Paura tumore al cervello

Buongiorno,
Sono un ragazzo di ventisei anni e da qualche giorno avverto una sensazione di movimento impercettibile, ho pensato possano essere vertigini, ma invece di essere episodiche sono costanti.
Ad ogni modo credo abbiano carattere oggettivo perché percepisco l'ambiente ruotare e non il mio corpo, come durante una leggera sbornia.

La situazione non cambia da seduto o disteso, anzi, sono particolarmente più evidenti appena aperti gli occhi, se mi metto a fissare un punto preciso, durante la giornata poi diventano meno "avvertibili" tanto che inizialmente ipotizzavo fosse un problema di calo della vista.

A ciò si associa un senso di nausea quasi costante, che non so se abbia cause indipendenti oppure se sia dovuto proprio a questo.

Ho fatto il test dell'equilibrio e pare sia buono; inoltre non ho problemi a camminare a occhi aperti o chiusi, anche se oggi, avendo camminato parecchio, ho notato che a volte mi sentivo un po' confuso, anche se non ho mai sbandato.
Avverto anche una sensazione di pressione ai livelli della mascella e del viso.

Ho effettuato una risonanza al tronco encefalico dieci mesi fa (intorno al 20 gennaio) con esito negativo, e mi chiedevo se è concretamente possibile che un tumore al cervello possa manifestarsi nel giro di così poco tempo.

Ringrazio per un'eventuale risposta.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 69k 2,1k 23
Gentile Ragazzo,

lasci perdere i tumori cerebrali, la causa del disturbo va cercata altrove.
Mi pare di capire però che non si tratti di vertigini vere e proprie ma di una sensazione di instabilità, come essere in barca, conferma?
Perché a gennaio ha effettuato la RM?
Ne ha già parlato col medico curante?

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dr. Ferraloro,

La ringrazio per la celere risposta. La sensazione effettivamente è simile a quella di essere in barca, anche se a volte è più intensa e in altri momenti lo è di meno.
A gennaio ho eseguito una RN di mia iniziativa perché studiando per un esame ho notato che avevo difficoltà nella lettura (saltavo le righe o anticipavo le parole) e dunque - essendo un soggetto ansioso - ho pensato subito al peggio.
Non ho ancora avuto modo di parlare col mio medico.

La ringrazio nuovamente.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 69k 2,1k 23
Gentile Ragazzo,

la sintomatologia potrebbe essere assimilata alle cosiddette pseudovertigini che riconoscono una causa psichica, ovviamente questa è solo un’ipotesi a distanza.
Ne parli col medico curante ma non vedo condizioni preoccupanti.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test