Un mese fa mi sono rivolta ad un oculista

Gentili dottori,
sono una ragazza di 22 anni molto preoccupata per l'esito di una risonanza magnetica all'encefalo.
Circa un mese fa mi sono rivolta ad un oculista in quanto da un periodo avevo notato anisocoria.
Il dottore non ha riscontrato nulla di sospetto ma per sicurezza ha deciso di farmi fare una risonanza magnetica.
Ora sono appena andata a ritirarla e ci sono alcune parti che mi destano molta preoccupazione(le scriverò in stampatello).
Riporto la risposta per intero.

In sede sotto-tentoriale:non sono apprezzabili alterazioni di segnale,focali o diffuse,del cervelleto e del tronco encefalico.Cisterne della base,quarto ventricolo e spazi subaracnoidei di ampiezza nella norma.
In sede sopra-tentorale:non sono apprezzabili alterazioni di segnale,focali e diffuse,del parenchima encefalico.ESILI IMMAGINI PUNTIFORMI E LINEARI IN CORRISPONDENZA DELLE PARTE INFERIORE DEI NUCLEI LENTICOLARI,ALLA GIUNZIONE TEMPORO-PARIETALE E IN SEDE DI CENTRI SEMIOVALI,AD INTENSITA' DI SEGNALE DI TIPO LIQUORALE,DA RIFERIRE A SPAZI PERRIVASCOLARI PIU' AMPI.
LE CAVITA' VENTRICOLARI SONO DI NORMALE AMPIEZZA,CON LIEVE ASSIMETRIA,COSTITUZIONALE,DEI CORNI TEMPORALI DEI VENTRICOLI LATERALI:QUELLO DI DESTRA E' UN PO' PIU' AMPIO DEL CONTROLATERALE.Gli spazi liquorali sub-aracnoidei peri-encefalici sono di normale ampiezza.
Le strutturte muscolo-nervose dei coni orbitali sono simmetriche e di aspetto regolare.
Non segni di massa.

Sono veramnte preoccupata.Qualcuno può chiarire i miei dubbi?
Grazie mille
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile utente,
si dovrebbero visionare le immagini per dare un giudizio attendibile. In linea di massima le posso dire che non dovrebbe trattarsi di nulla di grave ma soltanto di variazioni anatomiche individuali, congenite, cioè presenti fin dalla nascita. Ma il mio consiglio è di farla vedere ad un neurologo e anche al neuroradiologo che le ha stilato il referto per avere spiegazioni più dettagliate. Mi permetto comunque di tranquillizzarla.
Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,
prima di tutto la ringrazio per la sua risposta.
Se è possibile vorrei avere delle altre delucidazioni.
A settembre scorso ho effettuato un'altra risonanza magn
etica all'encefalo su consiglio del mio neurologo(soffro di emicrania da più di dieci anni)e da questa è risultato tutto normale.
Se si tratta di variazioni antomiche congenite perchè la precedente risonanza non aveva evidenziato nulla?(Questa,però,è stata effettuata presso un'altra struttura).
Preciso che il mese scorso quando mi sono rivolta all'oculista non era solo per l'anisocoria ma anche perchè da un pò di tempo avevo forti mal di testa alla fronte e agli occhi,molto diversi dalle mie solite emicranie.L'oculista mi ha diagnosticato una lieve ipermetropia e mi ha consigliato l'uso di occhiali.Da quando li ho messi,infatti,il fastidio agli occhi è notevolmente migliorato.
Il dolore alla testa purtoppo no e ha iniziato a farmi male anche la zona delle mascelle e ogni tanto quando abbasso il capo sento delle fitte che partono da dietro alla testa e arrivano fino all'orecchio.A segiuto di questi sintomi ho effettuato una visita ORL e il medico ha escluso sinusite mentre ha supposto una cefalea tensiva o un problema di malocclusione(in questo periodo sento il collo e le spalle molto indolenzite).Infine mi ha prescritto una visita di rivalutazione post risonanza.
Oltre tutto ultimamente avverto delle lievi fascicolazioni agli arti inferiori e raramente delle piccole scossette che partono da metà schiena e vanno scendendo.
Tutto questo può essere dovuto a qualche problema alla testa?
Sono una persona parecchio ansiosa e temo che sia qualcosa di grave.
So che non potete fare diagnosi on-line ma le sarei molto
se mi dicesse almeno qualcosa di indicativo.
Mi scuso per la lunghezza del commento e la ringrazio nuovamente.
Saluti
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile utente,
il mancato riscontro nella prima Risonanza delle alterazioni poi evidenziate potrebbe essere pure dovuto a macchinari di differente potenza. In ogni caso la mia era un'ipotesi soltanto. Secondo me dovrebbe, come le dicevo, fare una visita neurologica e fare visionare l'esame al neurologo ed anche al neuroradiologo che l'ha effettuato.
Sarà poi il neurologo che la indirizzerà per ulteriori accertamenti o meno.
Comunque stia tranquilla.
Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,
mi scuso fin da subito se la disturbo ancora.
La mia dottoressa ha visionato la risposta della risonanza e mi ha detto che non c'è nulla di cui preoccuparsi.Io le ho chiesto se era preferibile fare una visita dal neurologo ma lei mi ha risposto che non ce n'è bisogno.
Secondo lei dovrei insitere o prendo per buono ciò che mi ha detto la dottoressa?
Grazie ancora.
Saluti
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile utente,
come vedo, la sua dottoressa la pensa come me, però io farei visionare, come le dicevo precedentemete, la RM ad un neurologo ed a un neuroradiologo per sentire pure le loro opinioni. Il tutto, ripeto, con molta serenità da parte sua.
Cordialmente

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test