Utente 492XXX
Buongiorno,
Il mio bambino ha sette anni e ha curato qualche carie negli ultimi due.
Questa estate ha sofferto di due ascesso che si sono alternati su due denti che erano stati curati un annetto prima.
L’ascesso in entrambi si è manifestato con un gonfiore tipo pallina sulla gengiva ma senza fistolina. Eravamo in vacanza e la dentista ci ha fatto bucare per fare uscire il pus.
Rientrati in città la dottoressa ha rivisto entrambi i denti, li ha ripulito del pus è chiuso provvisoriamente.
Uno per ora è stabile. L’altro è ripartito con un ascesso, e la dentista lo ha lasciato aperto e ci ha detto sarebbe stato il caso di estrarlo e pensare a un mantenitore di spazio.
Ci siamo rivolti a un altro dentista nella speranza volesse provare a salvare il dente e questo ha tentato una devitalizzazione pur essendo le radici del dentino consumate. Questo è un dentino che dicono dovrebbe sbucare tra i 10-12 anni ma secondo questo dottore sbucherà precocemente.
Devitalizza il dente da latte e chiude provvisoriamente ed il giorno dopo riecco il gonfiore gengivale dell’ascesso. Il bambino come sempre non lamenta dolore, e stavolta nemmeno al tatto...
il dentista dice che finché non aumenta il gonfiore o dolore possiamo provare a vedere cosa accade per decidere poi come intervenire , io ho due paure:
1 che il dolore arrivi all’imp È insopportabile per un bambino così piccolo
2 che questa infezione va avanti con alti e bassi da mesi e che possa avere esiti gravi sulla salute generale de bambino.
Mi domando quindi quanto tempo possiamo ancora stare a fare tentativi di salvare il dente con l’infenzione in corso.
La prima volta era agosto, la dentista ha ripulito a settembre, si è rigonfiato due settimane fa e abbiamo devitalizzato 5 giorni fa. Il bambino è gonfio da 3 giorni, oggi il quarto.

Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Spero si sia rivolta ad un Pedodontista per una corretta valutazione clinica.In presenza di ascesso va comunque effettuata una terapia canalare così come a carico dei denti permanenti,in caso di insuccesso sarà necessario procedere all'avulsione e utilizzare un mantenitore di spazio per il permanente che deve erompere.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 492XXX

Io mi domando se questo permanere del gonifiore decreta già insuccesso della terapia canalare o se fa bene il dentista a voler aspettare. Quanto si può aspettare con un infezione ?

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Non si può attendere con un ascesso in corso,se la terapia canalare non ha avuto esito(che deve essere immediato),va praticata l'avulsione.Si è rivolta al Pedodontista oppure ad un generico?
Le dico questo perché esiste lo Specialista dei bambini.....


Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 492XXX

La pedodontista prima non ha voluto tentare la devitalizzazione ed era per togliere il dente. Ora ci siamo rivolti a un dentista che pratica anche pedodonzia e ha tentato devitalizzazione pur dicendoci che poteva non essere risolutiva ma vuol tentare di salvare il dente. Ora appunto ha detto che siccome il bambino non lamenta dolore e il gonfiore non è peggiorato pensa di aspettare ancora qualche giorno per vedere come procede

[#5] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Personalmente la vedo in maniera diversa,se è necessario estrarre,bisogna estrarre.Mi auguro che sia stata attuata "nell' attesa" una copertura antibiotica.


Cordialità
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia