Utente 320XXX
Salve gentil dottori, vi espongo il mio problema:

Ho un dente del giudizio sinistro inferiore parzialmente incluso e messo di traverso che si vede a malapena con una lieve esposizione della corna, oltre ad avere un disordne alle articolazioni temporomandibolari per una lieve maloccluisone causata, a detta del medico, da un'eccessiva tensione muscolare, che mi provoca una compressione a livello occipitale. Chiaramente soffro anche di bruxismo e secondo il medico lo scompenso temporomandibolare si è venuto a creare anche per questo. In questo dente mi è stata diagnosticata una carie. Inizialmente a livello di questo dente avvertivo solo un dolore dovuto a sbalzi termici caldo-freddo che si presentavano quando assumevo cibo o bevande ( questo a distanza di un anno circa ), da circa un mesetto mi si è presentata un'infiammazione del trigemino solo dalla parte dove c'è l'ottavo parzialmente incluso ( vale a dal lato sinistro ), questa infiammazione si estende su tutte le branche del trigemino sinistro e sento questo lato del viso sempre compressso dalla mandibola fino alla tempia con episodi di forte dolore. Ho assunto augmentin da 1g e brufen da 600 per 3 gg, ma non ho visto molti miglioramenti, a questo punto mi è stato prescritto il rocefin da 1g da assumere in concomitanza con il bentelan da 1,5 che ancora non ho cominciato a farmi iniettare. A cosa può essere dovuta tale infiammazione ? Ad un infezione o ad una compressione del nervo per la posizione del dente o per il disordine temporomandibolare?

Preciso che devo farmi effettuare l'estrazione del dente in questione è da un tac è emerso il seguente referto:

È stato eseguito studio TDM basale dell'arcata mandibolare con tecnica volumetrica multidetettore e ricostruzione siml panoramiche e parasagittali oblique ( dental scan ).
Si rileva discontinui dei definitivi inferiori le cui corone sono rivolte mesialmente poste a ridosso degli elementi dentari in posizione 3.7 è 4.7.
In particolare la corona del 4.8 giunge a ridosso degli apici radicolari del 4.7, le radici orizzontalizzate sono poste a cavaliere del tetto del canale mandibolare ( IMA 18-23 ).
La corona dell'elemento dentario 3.8 giunge a contatto con il colletto del 3.7 le radici sono poste lievemente al di sopra è mediamente al tetto del corrispondente canale mandibolare ( IMA 147-153 ) improntando ed assottigliando lievemente la corticale linguale della branca mandibolare; vi si associa carie occlusale della corona.
In esiti di terapia conservativa del 36, a ridosso dell'apice mesiale (IMA 116-125) si rileva grossolana area sclerotica riferibile in prima ipotesi ad esiti di osteite

Spero di aver esposto un quadro esaustivo.

In attesa di risposte, porgo cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Salve,i suoi disturbi li riterrei dovuti ad una duplice causa:
a) problema dell'ottavo incluso , legato verosimilmente ad una pericoronarite,infezione che si crea quando una cuspide dell'ottavo in inclusione osteomucosa,"buca" la gengiva,creando una sorta di tasca,ove penetrano residui alimentari e batteri

su questo argomento le invio un link

https://it.wikipedia.org/wiki/Pericoronite

la soluzione è ovviamente chirurgica,ed è alla portata di qualsiasi dentista esperto di chirurgia orale.

b)......il secondo aspetto riguarda quello che racconta all'inizio:

"oltre ad avere un disordine alle articolazioni temporomandibolari per una lieve maloccluisone causata, a detta del medico, da un'eccessiva tensione muscolare, che mi provoca una compressione a livello occipitale. Chiaramente soffro anche di bruxismo e secondo il medico lo scompenso temporomandibolare si è venuto a creare anche per questo"....

