso, si faccia controllare dal medico curante.

Dr. Antonio Ferraloro

[#10]
dopo
Utente
Utente
la ringrazio ancora dottore, come sempre molto gentile.
quindi si conferma nuovamente solo quest’ansia.
grazie nuovamente

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa