Utente 188XXX
Cordiali dottori,.
mi chiamo Francesco e vi scrivo perche' vorrei chiedervi alcune informazioni sulla chirurgia degli occhi e sulle terapie alternative.

Io sono miope di 2.5 e 4.5 diotrie sugli occhi destro e sinistro, e leggermente astigmatico sul destro.

Ho appena fatto una visita da un ottico per farmi degli occhiali,
perche' da diversi anni uso solo le lenti,
e mi hanno consigliato di non abusarne in questo modo.

Durante la visita mi e' stata proposta anche la possibilita' di una terapia chiamata ortocheratorologia,
attraverso la quale la miopia viene curata portando delle speciali lenti usate di notte.

Quando ho chiesto delle info sulla terapia chirurgica,
mi hanno risposto che:

-per questa ci sono dei rischi ineliminabili,
soprattutto per le miopie importanti,
-hanno citato la non reversibilita',
-hanno parlato il rischio di arrivare a peggiorare la vista notturna,
con la possibilita' di avere macchie nella visione.

Inoltre, cercando info in rete,
ho letto di terapie rieducative non invasive,
anche se questa possibilita' mi e' sembrata abbastanza improbabile.

Vi sarei grato se poteste aiutarmi a fare luce sulla questione,
ed a capire quale di queste soluzioni potrebbe essere la migliore per me.

Grazie mille in anticipo, cordiali saluti.

Francesco BL

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
MIO CARO FRANCESCO,
BUONGIORNO,

SICURAMENTE LA PERSONA GIUSTA A CUI FARE DOMANDE SULLA CHIRURGIA OCULARE E' IL MEDICO OCULISTA.
PERALTRO LA SUA CONDIZIONE DI ANISOMETROPIA INDICA LA NECESSITA' DI ESEGUIRE UNA CHIRURGIA REFRATTIVA,
PROPRIO PER ELIMINARE O RIDURRE LA DIFFERENZA DI REFRAZIONE TRA UN OCCHIO E L'ALTRO.
PENSI CHE IN REGIONE LOMBARDIA
QUANDO LA DIFFERENZA DI REFRAZIONE E' DI 4 DIOTTRIE TRA UN OCCHIO E L'ALTRO
L'INTERVENTO CHIRURGICO E' A CARICO SSN.
CAPIRA' BENE CHE IL LEGISLATORE (DECRETO REGIONALE LUGLIO 2003) HA IDENTIFICATO COME PATOLOGIA ,
COME MALATTIA PROPRIO LA DIFFERENZA DI REFRAZIONE TRA UN OCCHIO E L'ALTRO.

OGGI LA CHIRURGIA REFRATTIVA E' ASSOLUTAMENTE MOLTO AFFIDABILE SOPRATTUTTO NEI MIOPI.
TROVERA' MOLTI MEDICI OCULISTI , MOLTO PREPARATI NELLA SUA BOLZANO E NELLA SUA PROVINCIA.
LA ASPETTO A MILANO
PER FARE 2 CHIACCHIERE QUANDO VUOLE...
BUONA DOMENICA
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 188XXX

Grazie per la risposta dottore.

Quindi l'opzione delle lenti notturne secondo lei e' da scartare?

Io ho poco piu' di 2 diotrie di differenza tra gli occhi; con questi parametri
un'operazione sarebbe a carico sel ssn o a carico mio?

Anche se poco probabile, come ho capito dala sua risposta,
c'e' cmq qualche percentuale di rischio o possibili effetti collaterali nell'operazione?

Ultima cosa: immagino che un'operazione, soprattutto se a carico del ssn, abbia importanti tempi di attesa;
secondo lei nel frattempo dovrei cmq farmi anche un paio di occhiali, per non restare sempre con le lenti?

Grazie

[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
sue domande

1)Quindi l'opzione delle lenti notturne secondo lei e' da scartare?

risposta
assolutamente SI vedo piu' complicanze REALI che miglioramenti oggettivi


2)Io ho poco piu' di 2 diotrie di differenza tra gli occhi; con questi parametri
un'operazione sarebbe a carico sel ssn o a carico mio?

risposta
NO, a meno he non abbia anche lesioni corneali tipo leucomi


3)Anche se poco probabile, come ho capito dala sua risposta,
c'e' cmq qualche percentuale di rischio o possibili effetti collaterali nell'operazione?

risposta
non vedo alcun rischio
e non vedo nessuna complicanza da piu' di vent'anni

4)Ultima cosa: immagino che un'operazione, soprattutto se a carico del ssn, abbia importanti tempi di attesa;
secondo lei nel frattempo dovrei cmq farmi anche un paio di occhiali, per non restare sempre con le lenti


risposta
si certo
nel frattempo puo' fare degli occhiali
o utilizzare lac giornaliere (senza esagerare)

a presto

SUO DOC
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333