Il bruxismo è una delle principali cause del Disordine Temporo
Mandibolare ed i sintomi ,che lei non elenca,possono essere
click/rumori articolari,dolori articolari/muscolari,cefalea,cervicalgia,vertigini,acufeni.
Il dolore che riferisce potrebbe essere ,(oltre che causato dall'ottavo),un dolore di natura articolare(ATM) o miofasciale.
Pertanto oltre a trattare il primo problema col dentista curante,per il secondo le consiglio di rivolgersi ad un esperto del settore,cioè ad uno GNATOLOGO.

Le invio alcuni link di approfondimento


https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-dolore-facciale.html

https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/1236-dolore-facciale-ad-origine-atm.html

https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/699-bruxismo-riconoscerlo-affrontarlo.html

Se ha necessità di ulteriori chiarimenti, chieda pure.

Distinti Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 320XXX

Gentile Dott. De Socio, in primo luogo la ringrazio per la disponibilità e la spiegazione molto chiara in merito..
In secondo luogo, effettivamente, ci sarebbe un'altra cosa che vorrei chiedere: Accennavo prima alla cura farmacologia composta da: augmentin 1g e brufen da 600; e mi chiedevo se eventualmente fosse una cosa saggia utilizzare il rocefin per andare piu sul sicuro per debellare un'eventuale infezione dato il fatto che il dente in questione è stato trascurato e non vorrei che i batteri avessero sviluppato resistenza agli antibiotici... E nel caso con quale modalità posso passare dall'augmentin al rocefin senza particolari rischi o complicazioni?

Grazie ancora,
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Personalmente sono dell'avviso che un antibiotico non vada
sostituito prima di un periodo congruo per non sviluppare antibiotico resistenze,ma se il suo curante ha deciso cosi' non posso dirle altro che chiarirsi meglio con lui......
Buona Serata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 320XXX

Grazie dottore, difatti non presentando ascessi, pus, gonfiore o febbre, il medico mi ha sconsigliato di assumere un antibiotico forte come il rocefin...
Pertanto, se può rispondermi, lei ritiene l'infiammazione del " trigemino sinistro " imputabile a qualche infezione o ad un non corretto allineamento dell'articolazione temporomandibolare? Considerando che i dolori li avverto solo dal lato sinistro, dove il condilo della mandibola non è perfettamente incastrato, e tastando la zona con apertura e chiusura della mandibola si avverte una leggera sporgenza nel muovere l'articolazione; cosa che non si presenta dal lato destro. Il dentista mi ha detto che c'è una contrazione del massetere, premendo sotto la lingua in corrispondenza degli ottavi...
Detto questo secondo un suo parere, potrebbe escludersi una neuropatia a carico del trigemino ?

Grazie della disponibilità,

Buona giornata

[#5] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Buonasera,
ha letto i link che le ho mandato?
Se li ha letti allora avra' intuito che il suo problema è
una disfunzione temporo-mandibolare.
Faccia una visita Gnatologica,solo così avremo
contezza dei suoi disturbi .

Cordialmente
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#6] dopo  
Utente 320XXX

Gentile Dottore, riguardo i link ho avuto modo di leggerli e mi hanno illuminato qualche lampadina chiaramente; tuttavia mi interessava conoscere un suo parere per così dire " a risposta secca ".
La ringrazio ancora per l'interessamento al mio caso.
Non appena avrò altri aggiornamenti sarò lieto di esporli in questa sede.

Buona serata

[#7] dopo  
Utente 320XXX

Gentilissimo Dott. De Socio, potrebbe togliermi una curiosità?
In pratica poco meno di un anno fa, mi si era spezzato un molare in seguito ad una carie, di conseguenza mi sono recato da un dentista che ha provveduto a fare una parziale ricostruzione. Il molare in questione è il 2° superiore sinistro.

