Miodesopsie e annebbiamento vista

Gentili dottori,

vi ringrazio per il servizio che offrite. Vi scrivo per chiedervi un consulto, poiché attualmente sono all'estero (ritorno tra venti giorni in Italia) e non ho modo di fare controlli specifici.

Da qualche giorno ho una strana sintomatologia agli occhi. Premetto che sono un ragazzo di 28 anni e sono miope ad entrambi gli occhi. Ho sempre sofferto di miodesopsie ma in questi giorni mi sembra che siano aumentate: penso che ciò derivi dalla stanchezza (mi capita di passare anche 10 ore al giorno al computer per lavoro). Inoltre, tale aumento si verifica in particolari condizioni di luce (neon o luce proveniente da un cielo particolarmente bianco). Però la cosa che più mi preoccupa è che faccio più fatica del solito quando leggo (non solo al computer, anche sulla carta stampata): ho come la sensazione che gli occhi mi si incrocino o, meglio, di sforzarne uno più dell'altro e, per brevi momenti, di avere la vista appannata. Infine, mi preoccupa un po' il fatto che mentre vedevo un film al computer, le immagini rimanevano come impresse per un secondo nel campo visivo, come quando si scatta una fotografia con il flash. L'ultimo sintomo riguarda una particolare sensibilità alla luce: non sopporto i passaggi repentini dal sole all'ombra, è come se l'occhio facesse fatica ad adattarsi.

Per dare ulteriori particolari, vi dico che tutti questi fenomeni si attenuano (miodesopsie comprese) quando tolgo gli occhiali e sto con occhio nudo. Ma temo di sforzare troppo la vista se non li porto per troppo tempo.

La mia domanda è la seguente: secondo voi è troppo tardi aspettare il mio rientro in Italia tra venti giorni per una visita approfondita o la sintomatologia richiede una visita immediata? E' possibile che tutto ciò derivi da stanchezza visiva?

Grazie. A presto,
Gianni.

[#1]
Dr. Enrico Rotondo Oculista 3,4k 82 3
Buonasera, è molto probabile che i suoi siano dei disturbi astenopeici (stanchezza visiva), in tal caso attenda tranquillamente il rientro in italia per fare un controllo, intanto segua una alimentazione bilanciata e beva tanta acqua, naturalmente se può, riposi un po la vista.

cordialmente

Dr. Enrico Rotondo
Responsabile Day Service Chirurgico - PTA di Gagliano del Capo (LE)
https://www.medicitalia.it/enricorotondo/

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test