Ora mi sorge un dubbio:
Il dentista dal quale mi sono recato in questi giorni, mi ha detto che ho una lieve malocclusione a livello di questo molare che e' stato ricostruito, dovuta alla cuspide superiore che tocca e sfrega con quella inferiore e non permette, per così dire, il corretto incastramento di un molare sopra l'altro... difatti la cuspide del molare sottostante si è lievemente usurata dovendo sfregare continuamente con quella soprastante.
Ora mi sorge un dubbio: si tratta di una coincidenza il fatto che mi sia venuto un disordine temporomandibolare proprio nella zona dove mi è stato ricostruito questo dente ? perchè in seguito a questa operazione ho iniziato per la prima volta ad avere i disturbi mandibolari, cervicali e alle spalle. Di conseguenza può essere che per assurdo il dentista che un anno fa ha praticato ( senza dubbio in buona fede ) questa ricostruzione, non si sia attenuto a quella che era la chiusura corretta del dente in questione ? anche perche' avverto una sensazione di rialzamento nella zona ricostruita, che dal lato opposto mi crea una sorta di spazio che la mandibola deve andare a compensare creandomi scricchiolio dell'articolazione temporomandibolare destra. Preciso che fino a prima di questa operazione non ho mai sofferto di malocclusione né di disordini temporomandibolari.
Se cosi fosse, potrebbe consigliarmi come poter esporre questo mio dubbio al dentista dal quale sono attualmente in cura ? Perchè non vorrei passare per uno che fa autodiagnosi affrettate e soprattutto non vorrei rischiare di offendere la professionalità del medico in questione dimostrando poca fiducia...però PERSONALMENTE il discorso che si sia venuto a creare questo disturbo in seguito ad una ricostruzione effettuata non proprio a regola d'arte ( d'altro canto siamo esseri umani e gli sbagli sono ammessi ) , mi sembra abbastanza plausibile, poiché nel resto delle 2 arcate non ho mai avuto, né ho altri tipi di problemi se non qualche carie otturata.

Grazie per la sua disponibilità

Cordiali saluti

[#8] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Ne parli chiaramente col suo dentista se esperto di gnatologia,
altrimenti si consulti con un Collega pratico di tale branca .
Buona Domenica
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#9] dopo  
Utente 320XXX

Gentile Dott. De Socio, la ringrazio per le delucidazioni.
In attesa di sentire il parere del mio dentista ho posto la mia problematica nella sezione gnatologia clinica.

Buona serata

Cordiali saluti

[#10] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Ho visto la richiesta in Gnatologia e ho letto quello che ha riportato :
"Mi sono dimenticato di accennare al fatto che soffro di bruxismo, difatti il dentista che mi sta seguendo mi ha consigliato l'utilizzo di un bite da portare quanto più tempo possibile, o un'ortodonzia fissa da portare per almeno 2 anni, anche se mi ha precisato per quest'ultima che non è sicuro dell'efficacia, spiegandomi che i denti tendono a spostarsi continuamente"......
Le dico semplicemente che il bruxismo non si cura con l'ortodonzia.......
Faccia la famosa visita gnatologica.
Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#11] dopo  
Utente 320XXX

Gentile Dott. De Socio, grazie per l'interessamento alla mia questione.
Ho provveduto a fissare la visita gnatologoica... Ma per curiosità, mi dice che il bruxismo non si cura con l'ortodonzia; quali mezzi possono essere validi per affrontare questo problema che lei sappia?

Cordiali saluti

[#12] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Essenzialmente BITE appositi ed eventuali terapie di supporto a giudizio dello specialista che l'avrà in cura.
OK?
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#13] dopo  
Utente 320XXX

Gentile Dott. De Socio, la ringrazio per la risposta.
Avrei, cortesemente, un'ultima domanda da porle: Alla luce del referto della tac che ho fatto, durante l'estrazione dell'ottavo inferiore sinistro che probabilità ci sono di incorrere in complicazioni, durante o post operazione, e provocare danni a carico di qualche nervo?

Grazie per la disponibilità

Cordiali saluti

[#14] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Va valutata dal dentista con una CBCT il reale rapporto col nervo alveolare.Comunque l'estrazione dell'ottavo in mani esperte è un intervento di routine.
Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia